Piccolo, accogliente e vincente: identikit dei migliori hotel su TA

Home Forum TripAdvisor e i Social Network turistici Piccolo, accogliente e vincente: identikit dei migliori hotel su TA

Questo argomento contiene 5 risposte, ha 6 partecipanti, ed è stato aggiornato da  ottaviofebb 10 anni, 9 mesi fa.

Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #14886

    sfarinel
    Amministratore del forum

    leggi l'articolo completo...Pubblichiamo oggi in esclusiva per i lettori di Booking Blog tutti i risultati di un’interessante ricerca sugli hotel in testa alle classifiche di TripAdvisor per le maggiori città turistiche italiane.

    Lo studio è stato condotto dal Dott. Francesco Tapinassi, consulente sulla qualità dei servizi turistici e docente di web marketing alberghiero alla Luiss Business School e presentato in anteprima alla BIT 2009 durante il convegno sul Travel 2.0.

    #17392

    Confermo in maniera totale la ricerca svolta dal Dott. Tapinassi con il mio personale riscontro nella gestione di 10 strutture a Roma, gli hotel con meno camere e maggiore attenzione al cliente ottengono migliori review e migliori conversioni. Sala colazione, pulizie etc.. una struttura di 15 camere ha un rapporto di personale in portineria di 2 a 15, la mattina ad esempio, stesso personale per strutture di 70 camere (almeno qui a Roma)e le esigenze del cliente non possono in questo ultimo caso essere sempre soddisfatte. E’ inoltre difficile andare a gestire 70 clienti soddisfatti al giorno, è vero di contro che strutture più grandi abbattono i costi con economie di scala.

    #17397

    Anto4444
    Membro

    Si sarà sicuramente vero ma vorrei sottolineare come un albergo per essere gestito in maniera imprenditoriale (quindi senza stare al bancone in prima persone) non può avere meno di 30 camere per conto mio (minimo minimo).. se no conviene fare altro con lo stabile.

    #17403

    Per il Dr. Tapinassi:

    vista la sua tesi ( piccolo = vincente, perché qualitativamente superiore ), questa dovrebbe essere applicata, parimenti, ai canali di intermediazione e pubblicità, non pensa?

    Mi dispiace smentire il suo gran lavoro….i dati statistici riportati hanno valore reale se il campione è rappresentativo della realtà del segmento che si vuole investigare….e purtroppo Tripadvisor NON è lo specchio della realtà!

    Vanta di essere fra i più grandi, ma non è l’unico e soprattutto per la politica poco chiara e trasparente, non è nemmeno attendibile.

    Quando il suo lavoro potrà dimostrare che i dati, riguardanti il giudizio dei viaggiatori-relatori, provengono da prenotazioni andata a buon fine attraverso lo stesso canale, allora potrà vantare una credibilità…fino ad allora i suoi risultati rimangono una buona esercitazione teorica sulla metodologia da adottare.

    Per inciso: ha preso in considerazione nel suo studio, che i giudizi espressi su tripadvisor possono essere scritti da qualsiasi tipo di soggetto anche se non ha soggiornato presso la struttura ( Tripadvisor non certifica che chi ha scritto ha effettivamente confermato, dato seguito e pagato una prenotazione presso la struttura oggetto di recensione)?

    Una sua, è piacevolmente gradita.

    Cordialità

    Alla Dolce Vita

    #17415

    aldo
    Membro

    Il risultato ha una sua logica, più una struttura è piccola più è semplice da gestire, compresi i disguidi e gli inconvenienti che pesano tantissimo sui commenti degli ospiti, è un peccato che il mercato spinga invece sulle catene con dimensioni sempre più grandi e uniformità dei servizi offerti. Sinceramente ho molti dubbi che per risultare primo in classifica su Tripadvisor per una città come Venezia o Roma non si debba incentivare il cliente a scrivere una commento, serve un numero costante ed esagerato di recensioni … Concordo poi con Dolce Vita, l’inchiesta poteva essere fatta utilizzando i commenti e i voti inseriti nei portali on line la cui veridicità è quasi assoluta.

    #17642

    ottaviofebb
    Membro

    condivido con chin asserisce che più la struttura è piccola più è gestibile…ma mi sono accorto che c’è un mercato diverso tra un hotel di 300 camere anche della stessa categoria con uno da 30 camere…c’è sempre più gente che preferisce l’albergo più piccolo per modo di dire con prezzi buoni ..perchè non scordiamoci che il prezzo è fondamentale …anche sul giudizio ..perchè se pago 300€ a notte se permettete deve essere tutto perfetto..mentre se pago 80€ /100€ qualcosa il cliente te la può perdonare …im poche parole rapporto qualità prezzo non credete? comunque se non icentivi a scrivere su tripadvisor

    tranquilli..che pochissimi ci scrivono

Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.