- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Come trasformare i clienti business in bleisure

[2]Il termine “Bleisure” è piuttosto recente, ma ciò che definisce ha una sua rilevanza nel mercato dell’ospitalità da molto più tempo.

I viaggiatori business che aggiungono un giorno o due nel loro viaggio di lavoro per attività ricreative (leisure) non sono certo una novità, ma sono un segmento certamente e inesorabilmente in crescita.

Per farsi un’idea, ecco alcune percentuali sull’argomento:

Con la spesa per i viaggi di lavoro che salirà del 6% nel 2018, per il tuo hotel è davvero importante capitalizzare su questo specifico segmento offrendo i giusti incentivi.

 

1. Rendi facile portare ospiti aggiuntivi

 

Metà delle persone che estendono il proprio viaggio business si portano la famiglia o il proprio partner [4] con sé. Se è conveniente portare altri ospiti, sarà più probabile che i viaggiatori corporate si fermino in hotel più a lungo: il 75% dei viaggiatori business [6] hanno affermato di prolungare il proprio soggiorno con notti aggiuntive se l’hotel offre loro uno sconto o notti aggiuntive.

Per incoraggiare questa tipologia di clienti, potrebbe essere interessante creare dei pacchetti bleisure pensati per queste evenienze. Un esempio potrebbe essere un pacchetto di cinque notti, con le ultime due in compagnia di un altro ospite e la quinta con un fortissimo sconto (se non gratis!). Questo aiuterebbe a trattenere un cliente che lavora tre giorni ma che potrebbe amare due giorni di puro svago con il partner.

Per viaggiatori business con famiglie più numerose, un’idea può essere quella di aggiungere nel pacchetto i biglietti per il parco divertimenti vicino; un professionista che conclude i propri doveri lavorativi di venerdì potrebbe davvero approfittare della possibilità di far felici i figli nel fine settimana.

 

2. Comprendi le varie tipologie di “personas” legate al business

 

Come per tutti gli ospiti, i viaggiatori business hanno le più svariate motivazioni per estendere il proprio soggiorno. Magari vogliono infilare un week end romantico con il partner prima di tornare a casa, visitare i monumenti e la città che li accoglie oppure semplicemente rilassarsi e coccolarsi un po’ dopo una dura trasferta.

Profilare i tuoi ospiti ti aiuta a pianificare una strategia fortemente persuasiva che può far davvero estendere il soggiorno ai clienti business. Così saprai se offrire uno sconto o un servizio gratis, come la spa o i servizi di massaggi, o biglietti gratuiti per visite guidate ed eventi locali.

Loro devono trovare il giusto equilibrio fra motivi di lavoro e piacere personale, tu devi saperli assistere nella ricerca di questo equilibrio con pacchetti che sembrano pensati proprio per ciascuno di loro.

 

3. Personalizza tutta la comunicazione con gli ospiti

 

Per alcuni clienti può essere la prima volta, mentre altri potrebbero essere al terzo o quarto viaggio di lavoro nell’area. Ovviamente, i desideri e i bisogni dei primi e dei secondi differiscono fortemente. La tua comunicazione deve quindi adattarsi alle varie tipologie di ospiti.

Per qualcuno al primo viaggio di lavoro in zona, è facile persuaderli parlando loro delle bellezze della destinazione e i suoi maggiori punti di interesse. Per chi è un habituè, invece, magari è solo questione di dar loro lo spazio per sfogarsi dallo stress della trasferta.

Sii certo che i tuoi ospiti siano consapevoli delle tue offerte. Manda loro informazioni aggiuntive nelle mail pre-stay, ricorda loro al check-in che possono ancora approfittare dell’offerta o, magari, lascia direttamente tutte le informazioni per prolungare il soggiorno in camera.

 

Il trend bleisure è certamente uno in crescita e che può interessare a tutti, specialmente in bassa stagione. Del resto, chi non “ruberebbe” una notte di svago dopo una trasferta di lavoro in un periodo in cui le vacanze sono quasi per tutti una chimera?