- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Google price matching: garanzia del prezzo più basso sui voli…in futuro anche per gli hotel?

leggi l’articolo completo... [2]

Come creare sempre più fiducia nella piattaforma Google Travel e incoraggiarne il suo utilizzo?

Il colosso che ha rivoluzionato il web ha recentemente testato una nuova funzionalità, garantendo il prezzo più economico sulla tariffa dei voli prenotati attraverso la sua piattaforma.

Ma non solo. Google si è spinto oltre. Utilizzando il suo algoritmo predittivo ha promesso di segnalare anche il momento ottimale per effettuare l’acquisto, in modo da garantire che, dalla data della prenotazione alla data di partenza, il turista non trovi un prezzo più basso. Sembra incredibile vero? Per evidenziare l’efficacia del prodotto e l’accuratezza delle sue previsioni, nella sua fase di test – periodo tra il 13 agosto e il 2 settembre – il gigante ha offerto rimborsi in contanti ai viaggiatori, per eventuali pagamenti in eccesso su determinati itinerari. Google sa sicuramente come attirare l’attenzione e ha tutti i mezzi per farlo.

 

Implicazioni per gli hotel

 

Quale sarà il prossimo passo in tal senso? Prendendo spunto da un articolo di PhocusWire [3], analizziamo insieme alcuni possibili sviluppi. C’è probabilmente da aspettarsi che, visto la mole di dati che Google ha a disposizione sugli hotel, questo test possa estendersi in un futuro molto prossimo anche alle strutture alberghiere. Se consideriamo infatti la mole di informazioni che vengono processate da Google Hotel Ads (che origina il 65% delle prenotazioni da metasearch), la società potrebbe persino avere dati più rilevanti e consistenti nel settore dell’ospitalità.

Ma cosa comporterebbe tutto ciò per gli hotel?

 

Spostamento di focus dalle OTA ai metasearch

 

Le garanzie di corrispondenza dei prezzi sono elementi di fiducia che contribuiscono a migliorare le conversioni e, se attivate in modo permanente su Google Travel, darebbe ai viaggiatori un motivo in più per iniziare a prenotare da questa soluzione. Questo meccanismo offre un motivo molto valido per tornare nella piattaforma di Google e prenotare subito anziché aspettare di vedere se si riescono a trovare prezzi migliori sulle OTA o periodi migliori in cui effettuare l’acquisto. La dashboard di Google Travel è inoltre collegata agli annunci Google Hotel Ads, strumento di marketing ampiamente utilizzato dagli albergatori, e può quindi produrre degli effetti positivi per gli hotel, allontanando gli utenti dalle OTA.

Nell’immagine che segue, riportiamo un esempio del Grand Hotel Adriatico [4] di Firenze, che attraverso la soluzione Rate Match di SimpleBooking [5] e una strategia di marketing inclusiva di Google Hotel Ads, consente ai viaggiatori di prenotare direttamente dal sito web dell’hotel garantendo la tariffa migliore. Come si può vedere nella figura sottostante, l’hotel compare sul portale di Google Travel, collegato agli annunci Google Hotel Ads, con la tariffa del sito ufficiale più competitiva.

 

Meno cancellazioni e lotta comune verso la parità tariffaria

 

Non è un segreto che le tariffe degli hotel cambino spesso. Come già affrontato in un nostro precedente articolo “Hopper espande il monitoraggio dei prezzi agli hotel” [6], i viaggiatori sono ormai abituati all’idea di trovare dei prezzi dinamici, e cercano quindi degli strumenti sempre più evoluti, quali ad esempio Hopper e piattaforme di metasearch, per sfruttare dei modelli predittivi che assicurino di prenotare la migliore tariffa sul mercato. Tra l’altro, con tariffe rimborsabili e generose politiche di cancellazione, chiunque può annullare e prenotare nuovamente una stanza di un hotel nel caso a posteriori appaia una tariffa migliore. Con l’introduzione invece di queste garanzie, sarebbe possibile avere come effetto la diminuzione delle cancellazioni. Inoltre, attraverso il modello di metasearch che spesso non diende dalle commissioni, gli albergatori potrebbero trovare in Google un partner nella lotta contro i prezzi delle stanze distribuiti in modo improprio. La promessa di rimborsare la differenza in contanti tramite una garanzia del miglior prezzo allineerebbe infatti gli interessi di Google a quelli degli albergatori.

Consigliamo di monitorare questo scenario in continua evoluzione e nel frattempo rafforzare la vostra visibilità e competitività anche sul metasearch, attraverso una strategia di marketing integrata con soluzioni software avanzate come il booking engine, il rate match e il channel manager che vi consentiranno non solo di mettervi in evidenza con la migliore tariffa garantita, ma anche di gestire le prenotazioni e i vari canali di vendita in modo semplice, automatico, real time.