- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Airbnb batte Expedia sul numero di notti prenotate

leggi l’articolo completo... [2]

Airbnb non finisce di stupire. Nella sua corsa verso la quotazione in borsa prevista per il prossimo anno, ha recentemente riportato sul Wall Street Journal i risultati finanziari del suo primo trimestre.

Siete curiosi di conoscere le cifre? Le prenotazioni lorde del colosso degli affitti online hanno generato delle revenue pari a $ 9,4 miliardi.

Questo successo dimostra senza dubbio una competizione sempre più ferrata e alla pari con i giganti dei viaggi online come Expedia, Booking Holdings e Ctrip.  Ma non solo. Come evidenziato in un articolo di Skift [3], Airbnb ha conquistato un nuovo primato. Ha registrato un numero di pernottamenti maggiore rispetto a Expedia: 91 milioni per Airbnb contro 80,8 milioni per Expedia, nei soli primi tre mesi del 2019. Al contrario Booking Holdings, con la sua offerta di hotel e sistemazioni alternative (Booking homes), ha superato di gran lunga tutti i suoi competitor con 217 milioni di pernottamenti nel primo trimestre.

 

Un trend in crescita

 

Per quanto riguarda invece le prenotazioni lorde, Airbnb è ancora molto indietro rispetto al gruppo Expedia ($ 29,4 miliardi), ma se ci pensiamo bene, i ricavi lordi di Expedia e Booking includono anche le vendite legate a compagnie aeree e crociere, prodotti che Airbnb non offre. Altro dato interessante è la crescita percentuale delle revenue. Airbnb vanta risultati in questo caso senza pari: + 30% di crescita per Airbnb contro il 4% di Expedia, il -3% di Booking e il +21% di Ctrip. Un trend in forte rialzo.

 

  Dati finanziari delle OTA – 1 ° trimestre 2019

 

Analisi dei risultati

 

Nonostante questi dati positivi, per avere una visione più ampia del trend, si dovrebbe avere a disposizione anche i dati di crescita delle revenue rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Anche perché sono stati segnalati alcuni casi in cui la crescita di Airbnb sta rallentando a causa di problemi normativi in città come New York, San Francisco, Barcellona, ​​Parigi e Singapore. Inoltre, non è chiaro se i $ 9,4 miliardi di prenotazioni lorde sono legate ad entrate nel primo trimestre per prenotazioni effettuate ad esempio anche per il terzo o quarto trimestre del 2018.

 

Vantaggio del brand e del marketing di Airbnb

 

A detta di molti, anche da parte di chi usufruisce dei suoi servizi, Airbnb spende molto meno budget nel marketing delle singole strutture rispetto a Booking, Expedia o Ctrip. Questo potrebbe essere un fattore che determina maggiore liquidità (ma anche meno visibilità nei risultati di ricerca delle singole case vacanza). Al contrario Expedia ha speso $ 1,5 miliardi per la vendita e il marketing e Booking ha investito quasi $ 1,2 miliardi in campagne di performance e marketing del brand. Sembra quindi che Airbnb abbia un vantaggio sulla notorietà del suo brand rispetto ai suoi concorrenti e punta quindi maggiormente sulla ricerca diretta del suo brand.

 

Conclusioni

 

Il rapporto del Wall Street Journal sui risultati finanziari del primo trimestre di Airbnb mostra degli aspetti interessanti, ma servirebbero sicuramente maggiori dettagli su entrate, profitti e spese (inclusi quelle di marketing) per fare un’analisi più accurata.  Ad ogni modo se la compagnia diventerà pubblica il prossimo anno, ci sarà sicuramente più chiarezza.