- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Febbre da Social Media: perché non devono sostituire il web marketing “tradizionale”

leggi l’articolo completo... [2]Social Media, social network, Facebook, Twitter, Foursquare: ogni giorno mi ritrovo a leggere liste interminabili di articoli dedicati alle migliori strategie di marketing e promozione dell’hotel su questi nuovi canali on-line.

Ai social media si dedicano conferenze ed intere settimane di seminari e workshop; se ne discute all’interno dei maggiori eventi di travel 2.0 e non, sia in Italia che all’esterno. I social media dominano le home page dei più prestigiosi blog di Internet marketing e le copertine delle maggiori riviste tecnologiche.

Si potrebbe dire che siamo stati investiti da una vera e propria “febbre da social media”, una corsa all’oro in una “terra vergine” tutta da scoprire, da sperimentare, e per giunta praticamente gratuita (almeno apparentemente).

La febbre da social media ha a tal punto cambiato il nostro modo di comunicare, nella vita personale e in quella lavorativa, che si è venuto a creare un pericoloso e sottile equivoco: quello che per fare marketing on-line, basti sfruttare in modo intelligente la presenza sui social media, che addirittura una pagina Facebook possa prendere il posto del sito ufficiale, perdendo di vista tutte le altre imprescindibili attività che costituiscono da sempre il cuore del Web Marketing.
 
 

I Social Media: un mondo di sperimentazione creativa anche per l’hotel

Promuovere una struttura sui social media ha davvero dell’affascinante, perché a parte alcune “best practices” che ormai tutti condividiamo, credo che non esista una formula precisa per raggiungere il successo su queste piattaforme e questo apre il SMM ad un’infinità di possibilità che altrove non sussistono.

Ogni hotel è diverso, ha una voce propria, delle proprie caratteristiche distintive e dunque ognuno potrà prendersi la libertà di sbizzarrirsi e di comunicare con gli utenti all’insegna della massima creatività, testando sempre nuovi e diversi modi per stabilire un contatto, per lasciare un’impressione, per farsi ricordare.

Ma questa stessa natura atta all’innovazione e alla sperimentazione creativa propria del social media marketing, ne è al contempo il maggior limite oggettivo.

Perché il social media marketing entri a pieno titolo nella “hall of fame” delle più importanti strategie di web marketing, serve ancora tempo per analizzare, per raccogliere case history, per capire i trend e soprattutto misurare i risultati.

Non c’è dubbio che una corretta gestione di vari profili sui social media possano:

Detto questo occorre ancora tempo per capire un fattore chiave di questa attività: le reali potenzialità in termini di ritorno economico, soprattutto a breve termine.
 
 

Il Web Marketing è fatto anche di Social Media

Neil Salerno qualche tempo fa ha messo in guardia gli albergatori dalle false, troppo semplicistiche promesse di successo che talvolta si nascondono sotto le brillanti e divertenti vesti dei nuovi canali “social”. Perché prima di tutto viene lui, il cliente, e quindi il rapporto diretto e il servizio offertogli. Dopo viene tutto il resto.

Allo stesso modo noi siamo convinti che chi si occupa di web marketing turistico, all’interno di una struttura o in una web agency specializzata, non può e non deve far mai cadere in secondo piano tutte quelle attività che costituiscono i tasselli di una strategia web completa: la cura del sito web e dell’immagine dell’hotel sulla Rete, il posizionamento sui motori di ricerca, le campagne di keyword advertising ed il link building.

Questo non significa assolutamente che il Social Media Marketing non abbia valore: i social media sono un eccezionale strumento di dialogo, promozione e fidelizzazione, ma non possono sostituirsi alle classiche attività di web marketing, è necessario casomai che vadano ad integrarsi alle altre attività per costituire una strategia completa e composita che curi in toto la presenza dell’hotel sul web.

Se il vostro scopo sui social media, non è solo quello di coinvolgere ed entrare in contatto coi clienti, ma anche veicolare traffico, visitatori e quindi prenotazioni al vostro sito, se il sito dell’hotel non è curato, non è ben posizionato sui motori, non è promosso con attività SEM, qualsiasi attività di social media marketing possiate portare avanti, rischia di essere vana.