Hotel Distribution: come ottimizzare la distribuzione su ogni canale online

Home Forum Commenti agli articoli di Booking Blog Hotel Distribution: come ottimizzare la distribuzione su ogni canale online

Questo argomento contiene 3 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da  sfarinel 8 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #15850

    sfarinel
    Amministratore del forum

    leggi l’articolo completo...OTA, GDS, sito ufficiale, mobile e chi più ne ha più ne metta. Non è semplice gestire al meglio la distribuzione dell’hotel sugli svariati canali messi a disposizione dalla Rete. Le incertezze sul marketing mix, sommate all’ansia da disintermediazione e da mantenimento della rate parity, rendono il quadro sempre più complesso.

    Le OTA in Italia dominano ancora quasi la metà del mercato e i GDS a livello internazionale cercano di recuperare terreno: riuscire a rendersi indipendenti dagli intermediari è un obiettivo che ancora pochi riescono a perseguire. Per aiutarvi in questo processo noi vi diamo 5 idee per orientarvi al meglio nella giungla della distribuzione online.

    Hotel Distribution: come ottimizzare la distribuzione su ogni canale online

    #20577

    solitamente uso un paio di OTA forti, molto dipende dalla dimensione posizone prodotto dell’hotel gestito, non escludiamo alcuni canali minori che comunque girano, ma monotoratene sempre la produttività in alta media e bassa stagione, oltre che alle commissioni richieste.

    S.

    #20579
    giacomo bufalini
    giacomo bufalini
    Partecipante

    personalmente credo che, a parità di condizioni, cioè ammesso e concesso che gli 8 suggerimenti siano stati applicati con criterio, la differenza la faccia il “booking engine”. La facilità d’uso, l’immediatezza, la sensazione che sia sicuro… Purtroppo le grandi OTA si aggiornano molto frequentemente e stare al loro passo non è facile, soprattutto in un mercato che comincia ad essere prevalentemente online e i cui attori sono ben preparati in materia. E’ come se in un negozio dove, nel vendere lo stesso prodotto, un commesso può essere più o meno bravo di un altro.. per assurdo questo “fattore umano” si manifesta anche nella vendita on line in cui il commesso però è un “booking engine”…

    Giacomo Bufalini

    #20580

    sfarinel
    Amministratore del forum

    Ciao Giacomo,

    che dire, sfondi una porta aperta. Certo che poi, a parità di condizioni la differenza la fa il booking engine che deve essere in grado di finalizzare la vendita al meglio, convertendo i visitatori in clienti.

    Ma se lo dico io sono di parte :-)

    Sergio

Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.