- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

4 Trend che tracciano l’evoluzione del Revenue Management

leggi l’articolo completo... [2]Quali sono i trend di maggior spessore che definiscono il Revenue Management alberghiero di oggi?

La Hospitality Upgrade lo ha chiesto ad alcuni operatori dell’hotellerie presenti all’ultima HSMAI Revenue Optimization Conference, che si è tenuta alla fine di giugno a Minneapolis negli Stati Uniti.

In una video intervista [3], revenue manager e responsabili marketing di gruppi alberghieri ed agenzie di settore esprimono la loro opinione lasciando emergere quattro punti chiave del Revenue odierno. Quattro tendenze che già hanno fatto discutere sui siti e i forum di Ospitalità durante l’anno corrente e che sembrano destinati irrevocabilmente a segnare la futura evoluzione della disciplina:

  1. Revenue Management & Marketing due realtà complementari: revenue e marketing non sono più pensabili come compartimenti stagni indipendenti, già ne discutevano poco tempo fa Ritesh Gupta di EyeForTravel e Dev Koushik del IHG Group (vedi Revenue Management Olistico: perché oggi non si parla più solo di tariffe [4]). Lo dice anche Kathleen Cullen, vice presidente del reparto RM dei Commune Hotels: “Oggi vediamo una forte convergenza tra il reparto revenue management e quello marketing. Queste posizioni sono tipicamente tenute separate nel settore, ma è davvero un punto critico il fatto che iniziamo a lavorare insieme come un team unico. Chi lavora nel Revenue Management ha assolutamente necessità di capire che cosa sta accadendo a livello digitale e nell’online marketing e come questo influisca sulle strategie di RM.”
  2. Imparare a sfruttare al massimo strumenti e canali per il pricing dinamico: per sfruttare al massimo le potenzialità del revenue management è necessario dotarsi di strumenti e piattaforme che permettano di effettuare i cambi di tariffa in modo veloce e flessibile sui più svariati canali. Questo è quello che sostiene Ginny Morrison, vice presidente del reparto sales e marketing della Spire Hospitality. Questo è quello che aiuta a ottimizzare al massimo ADR e occupazione. A questa rinnovata capacità di gestire in modo dinamico le tariffe, si accompagna l’avvento del Mobile, visto dalla Morrison come una “buona alternativa last minute per promuovere gli hotel.”
  3. Andare al di là del Revenue Management legato alle camere dell’hotel: per compensare le perdite in termini di profitto degli ultimi anni è necessario oggi gestire in ottica revenue anche le altre fonti di guadagno dell’hotel, come SPA, convention e ristorazione. Si tratta del cosiddetto Total Revenue Management [5]: lo dicono Garth Peterson, della IDeas Revenue Solutions e Neal Feagan, dei Farimont Raffles Hotels International.
  4. Coltivare il talento: secondo Scott Roby, dell’agenzia Evolution Hospitality, l’occupazione della propria clientela è tornata già ai picchi storici. Quello che invece non si decide a crescere è l’ADR, quindi le revenue. Per contrastare questo trend è necessario gestire meglio il mix distributivo e il market segmentation mix. Ma soprattutto è necessario credere e investire nel talento, coltivarlo attraverso conferenze, eventi e incontri che facciano crescere e prosperare la professionalità e la qualità della disciplina, per dare risposte concrete e funzionali tanto velocemente quanto cambia il mercato.

 

Ecco la video intervista integrale realizzata dalla Hospitality Upgrade:

Come promesso, presto per voi esclusivi contenuti dedicati al Revenue Management: se non lo avete già fatto, iscrivetevi alla newsletter di Booking Blog per restare aggiornati!