- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

BTO 2015 Live – Email marketing per albergatori

leggi l’articolo completo... [2]La newsletter è uno dei più preziosi ed efficaci sistemi per creare engagement e fidelizzare i clienti in hotel.

Ma fare del buon email marketing è tutt’altro che semplice. Come lo scorso anno siamo tornati a seguire Alessandra Farabegoli, esperta di email marketing, che in meno di un’ora è riuscita a sintetizzare tutti i punti chiave per impostare una buona strategia di email marketing, per l’hotel ma anche per una destinazione.

Il primo consiglio? Usate Mailchimp. “Avete un piano gratuito per mailing list fino ai duemila contatti. Se li superate, conviene acquistare il piano a pagamento, perché se ne avete davvero così tanti ne vale la pena.”

Cosa fare con questa ricchezza?

Sviluppate il vostro piano di email marketing seguendo questi 5 punti:

Persone

Chi sono le persone a cui vi rivolgete? Cosa fanno, cosa pensano, cosa vogliono e quali sono i problemi che potete risolvere per loro? Provate a immaginare i vostri utenti non come semplici “target”, ma come “personas”, persone reali con una faccia, una vita, un nome e cognome.

Obiettivi

Focalizzate bene l’attenzione su ciò che volete ottenere. Ricordatevi che è importante far star bene le persone, condividere contenuti utili, ma anche guadagnare. Il vostro è un hotel, non una onlus, e dovete monetizzare le vostre email.

Strategia

Costruite la vostra strategia con precisione. Che cosa scrivere, quando scriverlo, come misurare i risultati, come organizzare il tempo per costruire al meglio le vostre email.

Una volta che avete agganciato il potenziale cliente, che cosa volete comunicargli? Chiedetevi  di che cosa ha bisogno nell’immediato. Che cosa deve sapere. Un’idea può essere quella di inviare nel primo contatto un “kit di benvenuto”. Ad esempio una guida a puntate sulla vostra destinazione, da dividere in più email. In questo modo coltiverete la voglia delle persone di venire da voi.

Cercate di capire anche se davvero c’è bisogno di inviare una newsletter dell’hotel. In fondo ce ne sono davvero molte che ne arrivano ogni giorno nella casella di ciascuno di noi, quindi è importante capire fino a che punto la newsletter mensile della struttura possa essere utile all’utente o diventare solo una noia in più.

La Farabegoli ci ricorda con eleganza di “automatizzare la gentilezza”, ovvero fare customer care attraverso ogni singola email che inviate, a partire dai messaggi di conferma di registrazione. Potete regalare qualcosa in occasioni speciali. Inviare dei contenuti originali in certe occasioni. Automatizzare certi messaggi con determinate tempistiche per ricordare ai clienti che ci siete senza essere invadenti,

Esecuzione

Una volta che avete pianificato ogni aspetto nel dettaglio, pensate a come organizzarvi per mettere in pratica il piano. Ricordate che inviare una newsletter, anche mensile, non è semplice. La Farabegoli consiglia agli albergatori di trovare una partnership con altre attività locali o altri albergatori, in modo da condividere le responsabilità dell’esecuzione e inviare dei contenuti che non siano solo le solite offerte mensili, di cui a lungo andare un utente potrebbe stancarsi.

Strumenti

Esistono strumenti utili ad organizzare le idee e raccogliere materiali utili alla pianificazione delle vostre email?

Alessandra Farabegoli ne consiglia diversi, tutti disponibili con versioni gratuite e a pagamento. Eccone alcuni: