Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
Tuesday 21 November 2017

Starwood dimezza i prezzi e riaccende il dibattito sul taglio delle tariffe

leggi l’articolo completo...Torna a far discutere il dilemma più dibattuto dell’industria alberghiera: davvero i tagli indiscriminati alle tariffe sono la soluzione migliore per favorire l’occupazione nei momenti difficili?

La scorsa settimana la prestigiosa catena alberghiera Starwood Hotels & Resorts ha annunciato pubblicamente di operare pesanti sconti fino al 50% in circa 600 delle sue proprietà a livello internazionale, per contrastare il rallentamento delle prenotazioni dovuto alla recente flessione economica.

Si riaccende così con forza il dibattito sull’abbassamento delle tariffe e i professionisti hanno ricominciato a chiedersi se questa è davvero l’ultima soluzione da adottare per fronteggiare lo stallo economico.

leggi l’articolo completo…

Motori di ricerca e video guidano le scelte dei vaggiatori: consigli per gli hotel

leggi l’articolo completo...Grazie ad un recente sondaggio condotto da Google in collaborazione con OTX dal titolo “The Traveler’s Road to Decision” (ovvero La strada del viaggiatore verso la decisione), è stato possibile comprendere come sono cambiate nell’ultimo anno le scelte e i comportamenti degli utenti che pianificano i loro viaggi on-line.

La ricerca, realizzata ad aprile su un campione di 5.002 persone che hanno viaggiato almeno un volta nei sei mesi precedenti per lavoro e piacere, ha affrontato diversi ambiti del turismo: i viaggi in generale, la scelta di hotel e destinazioni, voli, noleggio auto e crociere.

leggi l’articolo completo…

Internet esplode in Oriente: c’è bisogno di siti multilingue e International SEO

leggi l’articolo completo...La rivista New Scientist ha appena pubblicato un interessante articolo relativo allo straordinario aumento degli utenti di Internet nel Mondo dal 2002 al 2008.

Dal grafico risulta che il traffico sta aumentando alla velocità della luce, con un incremento del 50% annuo: un’esplosione di utenti che investe soprattutto i Paesi emergenti caratterizzati dalla forte crescita dell’adozione di Internet da parte della popolazione, in particolare l’Oriente e il Sud America.

In concomitanza con l’aumento degli utenti sulla Rete, aumentano anche i visitatori proveniente da questi Paesi in Italia: un motivo in più per adeguare il proprio sito ufficiale e il proprio staff alle nuove possibilità offerte dai crescenti flussi turistici dall’Asia.

leggi l’articolo completo…

Avviso agli albergatori: le recensioni false sono bollate e perseguite legalmente

leggi l’articolo completo...Nei giorni scorsi abbiamo sostenuto l’iniziativa degli albergatori contro le recensioni false e le diffamazioni pubblicate su TripAdvisor, contro cui sembra che gli hotel non riescano a difendersi.

D’altro canto c’è da chiedersi chi protegga gli utenti dalle false reviews pubblicate dagli albergatori con i più svariati stratagemmi, non tanto a detrazione dei competitor, quanto più per gonfiare e falsare il proprio ranking.

leggi l’articolo completo…

Nuovo portale Italia.it: ancora scadente dal punto di vista 2.0

leggi l’articolo completo...Cari amici, quella che vedete è una versione demo del portale dell’Italia, che intende assolvere esclusivamente la funzione di spot promozionale per il nostro Paese”.

Così Vittoria Brambilla in un messaggio agli utenti sul nuovo portale Italia.it, pubblicato sulla pagina dedicata ai commenti. Forse il messaggio sarebbe stato meglio in homepage, al posto dell’idilliaca dichiarazione sul Belpaese del Presidente del Consiglio, dove i lettori avrebbero dovuto essere rassicurati sul fatto che il sito è ancora in versione beta, quindi sperimentale.

leggi l’articolo completo…

SEO: in America ancora la strategia più efficace

leggi l’articolo completo...Negli Stati Uniti il SEO, l’ottimizzazione del posizionamento di un sito tra i risultati organici dei motori di ricerca, è considerato ancora oggi tra le strategie migliori per veicolare conversioni, molto più delle pubblicità a pagamento e delle campagne PPC, notevolmente più costose e, secondo recenti studi, molto meno efficaci. Questo è ciò che emerge da un’intervista rivolta ad esperti e responsabili marketing americani condotta da Forbes.

Il valore del SEO è ulteriormente aumentato anche in relazione al fatto che quest’anno le visite generate dai banner a pagamento sono fortemente diminuite. Hitwise, la nota compagnia di ricerca nel marketing on-line, ha dichiarato infatti che la quota del traffico generato dalle pubblicità a pagamento sui motori di ricerca verso i siti ufficiali, nel mese di aprile 2009 è scesa del 7,25% (il 9,8% in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente). Avrebbero subito un forte calo anche i click sulle pubblicità a pagamento risultanti da ricerche per brand name, a favore dei primi risultati organici.

leggi l’articolo completo…

TripAdvisor: gli albergatori italiani si uniscono per combattere recensioni false e diffamazioni

leggi l’articolo completo...È ormai un fatto conclamato che TripAdvisor possa essere facilmente aggirato per pubblicare recensioni false: gli utenti possono scrivere ciò che vogliono sugli alberghi senza che nessuno verifichi che abbiano effettivamente soggiornato nella struttura recensita, mentre i proprietari di hotel possono farsi la guerra gettando fango l’uno sull’altro, o scrivendo recensioni positive a proprio favore.

