- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Hotel e Facebook: 5 novità sui video per fare guerra a YouTube

leggi l’articolo completo... [2]Per Facebook i video sono diventati una nuova miniera d’oro. Dopo il lancio del format pubblicitario per incrementare la visualizzazione dei video, il social network ha annunciato diverse novità che profumano di competizione.

Tre novità che daranno del filo da torcere a YouTube e che non possono lasciare indifferenti anche coloro che fanno Facebook marketing per la loro struttura ricettiva.

Facebook ha da poco dichiarato sul suo blog Facebook Media [3] di aver registrato più di 4 miliardi di visualizzazioni video giornaliere, superando persino il colosso di YouTube. Un motivo in più per incentivare le persone a condividere e a vedere video, ma soprattutto un motivo in più per cercare di monetizzare questi contenuti.

 

1 – Nuovi Video Insight

Per spingere i proprietari delle pagine ad aumentare l’utilizzo dei video su Facebook, il 26 giugno sono stati introdotti i nuovi Video Insight [4]. Una dashboard per capire meglio le performance dei contenuti video.

Se siete soliti postare video, da qui potrete tenere traccia di:

 

2 – Nuove funzioni di personalizzazione e controllo

Il 21 luglio Facebook ha annunciato [5] il rilascio di nuovi strumenti che permettono ai video publisher di organizzare e condividere in modo migliore i loro contenuti video.

Il processo per l’Upload dei video è stato completamente ridisegnato. Da oggi avrete pieno controllo dei materiali pubblicati, potrete:

Per rendere i video più appetibili potrete anche:

 

 

3 – Video segreti

Tra le grandi novità introdotte ci sono i “secret videos”. In pratica potrete inserire i video su Facebook e renderli accessibili solo attraverso una URL diretta, senza che siano rintracciabili o visibili da altre parti su Facebook.

Una funzione utile a chi cerca una valida alternativa a YouTube, ossia uno spazio privato che ospiti gratuitamente il video per poi integrarlo magari sul sito ufficiale senza però renderlo pubblico.

Questa funzione potrebbe essere anche un ottimo strumento per gestire concorsi o per incentivare gli utenti a diventare fan della pagina allo scopo di scaricare dei contenuti video esclusivi.

 

4 – La nuova Video Library

Altra novità che sembra acuire la competizione con YouTube è la creazione di una vera e propria dashboard centralizzata da cui gestire tutti i video.

Dalla nuova Library potrete fare modifiche a un singolo video o all’intera categoria: cambiare i metadata (aggiungere i sottotitoli o cambiare le thumbnail), impostare le limitazioni alla visualizzazione dei video, gestire i video segreti.

 

5 – Pubblicità sui video

Se speravate che i video di Facebook, a differenza di quelli di YouTube, sarebbero rimasti intonsi da pubblicità, mi dispiace deludervi, ma è di pochi giorni fa la notizia [6] che Facebook sta testando delle nuove pubblicità legate proprio alla visualizzazione dei video. Le inserzioni saranno una specie di break pubblicitario in stile TV e parte del ricavato della vendita di questi spazi andrà proprio ai proprietari dei video.

Un’iniziativa rivolta soprattutto alla visualizzazione dei video da smartphone (da cui proviene il 75% delle visualizzazioni). Una mossa questa che secondo gli esperti il prossimo anno frutterà al re di Menlo Park 1,5 miliardi di dollari.

 

Sappiamo che molti albergatori sono ancora restii a investire nei video ma a quanto pare presto o tardi dovranno adattarsi ad un pubblico che non si accontenta più solo delle foto.

Se avete intenzione di cambiare rotta e finalmente destinare il vostro budget anche alla creazione di video professionali, io vi consiglio di consultare la nuova rubrica mensile Video Ad Creative Spotlight [7], lanciata da Facebook per mettere in evidenza pubblicamente i migliori video condivisi in vari settori, tra cui anche il travel, che potranno servire da ispirazione e da modello di best practice per tutte le attività che si occupano di Facebook Marketing.