Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
Thursday 19 July 2018

Sponsored Position: TripAdvisor e la visibilità in vendita

Le strategie per aumentare la visibilità del proprio hotel sul web sono una realtà ormai più che consolidata su vari canali. Chi investe nel marketing per hotel sa quanto sia importante allocare una parte, più o meno ampia, del proprio budget per assicurasi un posto al sole nelle SERP e sui metamotori.

Ma se la visibilità fosse in vendita anche in un luogo virtuale che ha fatto delle classifiche di gradimento degli ospiti il suo punto di forza? TripAdvisor, fino a oggi più neutrale nella lotta alla prima pagina delle sue liste, ha infatti creato un programma chiamato Sponsored Positions (posizioni a pagamento) che assicura il primo posto nei risultati di ricerca a chi acquista il servizio.
leggi l’articolo completo…

Come sfruttare il marketing generazionale per hotel

Chi lavora nel marketing, ancor prima di gettare le fondamenta di una campagna, si chiede: chi è il mio acquirente tipo? E subito dopo: a quale generazione appartiene?

Conoscere il proprio target in base alla fascia demografica è sempre stato importante nella comunicazione pubblicitaria, ma ora anche gli albergatori più scaltri riconoscono l’importanza di un approccio simile anche nell’hotellerie, consci che un “baby boomer” non vivrà il momento della scoperta, della ricerca e dell’acquisto alla stregua di un “millennial”.
leggi l’articolo completo…

Google ti mette in contatto con i tuoi clienti via messaggi

La comunicazione cambia, così come i bisogni e le preferenze dei viaggiatori. Secondo una ricerca di TrustYou, due viaggiatori su tre preferiscono comunicare via messaggi piuttosto che al telefono, mentre il 75% vuole poter parlare direttamente con un membro dello staff.

In un mondo in cui si spinge le tecnologie vocali, fa quasi effetto pensare come i dialoghi via testo siano sempre i preferiti da parte degli ospiti.

leggi l’articolo completo…

I trend di ricerca del 2017 secondo Google

La ricerca di Think with Google del 2017 ci aiuta a tirare le somme sui maggiori trend di ricerca dell’anno, aiutandoci a costruire una lista delle operazioni che, nei prossimi mesi, saranno fondamentali per mantenere i contenuti dei nostri siti freschi, rilevanti e facilmente raggiungibili dai nostri potenziali clienti.

Vi avvertiamo: se pensavate di aver risolto la SEO con la pubblicazione del sito, per quanto recente, dovrete davvero ricredervi. leggi l’articolo completo…

Expedia e la metamorfosi di un’OTA

Capita che le grandi aziende provino ogni tanto a vendersi per ciò che non sono, magari per correggere una percezione del proprio mercato che le danneggia.

Altre volte il cambiamento è vero, come sembra davvero essere il caso di Expedia; il colosso americano pare davvero intenzionato a trasformarsi da (solo) canale di vendita in un partner tecnologico affidabile e completo per gli hotel.

leggi l’articolo completo…

Google aggiunge il price tracking anche nelle ricerche degli hotel

Come detto nelle scorse settimane, Google ha intenzione di diventare il centro nevralgico dell’esperienza d’acquisto nel settore travel.

Dopo i risultati confortanti nel segmento Flight, Google ora mostra dei consigli personalizzati sopra le ricerche degli hotel quando le camere hanno una tariffa più alta del solito, o se la destinazione è più affollata per una festività, un concerto o una fiera.
leggi l’articolo completo…

Americani in viaggio: i trend del 2018 (e le destinazioni più ambite)

Le passioni, quelle vere, sono ciò che ci definiscono come individui e ci rendono unici e speciali. Il viaggio non solo può essere una passione di per sé, ma può veicolare anche le altre.

Non a caso, i trend del 2018 negli States mostrano come i viaggi stiano diventando sempre più un momento totalizzante di crescita e scoperta, sempre di più fuori dai confini nazionali.

leggi l’articolo completo…

Effetto Gmail: come l’email marketing è cambiato

Mentre nel mondo del marketing alberghiero tutto si rivoluziona, cambia e si stravolge, un porto sicuro per le nostre strategie è sempre l’email marketing, che segue regole ormai consolidate e sembra, in sostanza, sempre uguale a se stesso.

Eppure, anche nel pacifico e apparentemente immutabile mondo delle comunicazioni commerciali via posta elettronica, ci sono trend che non possiamo proprio non registrare. Come per esempio la lenta e inesorabile conquista di Gmail, ormai onnipresente in ogni nostra lista di iscritti.

leggi l’articolo completo…

La formula perfetta per rispondere alle recensioni (e aumentare le vendite)

Un hotelier che non abbia aperto la sua attività (letteralmente) ieri sa quanto sia importante rispondere alle recensioni su TripAdvisor e sulle altre piattaforme che influenzano la brand reputation. Non

Rispondere e basta però non è più sufficiente per guadagnare un vantaggio sulla concorrenza; sapere come rispondere per massimizzare la propria visibilità è diventata un’abilità critica al successo della propria struttura. E sì, esiste un sistema per assicurarsi una maggiore probabilità di farcela.

leggi l’articolo completo…

6 trucchi SEO per un Natale che converte

Natale è per molti hotel uno dei periodi più floridi per gli affari, grazie alla vendita di voucher, feste natalizie e di capodanno oltre, ovviamente, ai soggiorni durante tutte le festività.

Per quanto l’utilità della SEO stagionale sia un argomento tuttora molto discusso, assicurarsi che il sito sia ottimizzato per la stagione ha degli indubbi meriti. Vero, il periodo natalizio è ormai alle porte e gli interventi SEO richiedono tempo perché vengano presi in considerazione dai motori di ricerca, oltre al fatto che il ranking del tuo sito non cambierà in una giornata grazie a due menzioni di Babbo Natale in homepage.

leggi l’articolo completo…

5 metodi semplici per ottimizzare l’impatto del Billboard Effect del tuo hotel

Chi ha usato l’app di Tinder avrà notato come siano pochi i secondi disponibili per attrarre l’attenzione di qualcuno. Quella che conta è la prima impressione, perciò gli utenti si sforzano nel mostrare fin da subito le loro foto migliori. Del resto, con uno swipe a destra piaci e con uno swipe a sinistra non piaci. Semplice (e un po’ brutale).

Il Billboard effect non è poi così diverso, perché la visibilità acquisita nei vari canali deve essere spesa bene, mostrando il miglior volto dell’hotel per attrarre il maggior numero di visitatori.
leggi l’articolo completo…

Google e l’inesorabile conquista dei metasearch

Nel 2011 Google lanciò Google Flights e le reazioni, sia fra gli addetti ai lavori sia fra il pubblico, furono a dir poco tiepide. Eppure, negli ultimi sei anni Google ha lentamente ma inesorabilmente migliorato i servizi travel, potenziando anche la propria offerta legata all’ospitalità a un livello che – per i maggiori player – inizia a essere preoccupante.

Quali sono le ambizioni di Google nel mercato dei metasearch? Per scoprirlo, PhoCusWright e Jumpshot hanno studiato quattro metriche legate allo scenario distributivo dei metasearch negli Stati Uniti.

leggi l’articolo completo…