Già più volte, non solo in Italia ma a anche livello internazionale, gli albergatori hanno denunciato e criticato questo sistema, lamentando il fatto di non potersi difendere da diffamazioni, offese e recensioni false.

leggi l’articolo completo…

Facebook per albergatori: è arrivato il fan box!

leggi l’articolo completo...Facebook, se ben utilizzato, può essere un ottimo strumento per aumentare la visibilità di un hotel e stabilire solide relazioni con gli utenti: ci sono già alberghi che stanno riuscendo a sfruttare con successo il canale di Facebook (es: Hotel Europa Rimini).

Da oggi per aumentare i propri fan e fidelizzare i clienti c’è una nuova “feature” molto interessante, il fan box.

Si tratta in pratica di un box visualizzabile su una qualsiasi pagina del proprio sito ufficiale con le principali caratteristiche della Pagina Facebook dell’hotel, gli ultimi post e gli utenti che sono diventati fan di recente, e il link “diventa fan” ben in vista.

leggi l’articolo completo…

L’Italia terza meta preferita dagli Americani… davvero il Belpaese sta risalendo la china?

leggi l’articolo completo...Per i turisti statunitensi la terza meta preferita di viaggio risulta l’Italia: è quanto rivela l’indagine annuale di Visa “Us International Travel OutLook”, condotta tra i possessori di carte di credito americani che hanno fatto viaggi all’estero negli ultimi tre anni.

Dallo studio emerge che per il 24% degli statunitensi che viaggeranno nel mondo tra il 2009 e il 2010, l’Italia risulta la meta più ambita in Europa Continentale, a soli due punti percentuali da Inghilterra e Caraibi (26%): la Penisola supererebbe di gran lunga anche la Francia (17%), la Spagna (15%) e la Grecia (12%), guadagnando una posizione rispetto al 2008.

leggi l’articolo completo…

Nasce Google City Tours: nuove possibilità per il Turismo

leggi l’articolo completo...Da pochi giorni è stato lanciato da Google Labs un nuovo progetto: Google City Tours. Il servizio, che propone vere e proprie guide turistiche personalizzate, sta già scatenando l’interesse generale poiché si prevede aprirà nuove interessantissime prospettive per il settore turistico.

Sulla scia dell’ormai popolare Google Maps, il colosso di Mountain View ha combinato il suo Google Local Search con gli elenchi delle attività locali presenti sulle sue directory partner, ha geo-taggato i dati risultanti e ha mappato il tutto in itinerari turistici consigliati per tutte le più grandi città del mondo.

leggi l’articolo completo…

Il servizio relazionale personalizzato (PRS) in hotel: come sfruttare i piccoli dettagli che fanno la differenza

leggi l’articolo completo...Al corso di Revenue Management a Firenze non si è parlato solo di gestione tariffe ed utilizzo dei Social Media, ma anche di qualità del servizio e di qualità percepita dal cliente.

Come ha dimostrato il Prof. Tapinassi con le sue ricerche su TripAdvisor, gli alberghi più apprezzati sono quelli piccoli, dove si respira un clima più familiare e c’è una maggiore attenzione alla persona.

Anche Franco Grasso si è soffermato su questo aspetto: ai clienti non piace essere trattati da “clienti”, quanto più da individui, con un nome e cognome, preferenze e interessi diversi.

leggi l’articolo completo…

4 Fondamentali domande da porsi per capire se il sito del vostro hotel funziona

leggi l’articolo completo...In effetti c’è solo un modo per verificare se il sito di un hotel riesce a fare il suo dovere: controllare il numero di prenotazioni on-line che genera.

Se il vostro hotel è indipendente e ha un suo sito ufficiale, certamente sarà più semplice che per un hotel appartenente a una catena: non sempre infatti la casa madre dà il permesso agli alberghi franchising di possedere un proprio sito ufficiale o addirittura di monitorarne le performance.

Dunque per verificare se il vostro sito è stato effettivamente pensato e realizzato per generare visite, conversioni e prenotazioni, ci sono almeno 4 domande da porsi:

leggi l’articolo completo…

5 Ottimi motivi per puntare anche sul brand name nelle campagne PPC

leggi l’articolo completo...La nota catena alberghiera Marriot e la compagnia aerea Delta Airlines nei primi mesi del 2008 hanno subito una significativa diminuzione delle vendite: entrambe avevano interrotto le campagne Pay-Per-Click basate sul loro Brand name. Un errore strategico che si sono affrettate a rimediare riattivando l’utilizzo del marchio nelle campagne Adwords.

Se ne è parlato anche al Corso di Revenue Management Alberghiero & Travel 2.0 che si è tenuto a Firenze dal 24 al 26 giugno scorsi: nel settore alberghiero le keyword di ricerca che conducono al sito ufficiale vedono in aumento il brand name (es: Hotel Savoy) con relative varianti long tail, mentre sono in diminuzione le ricerche per parole-chiave generiche (es: Hotel a Roma).

leggi l’articolo completo…