- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Hotel local-friendly: i vantaggi di aprire le porte agli abitanti del luogo

[2]Sempre più strutture stanno riscoprendo una vocazione “local”, per aumentare le revenue aggiuntive e animare l’esperienza degli ospiti in modo originale.

C’è chi s’inventa cene a tema e proposte spa local-friendly e chi apre le porte agli igers (gli appassionati di Instagram) della propria regione: avete mai pensato di fare lo stesso?

All’estero, soprattutto nelle grandi metropoli, sono tantissimi gli hotel che hanno abbracciato una filosofia di ospitalità molto più ampia di quella a cui pensiamo di solito. Un’ospitalità rivolta non solo ai turisti ma anche agli abitanti del luogo. La struttura ricettiva è stata ripensata da capo a piedi, facendone un ambiente da vivere sia di sera che di giorno anche e soprattutto per i locali.
A New York e Los Angeles ad esempio, i migliori posti dove fare l’aperitivo sono gli sky bar dei grandi alberghi, come The Standard [3], che organizza anche concerti e serate musicali. A Londra, l’Hoxton Hotel [4] ha un fitto calendario di eventi aperti a tutti: sessioni di yoga, mostre, temporary shop di moda e arredo.

In Italia invece l’hotel è pensato quasi sempre esclusivamente per i turisti, anche se pian piano tante strutture stanno aprendo gli occhi sulle possibilità offerte dalla comunità locale.

Se il vostro hotel ha gli spazi e la location adatta, dovreste iniziare a considerare i vantaggi di questa politica:

 

Ecco alcune idee concrete per fare lo stesso

1 – Eventi e serate al ristorante e al bar

Chi ha un ristorante e un bar di buon livello deve aprire anche agli esterni, ma soprattutto deve farsi conoscere. Il modo migliore per farlo è organizzando delle serate a tema o degli eventi speciali che possano richiamare l’attenzione dei media: invitate un duo jazz ad accompagnare la cena, proponete una serata con degustazione di vino, di whisky o di gin, qualcosa che nessuna altra struttura propone. Perché non pensare a una serie di iniziative di raccolta fondi in collaborazione con qualche associazione del territorio? Ci guadagnerete in visibilità e avrete la scusa per far sentire i vostri ospiti più coinvolti regolando loro un’esperienza diversa dal solito. Volete un esempio? La scorsa primavera l’Hotel Torre di Cala Piccola all’Argentario [5] ha lanciato le “cene a colori [6]” ogni giovedì sera in collaborazione con Slow Food.

 

2 – Offerte Day Use

Sempre più hotel prevedono la formula day use [7], non c’è niente di male e non svaluta l’immagine dell’hotel. Oramai infatti, vendere la camera nel pomeriggio a un costo conveniente, magari assieme a un percorso spa o all’entrata in piscina, è diventato comune anche in Italia. Come è diventato un must sfruttare questo tipo di offerta non solo per la tipica “scappatella”, ma anche per un pomeriggio diverso con le amiche. Offrire questa possibilità può aiutarvi nei periodi di bassa stagione e incrementare le revenue al di là dei flussi turistici. Se volete qualche consiglio pratico per lanciarvi nel mondo del day use, leggete il nostro articolo sulla daycation [8].

 

3 – Spa creativa

Anche il centro wellness può diventare un’ottima attrazione per i locali. L’ha capito benissimo Katia Foschi, direttrice del nostro cliente Blu Suite Hotel di Bellaria Igea Marina [9], vicino a Rimini, che ogni mese si inventa sempre qualcosa di nuovo legato al cibo e al benessere. Per San Valentino ovviamente ha escogitato un massaggio al cioccolato per due tra oli profumati e candele accese. Per chi invece vuole organizzare un weekend fuori dagli schemi, Katia ha lanciato i “Viaggi in Oriente”, degli speciali pacchetti che comprendono notte in hotel e cena e massaggio a tema legato ogni volta a un paese diverso: Tailandia, India e Tibet.

 

4 – Collaborazioni con il territorio

Per avere la possibilità di ampliare la vostra clientela, l’ideale è intessere una serie di relazioni strategiche con le realtà del territorio, con cui organizzare degli eventi senza dovervi accollare da soli tutto l’impegno organizzativo che questa attività richiede. Se avete un ristorante fate delle partnership con i produttori locali per offrire degustazioni e serate a tema. Collaborate con aziende di moda, fotografi, artisti, artigiani, onlus e pensate a tutti i modi in cui potete offrire esperienze diverse coinvolgendo anche gli ospiti.

 

5 – Apri la porta agli appassionati di social

L’Abitart Hotel [10], design hotel 4 stelle di Roma, lo scorso anno ha ospitato un “instameet”, ossia un meeting tra instagramer di Roma. I ragazzi si sono ritrovati all’hotel, hanno fatto colazione in struttura e naturalmente hanno condiviso foto e materiale di qualità sui loro canali, cosa che ha offerto alla struttura un’ottima visibilità online. Un’iniziativa che qualsiasi hotel può replicare se vuole dare una sferzata di originalità alla propria immagine online.