- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Hotel blog: come migliorare il posizionamento con “contenuti freschi”

leggi l’articolo completo... [2]Non sono molti gli hotel in Italia dotati di un blog: spesso ne aprono uno ma poi lo abbandonano a se stesso, altre volte hanno troppa paura di non avere lettori e commenti o di non trovare il tempo di postare contenuti interessanti… sono molte le giustificazioni di chi non crede nel valore del “weblog”.

Quello che spesso anche gli albergatori dimenticano è che il blog non solo può essere un utile strumento di comunicazione, coinvolgimento e fidelizzazione degli utenti e dei clienti, ma che è anche un eccellente strumento di ottimizzazione del posizionamento del sito sui motori di ricerca.
 

Google ama i blog

Sulla Rete si dice che “Google ama i blog” e questo perché è continuamente alla ricerca di contenuti “freschi” e aggiornati da offrire agli utenti. Più un sito risulta poco visitato e con contenuti vecchi (quelli che Google chiama “stale document”), più sarà difficile che compaia in cima alle SERP.

Per ottimizzare al massimo un sito dunque non basta lavorare sui tag, sulle keyword, sui link e gli anchor text, ma si deve fare in modo che il sito produca anche “contenuti freschi”, ovvero rilevanti e pubblicati con regolarità (ad esempio una o due volte la settimana). Immaginate il sito di un hotel: è statico, e i suoi contenuti sono aggiornati al massimo una volta ogni anno, dunque l’unico modo perché presenti contenuti dinamici è adottare un blog.

Sebbene i contenuti non siano mai annoverati nella top ten dei fattori di posizionamento, è indubbio che influenzino il posizionamento del sito. Ma perché ciò accada devono essere sempre nuovi e rilevanti, sia per i motori che per gli utenti.
 
 

I vantaggi di avere un blog sul sito dell’hotel

Se volete inserire contenuti nuovi sul sito del vostro hotel (eventi, informazioni, ecc), dovreste utilizzare un buon CMS (content management system) oppure creare un blog dell’hotel con una delle tante applicazioni open-source, più semplice e veloce da utilizzare.

Secondo Matt Foster, annoverato tra i top SEO al mondo, includere un blog sul sito del vostro hotel (è sempre bene mantenerlo sotto il vostro dominio principale, ad es. www.hotelexcelsiorparma.it/blog) può portare molti vantaggi:

  1. Aumenterà i link in entrata al vostro sito
  2. Aumenterà la frequenza con cui i motori di ricerca indicizzano il vostro sito (a seconda di quante volte aggiornate i contenuti)
  3. Incrementerà l’interazione con gli utenti e i clienti
  4. Migliorerà il posizionamento sui motori di ricerca

Ovviamente queste sono dirette conseguenze della pubblicazione di testi “rilevanti”. Se vi state chiedendo come creare contenuti “rilevanti” mettetevi nei panni dei vostri utenti e pensate a ciò che potrebbe interessarli e attirare la loro attenzione: non solo offerte speciali e pacchetti particolari tesi a promuovere il vostro hotel, ma soprattutto informazioni sulla vostra destinazione, su eventi culturali, musicali, enogastronomici, oppure su mostre e night life. Mi raccomando: non copiate i contenuti da altri siti, fate in modo che siano unici!
 
 

Anche un piccolo post dal contenuto interessante e con parole chiavi pertinenti al vostro hotel può davvero aiutare l’attività del vostro SEO. Qualcuno di voi ha un blog sul sito della struttura e ne ha già saggiato i vantaggi? Fateci visitare il vostro blog!