Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
Tuesday 28 March 2017

Non trascurate i costi: ecco come gestire le finanze dell’hotel nel modo più efficace

leggi l’articolo completo...Applicare correttamente tecniche di revenue management non è sufficiente per garantire performance finanziarie ottimali all’hotel. Guardare gli storici per predire il futuro e cercare di massimizzare l’occupazione e i ricavi non servirà se in parallelo non applichiamo una attenta analisi dei costi di gestione e di distribuzione.

Investire in una buona strategia di revenue management senza tenere conto delle previsioni di spesa, quindi dei costi fissi e di quelli variabili, è un po’ come fare il conto senza l’oste. Per l’hotel una gestione di questo tipo è fuorviante e potenzialmente pericoloso.

leggi l’articolo completo…

Prenotazioni dirette: le catene americane soddisfatte delle nuove strategie di disintermediazione

La strategia per far crescere le vendite dirette messa in campo nel 2016 dalle grandi catene alberghiere statunitensi sembra aver ripagato di tanti sforzi: in chiusura dell’ultimo trimestre dell’anno, i CEO di Hilton, Marriott e altri gruppi si sono dichiarati soddisfatti. Per questo non sono intenzionati a tornare sui loro passi.

In America il rapporto hotel – OTA è sempre stato molto diverso dal nostro: nel continente a stelle e strisce le grandi catene alberghiere hanno sempre avuto un ruolo forte nel mercato del turismo online, riuscendo a mantenere un alto livello di disintermediazione rispetto a quello ottenuto dai piccoli hotel europei.

leggi l’articolo completo…

Disintermediazione: cosa accade affidando tutta la distribuzione a un’OTA?

Disintermediazione hotel: dare tutto a un'OTA“Se aprissi un hotel da zero, darei tutta la distribuzione in mano a un’OTA e mi concentrerei sugli ospiti e sulla loro esperienza.” Questa è l’opinione di David Turnbull, CEO di SnapShot, software per alberghi di analytics e messaggistica.

Una controversa affermazione che ha infiammato gli animi online e che ha lasciato anche me a bocca aperta. Voi mettereste mai il vostro hotel in mano a una sola OTA?

leggi l’articolo completo…

Siti per hotel: 8 cose da sapere per avere un sito che converte davvero

siti per hotelFare web marketing per l’hotel senza investire prima in un sito internet che funziona è un totale spreco di denaro.

Ma quali sono gli aspetti che interessano gli utenti e che caratterizzano quindi un buon sito che converte? Le aziende statunitensi Fuel e Flip.to hanno cercato di dare una risposta a questo quesito.

leggi l’articolo completo…

Aumenta la spesa marketing delle OTA: è davvero una minaccia per gli hotel?

Disintermediazione hotel“Non capisco perché le vendite del mio hotel su Booking sono raddoppiate mentre quelle dal sito sono solo in leggero aumento!” Questa è una lamentela che nell’ultimo anno ho sentito ripetere da decine di albergatori in giro per le fiere e sui social.

Per molti questo dipende dalla smisurata visibilità dei portali e dai loro crescenti investimenti di marketing. Ma la verità è che questo, almeno in parte, dipende anche dal fatto che gli hotel non fanno altrettanto.

leggi l’articolo completo…

3 consigli utili per lanciare una strategia di video marketing per l’hotel

I video fanno paura alla maggior parte degli albergatori: da che parte comincio? Quanto devo spendere? Che tipo di video devo fare?

Una cosa è certa: il video marketing sarà uno dei capisaldi di questo 2017 e degli anni a venire, soprattutto grazie all’enorme visibilità che viene data ai video sui social. Ecco perché voglio darvi qualche spunto per lanciare la vostra strategia video.

leggi l’articolo completo…

Approvato il Piano Strategico del Turismo: che cosa cambia per il Turismo in Italia?

Piano Strategico Turismo 2017 - 2022Finalmente il Consiglio dei Ministri dà l’approvazione definitiva al Piano Strategico del Turismo 2017-2022, che il Ministro Dario Franceschini ha definito “un documento di svolta” che valorizza appieno l’Italia e trova nel turismo uno strumento di benessere per tutti.

