- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Come massimizzare Revenue e ROI dell’Hotel on-line

leggi l’articolo completo... [2]Sapevate che il settore Travel è quello che di gran lunga investe la maggiore percentuale del proprio budget pubblicitario nell’on-line? Il mondo del turismo ha imparato per primo a proprie spese nel momento di massima crisi economica, che la Rete è l’unico canale di vendita in continua crescita ed in cui vale la pena investire: circa il 62% del budget riservato al marketing digitale è investito dai brand travel in pratiche di Search Engine Marketing.

Eppure, nonostante l’evidente interesse a curare con concrescente attenzione il settore online, secondo il nuovo “White Paper” Best Practices for Maximizing Your Hotel’s Online Revenue & ROI, scritto da Kathleen Cullen per Vizergy e Hsmai, moltissimi professionisti dell’ospitalità hanno ancora forti difficoltà a stabilire strategie di web marketing efficaci e ben strutturate.

Grazie ad un sondaggio rivolto ad un campione di 400 utenti, tra albergatori, general manger, revenue manager e altre figure chiave di catene alberghiere, hotel indipendenti e b&b, lo studio lascia emergere numerosi dati che riconfermano tendenze già evidenziate in analisi precedenti, e si focalizza su una serie di suggerimenti utili ad implementare l’efficacia delle proprie strategie o gettare le basi per nuovi piani d’azione on-line al fine di massimizzare revenue e ROI dell’hotel.
 
 

Il valore del sito internet

La stragrande maggioranza degli albergatori sembra comprendere perfettamente l’importanza di soddisfare attraverso il sito ufficiale le esigenze dei propri clienti, di rivolgersi al proprio target di riferimento attraverso contenuti ricchi e rilevanti, offrendo non solo informazioni sul proprio hotel ma anche sulla destinazione, in modo da ridurre il più possibile il margine di dubbio dell’utente.

Si percepiscono come fattori critici del sito soprattutto i contenuti, le fotografie, ma anche il sistema di prenotazione:

Un altro risultato interessante è che oltre i 2/3 degli albergatori intervistai affermano che ospitare meeting fa parte del proprio business, eppure circa la metà ha dichiarato di non provvedere gli strumenti on-line utili ai meeting-planner che ricercano informazioni. Un’area a cui si rivolge scarsa attenzione ma che deve essere maggiormente curata per attrarre nuovi flussi di revenue.

Quali iniziative intraprendere per ottimizzare il proprio sito e non rimanere indietro rispetto ai competitor?

Per quanto concerne gli aspetti tecnici del sito si suggerisce:

Per quanto riguarda i contenuti:

 
 

Internet marketing e Social Media

Una volta impiegate le migliori pratiche per realizzare il sito internet, l’hotel deve stabilire quali azioni di internet marketing intraprendere, sia a breve che a lungo termine.

Dai sondaggi emerge chiaramente che gli albergatori percepiscono l’importanza degli strumenti “tradizionali” di web marketing, dunque sono disposti ad investire soprattutto in SEO ed e-mail marketing. Per quanto riguarda il PPC, stranamente gli albergatori sembrano preferirgli il materiale promozionale cartaceo.

La terza attività in cui gli albergatori dimostrano di voler investire è il Social Media Marketing, ma è evidente che ci sono ancora difficoltà da parte degli hotel a comprendere come implementare campagne realmente efficaci e gestire il monitoraggio e l’implementazione delle reviews sui siti come TripAdvisor: il 40% degli albergatori intervistati ha dichiarato di non avere una strategia di SMM; il 50% non ha un piano per incentivare la pubblicazione on-line di foto e recensioni, ma il 70% ha dichiarato comunque di controllare le recensioni online settimanalmente.

Tra i suggerimenti per ottimizzare le strategie di Internet marketing:

 
 
Potete trovare lo studio completo su Vizergy.com [3]