Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
Saturday 19 August 2017

Come rendere il sito dell’hotel rintracciabile tramite le long long tail e aumentare le conversioni

leggi l’articolo completo...Già più volte abbiamo sottolineato come, ai fini dell’indicizzazione del sito e della sua ottimizzazione sui motori di ricerca, affidarsi a parole chiave generiche e fortemente competitive è quasi del tutto inutile: tutti siamo coscienti che il più alto tasso di conversione è generato dalle “long-tail keyword” (in italiano “parole chiave dalla coda lunga”), cioè chiavi di ricerca specifiche di tre o più termini.

Le long tail infatti, rispondono a una ricerca targettizzata da parte del cliente, che sarà portato a scegliere quasi sicuramente una tra le prime opzioni offerte dal motore di ricerca per quella specifica ricerca condotta.

leggi l’articolo completo…

Revenue Management e Travel 2.0: un connubio vincente

leggi l’articolo completo...Si è concluso con successo il corso “Revenue Management Alberghiero & Travel 2.0”, l’ultimo innovativo workshop tenuto da Franco Grasso e Booking Blog dal 24 al 26 giugno scorsi a Firenze.

Un corso questo, che ha visto emergere chiaramente una nuova e fondamentale tendenza nel settore alberghiero: oggi il Revenue Management e il Travel 2.0 sono diventate due realtà imprescindibili l’una dall’altra. Il RM può infatti rivelarsi davvero efficace solo se gestito in linea con i trend più recenti del web 2.0 e con la stessa attenzione che è necessario attribuire alle dinamiche dei social network.

leggi l’articolo completo…

Importanza delle recensioni on-line e nuove figure professionali: la guest relation

leggi l’articolo completo...La crescente importanza dei siti di recensioni online ad oggi sta portando tutte le strutture turistiche a prestare maggiore attenzione alla propria “immagine” così come viene percepita e descritta dai clienti sulle piattaforme 2.0 (primo tra tutti il tanto amato/odiato TripAdvisor).

La stimolazione dei commenti positivi e l’attivazione della volontà nel cliente a lasciare un buon feedback sono fondamentali, così come la prevenzione dei giudizi negativi.
 

leggi l’articolo completo…

4 idee per sfruttare con successo le recensioni del vostro hotel

leggi l’articolo completo...Secondo Compete.com, in relazione alla crescita dei Social media, nell’ultimo anno il traffico generato dai social network verso i siti degli hotel è aumentato del 151%.

Dunque le recensioni positive che i vostri clienti lasciano sui social media come TripAdvisor, Trivago, Zoover, ecc sono davvero un importante strumento per aumentare le visite al vostro sito ufficiale e le conversioni.

In realtà ci sono almeno altri 4 utilissimi modi per sfruttare le reviews positive:

leggi l’articolo completo…

Non solo TripAdvisor: i social network turistici dove l’hotel deve farsi conoscere

leggi l’articolo completo...Prenotare un viaggio on-line non è una passeggiata: le persone visitano oltre 20 siti di hotel e intermediari, cercano le migliori offerte, comparano prezzi e soprattutto leggono consigli, commenti ed esperienze condivise dalle community, prima di confermare una prenotazione.

Oltre all’ormai conosciutissimo sito di recensioni TripAdvisor, sono davvero tanti i social network e i blog turistici consultati dagli utenti per pianificare un viaggio, su cui una struttura alberghiera dovrebbe ambire a farsi trovare.

Vi segnaliamo quelli più letti.

leggi l’articolo completo…

Riduzioni di prezzo e integrità della marca, nella GDO e in hotel

leggi articolo completo...La riduzione del prezzo di una camera può stimolare la domanda di acquisto da parte dei consumatori?

La riduzione del costo di un deodorante al supermercato può stimolare la domanda di quel prodotto? E se tale domanda passa all’acquisto, l’immagine della marca che attua in maniera continuativa una riduzione del prezzo/promozione, come ne esce fuori?

All’interno della grande distribuzione, già nel 2004, più della metà delle marche in Italia è stata venduta attraverso delle promozioni: ad esempio prendi 3 paghi 2, tagli di prezzo, buoni sconto sul secondo acquisto, partendo dall’assunto che il consumatore agisca orientato in maniera razionale puntando su benefici immediatamente percepibili: promozioni, prezzo.

leggi l’articolo completo…

Recensioni Hotel: Trivago introduce la pagella # 2

leggi l’articolo completo...Trivago, seguendo le orme di TripAdvisor, ha rilasciato alle strutture alberghiere la possibilità di integrare il suo modulo di valutazioni direttamente nel sito web officiale dell’hotel.

A differenza di quello di TripAdvisor però, che riporta il ranking e le ultime recensioni inserite dagli utenti su TripAdvisor stesso (ne abbiamo già parlato nell’articolo I nuovi strumenti su TripAdvisor: fidarsi è bene… non fidarsi è meglio), il modulo di Trivago riporta il punteggio globale e la media dei punteggi attribuiti dagli utenti su diversi siti, oltre che su Trivago, andando a comprendere addirittura quelli di TripAdvisor e delle maggiori OTA.

leggi l’articolo completo…

Recensioni Hotel: Trivago introduce la pagella # 1

leggi l’articolo completo...Trivago, social network e comparatore prezzi nel settore alberghiero, ha appena lanciato un nuovo strumento per la valutazione degli hotel, chiamato “reviews module”, che riteniamo interessante per alcuni aspetti particolarmente peculiari.

