- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Buone pratiche per viaggi responsabili e sostenibili

leggi l’articolo completo... [2]Il 2019 è stato un anno ricco di eventi che hanno lasciato la propria traccia all’interno del mondo del travel. Se, in generale, la fiducia dei consumatori rispetto alle proprie possibilità di acquisto è vacillata (a causa di una situazione economica incerta), le spese sostenute in termini di viaggi sono rimaste invariate rispetto agli anni precedenti.

Fra le possibilità di acquisto di esperienze che rientrano nel tempo libero, il Travel Week Inside, nel suo rapporto annuale [3], ha evidenziato come la spesa per i viaggi sia al di sopra delle altre possibilità di spesa in questa categoria.
In quali ambiti, i consumatori, vorrebbero che investissero gli operatori appartenenti al mondo del travel? Scopriamolo insieme, analizzando i risultati della ricerca.

 

Più tecnologia, per favore

 

La tecnologia digitale sta innovando continuamente il mondo del travel. L’industria dei viaggi sta sempre più investendo in IA (Intelligenza Artificiale) e, più in generale, in processi lavorati che contemplino l’uso di strumenti digitali. Tuttavia, sentendo il parere dei consumatori interrogati per il sondaggio, può essere fatto ancora molto in questa direzione. Molto graditi sarebbero gli investimenti nell’ambito della sicurezza informatica e in un uso crescente di droni pre-volo per garantire una maggior sicurezza ai viaggiatori. Per quanto concerne le strutture alberghiere, una maggiore integrazione è auspicabile: in un nostro recente articolo [4] avevamo fatto luce sui possibili futuri scenari circa l’integrazione fra vocal search e alberghi.

 

Più sicurezza attraverso la cybersecurity

 

La sicurezza informata pone molteplici sfide, non solo per la complessità della materia, ma anche perché l’orizzonte tecnologico è in continua evoluzione. L’ICO (Initial Coin Offering) ha più volte ribadito la volontà di imporre multe salate nel caso in cui si verifichi una violazione dei dati a discapito dei clienti che prenotano un volo e/o soggiornano in un hotel. Quanto, ad esempio, le strutture ricettive hanno recepito il nuovo Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR), voluto dall’Unione Europea? Maggiori investimenti (e informazioni) sulla sicurezza informatica nel settore dei viaggi e dell’ospitalità sarebbero alquanto graditi dai clienti/consumatori.

 

La sostenibilità al centro

 

Sempre più viaggiatori tengono in considerazione l’impatto ambientale che avrà il loro viaggio. Come possiamo intraprendere viaggi che siano sostenibili? Il progresso tecnologico, la diminuzione graduale ma costante dei voli domestici e la creazione di biocarburanti sono tre strade che meritano di essere approfondite e sviluppate. In un altro nostro recente articolo [5], abbiamo esaminato le possibilità che hanno gli albergatori per diventare sempre più “green”.

Rimanete sintonizzati sui nostri canali per scoprire se (e come) verranno implementati i desideri dei viaggiatori.