- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Bing Social: Facebook e Twitter diventano sempre più importanti per l’hotel

leggi l’articolo completo... [2]Non passa giorno che Google e Bing non tirino fuori novità e meraviglie come conigli dal cappello di un mago. E mentre Google si fa bello con il suo Search Plus Your World e solo ieri ha dato inizio al Knowledge Graph, quello che può ben considerarsi un primo grande passo verso il Web Semantico, Bing risponde con un’innovazione che potrebbe dare a Mountain View del filo da torcere.

Stiamo ovviamente parlando di Bing Social, la nuova versione sociale di Bing, che integra insieme ai risultati di ricerca, una barra laterale con notizie e informazioni provieniti dai propri contatti sui maggiori social network: Facebook, Twitter, Linkedin, Quora, Foursquare, Blogger e persino Google Plus.

È chiaro che nella “guerra tra motori di ricerca”, Bing sta cercando di battere Google dove Google non può per adesso arrivare: ovvero nell’integrazione di informazioni socialmente appetibili provenienti da canali ad oggi preclusi a Google, in particolare Facebook. Con Google Search Plus Your World [3], Google ha chiaramente privilegiato solo il suo social network Googel Plus, come abbiamo spiegato nell’articolo dedicato alla SEO Etica [3].

E dal momento che Bing detiene solo il 4,4% delle ricerche globali, questa integrazione potrebbe realmente offrirgli il tanto agognato vantaggio competitivo che non aveva mai avuto sul competitor.

Bing Social: che cosa cambia

Per adesso purtroppo non è possibile sperimentare la nuova piattaforma di ricerca, perché disponibile solo per i cittadini statunitensi su richiesta.

Da quello che ho potuto vedere nelle immagini diffuse in Rete si tratta di un’integrazione non invasiva. I risultati di ricerca non saranno in alcun modo inquinati dal social, che invece avrà a disposizione una comoda barra destra laterale dove verranno riunite la 4 sezioni principali, attivate collegando i propri account a Bing:

  1. Chiedi agli amici (box per rivolgere ai contatti di Facebook una domanda inerente a una ricerca a cui non si trova risposta certa)
  2. Amici che potrebbero sapere (potrete vedere se qualcuno dei vostri contatti su Facebook ha scritto o parlato di quell’argomento)
  3. Persone che sanno (riunisce tutte le persone su vari social network che hanno informazioni o sono legate a quell’argomento)
  4. Feed delle attività (un feed che riunisce in un unico stream le domande fatte da voi e quelle fatte dai vostri amici attraverso la connessione di Bing con Facebook)

Visualmente, i risultati appariranno così:

(Immagine: Searchengineland.com [4])

Intanto, i fastidiosi riferimenti che comparivano sotto ai risultati di ricerca direttamente nelle SERP sono stati rimossi, perché, come ha detto Derrik Connell, vice presidente di Bing, “le annotazioni sociali non erano così utili come sperato. Per altro smorzavano il senso di rilevanza dei risultati. Le persone non erano più sicure se i risultati fossero più o meno rilevanti quando apparivano i riferimenti sociali.”

Questa difficoltà nell’integrazione dei risultati sociali nelle SERP aveva interessato anche Google come ricorderete. Nel pezzo Google Social Search: sarà davvero un’evoluzione del processo di ricerca? [5] spiegavamo che poter visualizzare le raccomandazioni di amici o conoscenti, non garantiva comunque una maggior rilevanza dei risultati.

I Social nuovi strumenti di marketing e SEO

Le ultime novità sia su Bing che su Google mettono chiaramente in evidenza come non sia più possibile rimanere indifferenti ai social network, sia come strumento di marketing che come strumento per ottenere maggiore visibilità sui motori di ricerca.

Chiaro che in un nuovo scenario di questo genere, in cui i motori di ricerca si fanno la guerra a suon di integrazioni sociali, anche per l’hotel diventa sempre più pressante l’esigenza di essere presente in modo attivo e pervasivo su canali come Facebook e Twitter, studiando strategie di social media marketing che facciano circolare il brand il più possibile.

Per inciso, nel video ufficiale di Bing, indovinate un po’ che cosa cerca l’utente attraverso la nuova feature sociale?…