- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Come sfruttare il canale mobile dell’hotel con il SoLoMo e un sito tablet-friendly

leggi l’articolo completo... [2]Ogni volta che si trattano le nuove frontiere del marketing digitale, si parla ovviamente anche di mobile, che sempre più prepotentemente si sta affermando nel settore turistico.

Come vi abbiamo spiegato più volte, se ben inserito all’interno delle strategie di distribuzione dell’hotel, se ne vedono chiaramente i vantaggi. Per aiutarvi a sfruttare il canale mobile, oggi affrontiamo due particolari aspetti satelliti del mobile marketing: il legame con la geolocalizzazione e l’importanza di avere un sito tablet-friendly.

Recentemente su Emarketer è stato pubblicato uno studio condotto ad Aprile da Strongmail [3], un’azienda che si occupa di fornire servizi di email marketing, su come e quanto le imprese integrino il mobile all’interno delle azioni di marketing.

Nonostante il 55% dei rispondenti non usi ancora il canale mobile, il 43% ha manifestato la chiara intenzione di valutarne le potenzialità e svilupparlo entro il prossimo anno, aumentandone il budget degli investimenti.

Come si osserva dal grafico, tra gli obiettivi preminenti vi è l’implementazione della versione mobile del sito, seguito dalle app o dai QR Code.

SoLoMo & Tablets per hotel

Il mobile non è un argomento nuovo per noi: qualche tempo fa vi abbiamo sia fornito alcuni consigli su come sfruttare la forte diffusione degli smartphone per acquisire nuovi clienti  (Vedi Turismo mobile: come sfruttare l’impennata del mobile per guadagnare nuovi clienti [4] ) e come gestire le strategie di revenue management dell’hotel su mobile (Mobile Revenue Management: come gestire il canale mobile dell’hotel [5]).

Di recente è stata l’azienda Hebs [6] a tornare sull’argomento, illustrando i must da seguire e gli errori da evitare per costruire una buona campagna mobile. Gli aspetti dell’analisi realizzata a mio parere più interessanti sono quelli che riguardano l’importanza della geolocalizzazione e della crescita nell’utilizzo dei tablet.

Approfittate dei vantaggi del SoLoMo

Social – Local – Mobile (SoLoMO) è un termine coniato dalla stessa Hebs per identificare lo stretto legame esistente tra social network, localizzazione e mobile, un connubio che ha letteralmente travolto il mercato travel.

Lo sapevate che la maggior parte dell’engagement sui social network da parte degli utenti travel nasce da mobile? E lo sapevate che 9 miliardi di ricerche al mese sono locali?

Su Mashable [7] è stato pubblicato un articolo nel quale si usa il termine Hyperlocal Search per spiegare il significato del SoLoMo: le news, gli eventi e le offerte su una particolare destinazione che prima si cercavano su pc ora sono fruibili in ogni momento e in ogni luogo su cellulari e tablet in forma geolocalizzata.

Per sfruttare questa tendenza, i brand cercano di offrire all’utente che effettua una ricerca di contenuti relativi a una località da un dispositivo mobile, il maggior numero di informazioni, tips e offerte disponibili all’interno dell’area geografica in cui si trova.

Un esempio è l’app di Starbucks, che permette di visualizzare il locale più vicino al punto in cui l’utente si trova:

Sfruttare la geolocalizzazione integrata al social è ciò che ha fatto Google convertendo milioni di ex pagine di Google Places in pagine integrate dentro Google Plus (Google + Local [8]), il social network di Mountain View: una piattaforma di contenuti dinamici e allo stesso tempo georeferenziati.

Per trarre vantaggio del trend SoLoMo potete:

Sfruttare le potenzialità dei tablet

Qualche tempo fa su Ninja Marketing [9] è stato pubblicato un articolo che esponeva alcune riflessioni su una ricerca condotta da Nielsen sull’uso dei tablet : solo in Italia su circa 9.000 famiglie intervistate, sono stati contati circa un milione di questi device.

Dai risultati è emerso che gli utenti-tipo sono giovani benestanti, ma non necessariamente appassionati di tecnologia, che si divertono con questi dispositivi soprattutto a casa per navigare in Rete o per controllare le email e ne apprezzano la semplicità e la versatilità, nonostante il prezzo non sia ancora accessibile a tutti.

All’interno del report del Q1 2012 di Google, riguardante i risultati del primo trimestre dell’anno fiscale, è risultato che le ricerche travel su dispositivo tablet sono aumentate del 306%, rispetto al 102% su mobile. Guardate un po’ la crescita dei possessori di tablet rispetto agli ultimi tre anni:

Inoltre su Tnooz [10] sono stati pubblicati alcuni studi che mostrano che non sono in crescita solo gli utenti tablet, ma anche le ricerche di viaggi e travel planning e le prenotazioni di hotel da questi dispositivi, coem abbiamo evidenziato anche noi analizzando i dati dei nostri clienti.

A questo proposito VFM Leonardo [11] riporta dati rilevanti:

Fortunatamente se un sito web è ben fatto, sarà ben visibile sia su pc che su tablet: il tablet viene erroneamente assimilato al mobile, mentre la visualizzazione è quella pc classica. Quindi gli stessi accorgimenti che valgono per un sito su pc valgono anche per il sito su tablet:

Come abbiamo visto il canale mobile offre possibilità vantaggiosi per catturare nuovi acquirenti. Voi quali strategie di mobile marketing state utilizzando per il vostro hotel?

Articolo di: Valentina