La novità importante introdotta da Trivago sta nel fatto che il modulo, una specie di “pagella” dell’hotel realizzata dagli utenti, aggrega insieme i punteggi dei commenti pubblicati su Trivago, con quelli dei vari portali di recensioni turistiche e delle maggiori OTA (come TripAdvisor, Expedia, Booking.com, Venere, Hotel.info, Holidaycheck, ecc.), per fare una media ponderata, sulla base della quale viene attribuito all’albergo un punteggio unico assoluto.

leggi l’articolo completo…

SEO: 5 Miti da sfatare per evitare errori strategici

leggi l’articolo completo...Il Search Engine Optimization, o SEO, è quell’insieme di attività volte ad ottimizzare il posizionamento di un sito nei motori di ricerca e dunque a rendere il sito il più visibile possibile tra i risultati dei motori di ricerca.

Tenendo conto che la maggior parte degli utenti iniziano il loro processo di prenotazione di un viaggio con una ricerca su internet, il SEO è diventato una disciplina sempre più importante nelle strategie marketing degli hotel.

Eppure in Rete circolano ancora informazioni sbagliate, talvolta messe in giro da “presunti esperti” di web marketing. Alcuni di questi “miti” sono semplicemente tecniche oggi sorpassate, per il fatto che le tecniche SEO sono in costante evoluzione a causa dei rapidi cambiamenti degli algoritmi dei motori di ricerca, ma altri sono vere e proprie fandonie.

leggi l’articolo completo…

Hotel Brand Reputation: le guide off-line restano fondamentali

leggi l’articolo completo...Il fatto che sempre più persone vadano su Internet a cercare informazioni sulle destinazioni dei viaggi, a cercare voli, alberghi, a prenotare soggiorni o pacchetti, non significa che non consultino anche le guide cartacee.

Chi non ha a casa una guida di Londra, Barcellona o Parigi, su cui ha spulciato almeno una volta alla ricerca dell’albergo o del B&B più vicino al quartiere preferito o che si adattasse meglio al proprio budget?

Basta guardarsi in giro a Firenze, a Roma o Venezia: i turisti portano quasi sempre con sé una guida, che sia Lonely Planet, Routard, Touring Club, National Geographic, Michelin o Time Out.

leggi l’articolo completo…

4 consigli per una strategia di successo nel Social Media Marketing

leggi l’articolo completo...Secondo Denise Zimmerman, esperta di marketing per imediaconnection.com, delle aziende classificate dalla rivista Fortune come le top 1000 del 2009, ben il 75% intraprenderà quest’anno iniziative di social media marketing per aumentare il dialogo con i propri clienti, ma di queste iniziative il 50% fallirà.

In effetti i social media sono uno strumento semplice e abbastanza intuitivo da capire e da imparare: tutti sono capaci di aprire una pagina su Facebook o un blog su Myspace, il problema sta poi nel sapere gestire i propri profili, interagire con gli utenti e utilizzare queste piattaforme per fini aziendali.

leggi l’articolo completo…

Le OTA tagliano fees e sovrattasse su voli e hotel per acquistare clienti e competitività

leggi l’articolo completo...Quando gli utenti vogliono prenotare un volo on-line, di solito analizzano e confrontano sulle OTA le tariffe disponibili per il periodo scelto, poi però spesso (si calcola un 31%) prenotano sui portali ufficiali delle compagnie aeree, soprattutto per evitare le “fees” (dai 7 ai 12 dollari a tratta) che sarebbero obbligati a pagare se prenotassero invece direttamente dagli intermediari.

In passato solo Priceline e Hotwire (appartenente al gruppo Expedia Inc.) avevano annullato le fees sui biglietti aerei in modo permanente, mentre la maggior parte delle maggiori OTA le avevano sempre mantenute.

leggi l’articolo completo…

Turismo su Twitter: davvero il micro-blogging funziona?

leggi l’articolo completo...Su Twitter la gente parla anche di Turismo: cerca idee, suggerimenti e link per le vacanze. Recentemente abbiamo notato che diverse riviste, guide, aziende internazionali del settore, hanno captato questa tendenza e si sono sintonizzate sulla piattaforma per parlare ed ascoltare gli utenti, con risultati tendenzialmente positivi.

Personalmente stiamo ancora testando il possibile utilizzo di questo microblogging per capire se possa effettivamente essere impiegato nel settore alberghiero come mezzo di marketing nel nostro Paese. Se infatti, come abbiamo già spiegato, la Twitter-mania non ha ancora coinvolto l’Italia, in America e in UK sono già in molti gli esperti di marketing che si stanno cimentando nel suo utilizzo a fini pubblicitari in ambito turistico.

leggi l’articolo completo…

Microsoft lancia Bing: il motore di ricerca decisionale

leggi l’articolo completo...Il 3 giugno sarà lanciato Bing, nuovo nato di casa Microsoft: il search engine che, a detta del colosso di Redmond, rivoluzionerà il modo di fare ricerca e forse riuscirà in parte a scalfire l’incontrastato primato di Google.

Si tratterà infatti non più di un semplice “search engine” ma di un “decision engine”, un motore di ricerca decisionale, che non si limiterà a dare risposte, ma aiuterà gli utenti attivamente e intelligentemente a prendere decisioni, soprattutto in quei settori nei quali gli acquisti si fanno ormai prevalentemente on-line.

leggi l’articolo completo…