Per sapere che cosa ci attende da oggi in poi, abbiamo intervistato Francesco Palumbo, direttore generale del turismo al MiBACT.

leggi l’articolo completo…

Airbnb acquista Luxury Retreats e si apre al lusso

Dopo l’accordo con la catena di hotel di prestigio Chateaux & Hotels, Airbnb fa una nuova mossa nel modo del lusso e acquisisce Luxury Retreats, una piattaforma per l’affitto di case di lusso con sede a Montreal, in Canada.

Una mossa che dimostra come Airbnb stia pianificando un’apertura decisa verso un mercato che fino ad oggi sembrava appannaggio dei soli hotel di lusso.

leggi l’articolo completo…

Hilton e Airbnb: perché la semplicità paga

Qual è il valore della semplicità? Ogni anno l’agenzia Siegel+Gale realizza il Global Brand Simplicity Index, un sondaggio rivolto a 14.000 individui per valutare come centinaia di brand siano in grado di offrire ai consumatori esperienze semplici.

Perché la semplicità paga sempre: migliora le performance, fidelizza la clientela, fa guadagnare, dà ispirazione. Hilton e Airbnb ne sono la prova.

leggi l’articolo completo…

Cornell University: ecco i benefit che spingono i clienti a tornare nel tuo hotel

Per disintermediare e farsi notare l’hotel deve concedere ai suoi ospiti qualcosa in più dei portali: uno sconto, un regalo, un vantaggio concreto. Ma come scegliere i benefit per il vostro cliente?

La Cornell University ha fatto un test per capire che cosa sia più apprezzato dagli ospiti e che cosa porti più benefici economici all’hotel. Il risultato dimostra che spesso basta davvero poco per farli contenti.

leggi l’articolo completo…

Vacanze illimitate ai dipendenti: possibile? – Intervista esclusiva a Ulli Kastner di MyHotelShop

Chi di voi sarebbe disposto a dare ferie illimitate allo staff sapendo che questo porterebbe a un team più felice e più responsabile? Difficile alzare la mano, lo sappiamo. Eppure un professionista del settore turistico l’ha fatto e noi siamo andati ad intervistarlo per voi.

Lui è Ulli Kastner, giovane CEO e fondatore di MyHotelShop, azienda tedesca che si occupa di advertising sui metamotori di ricerca per gli hotel.

leggi l’articolo completo…

Priceline acquista Momondo con una trattativa da 550 milioni di dollari

L’impero Priceline si espande con l’acquisizione di Momondo, metasearch europeo situato in Danimarca e UK, per potenziare Kayak.

Un’acquisizione costata a Priceline ben 550 milioni di dollari in contanti, la più consistente dal 2014, quando il gruppo si aggiudicò OpenTable per 2,6 miliardi di dollari.

leggi l’articolo completo…

Trend Turismo 2017: le 10 tendenze che plasmeranno il turismo di quest’anno

Quali sono i trend del turismo 2017 che interessano gli hotel indipendenti? Basandoci sulle ultime novità di settore e sulla nostra esperienza, abbiamo identificando 10 trend di turismo che nessun hotel dovrebbe ignorare quest’anno.

Preparatevi a fare i conti con il mobile e i metamotori di ricerca, ad investire sul vostro staff e sulle nuove tecnologie, ad imbracciare una telecamera e a scendere a patti con Airbnb.

leggi l’articolo completo…

Piano Strategico del Turismo 2017-22: arriva il sì della Camera

Piano Strategico del Turismo 2017-2022Il 27 gennaio il Piano Strategico del Turismo 2017-2022 incassa il sì della X Commissione Attività produttive, Commercio e Turismo della Camera e fa un nuovo passo avanti verso l’approvazione definitiva.

La Commissione ha apprezzato le finalità generali, le modalità condivise e il modello di governance partecipata previsto. E se qualcuno si preoccupa che sia tutto troppo teorico, la Commissione ha tenuto a sottolineare che “sono state inoltre fornite indicazioni utili per l’individuazione e lo sviluppo delle azioni necessarie a dare concreta realizzazione e, in particolare, per l’elaborazione di Piani Attuativi coerenti con i contenuti del Piano stesso.”

leggi l’articolo completo…