- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

2010: Ripresa del turismo online e nuovi trend

leggi l’articolo completo... [2]Il settore online è destinato chiaramente a guadagnare una più larga fetta del mercato del turismo globale nell’attuale panorama post-recessione e nuovi trend vanno delineandosi all’orizzonte: sono le nuove tendenze online che porteranno al successo o meno delle strutture turistiche a livello internazionale nei prossimi anni.

A stilare la recente classifica è stata Victoria Petrock, ricercatrice senior di eMarketer ed autrice del nuovo report “Online Leisure Travel: Six Post-Recession Trends”.

Facendo riferimento ad analisi sviluppate da PhoCusWright, la Petrock mostra come negli USA i viaggi leisure e business indipendenti, abbiano già subito un’effettiva ripresa che andrà riconfermandosi nei prossimi anni. Le vendite online infatti, dopo la caduta del 2009, sono già tornate a salire e nei prossimi 4 anni, dovrebbero passare dagli 88,4 miliardi di dollari del 2009 ai 119 miliardi del 2014.


 
 

Personalizzazione ed eco-sostenibilità per l’hotel di successo

La Petrock riconferma alcune tendenze già emerse in altre ricerche del 2010, come quella condotta dalla SoDA (vedi articolo Marketing 2010: sempre più fiducia nei Social Network [3]) e quella di Max Starkov (Internet Marketing 2010: i 10 buoni propositi dell’albergatore [4]), ma sottolinea anche alcune interessanti nuove dinamiche che nessun albergatore dovrebbe sottovalutare:

  1. Il Valore al centro dell’offerta: dopo la crisi i viaggiatori sono tornati a valutare come fattore centrale del viaggio non tanto il basso costo, ma il giusto rapporto qualità prezzo. Dunque l’offerta deve ruotare sul valore aggiunto e sui “plus” che l’hotel è capace di fornire.
  2. I Social media danno vita a nuovi sistemi di condivisione: le recensioni online e gli user-generated content si combinano con i social network, favorendo la crescita della brand awareness e diventando sempre più influenti sul processo decisionale dei viaggiatori.
  3. Il mobile fa muovere il settore travel: sempre più utenti usano servizi mobile per pianificare e prenotare viaggi e trovare informazioni geo-localizzate.
  4. Decollano i viaggi personalizzati di micro-nicchia: cresce l’insoddisfazione degli utenti relativamente alle proposte di viaggio generiche e “ per tutti”, mentre aumenta la richiesta di esperienze personalizzate e rivolte specificamente alla propria fascia di utenza e alle proprie esigenze esperienziali.
  5. Ospitalità eco-sostenibile: gli hotel che impiegano pratiche sostenibili e rispettose dell’ambiente attraggono un’ampia fascia di consumatori consapevoli

 
 
Fonte: eMarketer [5]