- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Le 6 regole d’oro per far decollare la tua campagna Google Hotel Ads

leggi l’articolo completo... [2]Hotel Ads sembra essere il nuovo cavallo di battaglia di Google: forse anche qualcuno di voi ha notato che Big G sta valutando se mostrare gli Hotel Ads sopra gli annunci di Adwords. Sarebbe una vera e propria rivoluzione delle SERP.

Ma come si fa a impostare una campagna HPA per l’hotel? Ne vale la pena? E cosa puoi fare per farla funzionare come Dio comanda? Per aiutarti abbiamo stilato il vademecum definivo per ottenere il massimo dalle tue campagne Hotel Ads.

 

Google testa Hotel Ads sopra gli annunci Adwords

 

Nelle ultime settimane abbiamo notato che qualcosa sulle SERP sta cambiando.

I risultati degli Hotel Ads sono infatti comparsi più di una volta in testa ai risultati di ricerca, posizionati ben visibili sopra gli annunci Adwords e questo può significare solo una cosa. Che Google ci tiene a dare un forte incremento alla loro visibilità e ci sta riuscendo.

[3]

Se inizialmente gestire le campagne HPA era molto farraginoso e i risultati stentavano a farsi vedere, adesso non c’è cliente che non riesca ad ottenere degli ottimi risultati con questo canale.

I nostri responsabili advertising dicono che i risultati sono in continua crescita anche se l’aumento delle conversioni va di pari passo con quello del CPC (tanto per essere chiari, inserire bidding inferiori a 1 € non porta risultati).

Detto questo è anche vero che i budget non necessitano di essere esagerati e i primi risultati si possono cominciare a vedere anche con poche centinaia di euro. L’ideale è quello di affiancare queste campagne ad Adwords, per non perdere in alcun modo visibilità quando l’utente cerca il brand del vostro hotel su Google.

 

Come creare una campagna e ottimizzarla al meglio

 

L’hotel non può creare e gestire una campagna Hotel Ads da solo, deve necessariamente affidarsi ad agenzie partner o al proprio fornitore di booking engine: noi ad esempio, come proprietari di Simple Booking [4], siamo autorizzarti a gestirle per conto degli hotel che ce lo richiedano.

Quindi prima di tutto, se volete comparire tra i risultati di Hotel Ads accanto alle OTA, a TripAdvisor e Trivago, dovete avere un booking engine partner Google.

Una volta definita la campagna e il budget con la vostra agenzia, sarà questa a gestirla a livello tecnico, ma questo non vuol dire che dobbiate restare con le mani in mano, anzi.

Ecco cosa potete fare per assicurarvi che la vostra campagna funzioni bene:

  1. Controllate che la vostra tariffa sia sempre la più bassa: tenete sempre gli occhi aperti sui risultati del knowledge graph. Se vi accorgete che ci sono altri canali più economici del vostro, vuol dire che dovete ottimizzare la strategia di vendita.
  2. Segnalate le scorrettezze dei competitor: Google Hotel Ads impone che le tariffe mostrate siano comprensive di tutto (tassa di soggiorno, iva, ecc.) ma alcuni canali fanno i furbi e mostrano tariffe più basse per poi applicare le tasse in un secondo momento. Se vi accorgete che qualcuno lo sta facendo per il vostro hotel, chiamate subito la vostra agenzia, che può segnalare la scorrettezza a Google e far rimuovere il competitor dai risultati.
  3. Ottimizzate le mappe: siate certi che tutti i dati presenti sulle mappe siano corretti (indirizzo, telefono), in particolare la posizione (longitudine e latitudine). Se ci sono delle discrepanze tra l’hotel e le sue mappe, la campagna potrebbe essere compromessa.
    L’ottimizzazione delle mappe potete farla soltanto voi o la vostra agenzia web rivendicando l’attività su Google My Business.
  4. Condividete tutte le informazioni importanti con l’agenzia che conduce la campagna, soprattutto sul target e la lunghezza media dei soggiorni, così che l’esperto che se ne occupa possa calibrare bene le offerte.
  5. Aiutate l’agenzia a ottimizzare i Callout: Google Hotel Ads dà la possibilità di aggiungere al nome dell’hotel delle diciture aggiuntive per incentivare i clic. Ad esempio dei benefit per la prenotazione diretta o degli sconti che si applichino a ogni tipologia di tariffa. Aiutate l’agenzia a creare i callout comunicando di volta in volta sconti o vantaggi esclusivi che possono essere aggiunti all’annuncio.

  1. Stai pronto ad aumentare il budget: se le campagne vanno abbastanza bene, spesso il budget giornaliero si esaurisce troppo presto per coprire tutta la giornata, limitando l’esposizione dell’hotel anche in orari in cui molte persone possono cercarlo. Siate disponibili a investire budget maggiori per ottimizzare i risultati.