- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Google Hotpot: recensioni “sociali” più affidabili?

leggi l’articolo completo... [2]Più immediato di Foursquare, più social di Facebook Places, più affidabile di TripAdvisor. È con queste promesse che nasce Hotpot, ultima novità geosocial in casa Google. Si tratta del nuovo servizio di valutazione e recensione di luoghi e attività per web e mobile (per ora solo per Android), integrato con Google Maps e Places. L’obiettivo che si pone è quello di classificare commenti e giudizi degli utenti su luoghi e locali di interesse.
 

Che cosa lo differenzia

Google cerca così di potenziare i propri elementi social e il geotagging, forte dell’utenza di Google Maps. Ma cosa differenzia realmente Google Hotpot dagli altri servizi di recensione e geolocalizzazione? Cosa dovrebbe renderlo più sicuro ed affidabile, e di conseguenza più adottato?

Noi lo abbiamo sperimentato e proviamo a dare qualche risposta. Premesso che siamo ancora lontani dal mettere la parola fine all’annosa questione delle recensioni false, vediamo quali sono i passi che secondo noi Google sta facendo (o cercando di fare) verso la trasparenza:

 

Che cos’è

Disponibile al momento soltanto nella versione in lingua inglese – ma già applicabile alle strutture di tutto il mondo – ha una simpatica veste grafica ed è di facile utilizzo. Per valutare una struttura basta infatti attribuire delle stelle ai singoli servizi offerti.

Nel caso di un hotel sarà possibile votare location, camere, servizio e qualità generale. Il numero di stelle va da un minimo di una a un massimo di cinque. Sono inoltre disponibili “emoticon eloquenti” da utilizzare a seconda del gradimento (vedi immagine a lato).

È consentito l’inserimento di commenti e, come per Foursquare, l’invio di suggerimenti (“tips”) ai propri contatti. A differenza di Foursquare, però, i luoghi non possono essere inseriti dagli utenti, ma vengono individuati direttamente su Google Places, il database di luoghi e attività commerciali di Google (in effetti sarà davvero difficile non trovare ciò che si sta cercando).

È proprio l’accesso a tutti i dati già acquisiti da Google Places il plus di Hotpot rispetto ai numerosi altri servizi di recensione e geolocalizzazione. In sostanza Google ha unito Places, il meccanismo del rating e le preferenze delle propria rete sociale in un unico servizio che offre ad ogni utente una mappa di risultati personalizzati di attività per le ricerche locali.
 
 

Come funziona


 
 

Cosa cambierà