Global Hotel Exchange: il portale senza commissioni per l’hotel

Home Forum Commenti agli articoli di Booking Blog Global Hotel Exchange: il portale senza commissioni per l’hotel

Questo argomento contiene 16 risposte, ha 10 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Lulini 6 anni, 6 mesi fa.

Stai vedendo 2 articoli - dal 16 a 17 (di 17 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #20746

    D’accordissimo con Antonio. Anche io non rispetto la parity sul mio sito di 2-4 euro. Quel tanto che basta per stuzzicare l’acquisto sul mio sito. Fino ad oggi nonostante le mie buone vendite sulle OTA principali solo un paio di volte mi hanno chiamato ma sono stato molto fermo nel voler dare assolutamente loro la parity rispetto alle altre OTA ma che sul mio sito faccio ciò che voglio. E non hanno replicato. Anche perchè sono loro stesse che sempre più spesso ormai non rispettano la parity variando commissioni o rivendendo camere a chi non la rispetta.

    #20917

    Lulini
    Membro

    Sono anche io favorevole alla “imparity” e non sono assolutamente d’accordo con chi sostiene che lavorare su diversi portali a prezzi diversi sia un dramma per l’immagine aziendale… Oggi come oggi al cliente interesse pagare di meno… PUNTO!

    Se quindi scopre qual’è il canale più conveniente continuerà ad usarlo e se comunque dovesse arrivare una lamentela per problemi di imparity personalmente mi limito a dire la verità, ovvero che sul mio sito (o altrove) le commissioni sono inferiori (o inesistenti) e questo permette sia un risparmio per il cliente che per l’albergatore… In genere quando un ospite capisce che prenotando tramite un portale abbiamo regalato dei soldi un una terza entità (il portale) e che prenotando direttamente avrebbe potuto risparmiare oppure di usufruire di migliori servizi o di una cancellation policy più morbida sarà felice di prediligere il canale diretto entrando nell’ottica che non è stato fregato ma che cè una ragionevole spiegazione alla disparità tariffaria.

    Le ota spopolano proprio grazie al regime che impongono e grazie al fatto che il consumatore finale non è a conoscenza di tanti retroscena…

    Ritengo inoltre che molti revenue manager sia sostenitori della parity per il semplice fatto che le loro commissioni derivano principalmente dalle prenotazioni derivanti appunto dalle ota e per la maggiore difficoltà di dover gestire diversi canali a prezzi diversi…

    Meditate gente meditate…

Stai vedendo 2 articoli - dal 16 a 17 (di 17 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.