- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Hotel Social Media: come impostare un concorso su Facebook dalla A alla Z

leggi l’articolo completo... [2]Molti di voi avranno già provato a organizzare un concorso per l’hotel sulla pagina ufficiale di Facebook: postate le vostro foto più belle e chi riceverà più like vincerà un soggiorno per due presso la nostra struttura.

Se lo avete fatto, sappiate che avete violato le politiche di Facebook. Almeno fino ad ora.

Cambia la politica sui Concorsi di Facebook

Come riporta il documento ufficiale diffuso da Facebook [3] lo scorso 27 agosto, in precedenza era possibile organizzare concorsi sul social network solo utilizzando un’apposita App. Da oggi invece, per agevolare le aziende che vogliano incrementare fan e like della propria pagina, le regole cambiano:

  1. I concorsi possono essere gestiti e amministrati sulla timeline della Pagina Fan
  2. Si possono accettare candidature attraverso commenti, like su un post o messaggi alla pagina

In pratica Facebook non ha fatto altro che legalizzare quello che centinaia di aziende già facevano sulle proprie timeline ignare degli obblighi imposti.

Questo ovviamente nella speranza che i gestori delle pagine, per incrementare i propri like e promuovere l’attività, investano maggiormente sui Facebook Ads per farsi pubblicità.

Ma attenzione, ci sono delle limitazioni anche in questo caso:

NOTA BENE: Quando si lancia un concorso di questo tipo è necessario indicare a chiare lettere che “Il concorso non è in alcun modo sponsorizzato, sostenuto, amministrato da o associato con Facebook/The promotion is in no way sponsored, endorsed or administered by, or associated with, Facebook.”

Ecco un esempio:

(fonte immagine: SocialMediaExaminer [4])

Applicazione vs. Concorso in Pagina: qual è la scelta migliore?

Il fatto che da oggi si possa gestire un concorso direttamente sulla timeline non significa che non si possano più utilizzare Applicazioni. Per intenderci, le applicazioni sono delle tab personalizzate da inserire in una pagina secondaria di Facebook, come le vecchie landing tab, dove i vostri fan possono effettuare specifiche attività, come appunto partecipare a un concorso, scaricare un file, partecipare a un sondaggio e molto altro.

Ma quando è meglio usare l’uno o l’altro sistema? Vediamo i pro e i contro di ogni scelta:

1.     APPLICAZIONI

PRO: Sono tab personalizzate, belle da vedersi e quindi più persuasive. Possono contenere testi e immagini appositamente realizzati per convincere gli utenti a partecipare. Inoltre, la app permettere di raccogliere dati importanti, come la mail, il telefono e la disponibilità al trattamento dei dati, creando quindi una lista di ospiti più profilata utile all’hotel anche in altre occasioni.

CONTRO: Per creare delle app è necessario essere in grado di programmare oppure affidarsi a aziende dedicate a pagamento. Ci sono moltissimi fornitori online a costi contenuti che permettono di creare applicazioni personalizzate, come Shortstack [5], Hike [6], iFrapp [7] o Pagemodo [8]. C’è da tenere conto anche che oggi molti utenti navigano su Facebook da smartphone, ma solitamente le applicazioni non sono mobile-friendly.

2.     CONCORSI SULLA TIMELINE

PRO: Sono semplici da organizzare e da gestire e in linea di massima non richiedono alcuno sforzo. Di solito favoriscono l’engagement in modo più diretto e immediato.

CONTRO: non sono personalizzabili e non permettono di creare contenuti distintivi. È possibile che un utente, arrivando sulla pagina senza essere a conoscenza del concorso, non lo noti nemmeno o non capisca come partecipare. Per questo è necessario fare dei continui reminder sulla timeline, creare una tab esplicativa o magari personalizzare la cover photo per ricordare a tutti del concorso che si sta svolgendo.

La legge Italiana sui concorsi complica le cose

Una questione spesso sottovalutata o del tutto ignorata da chi organizza concorsi sulla pagina fan dell’hotel è che anche i concorsi online su Facebook devono sottostare alle leggi italiane in merito.

Le leggi che regolano i concorsi a premio sono complesse e dispendiose, a mio parere inadeguate alle nuove realtà online, dove c’è necessità di maggiore flessibilità e immediatezza.

Sulla pagina del Ministero dello Sviluppo Economico [9] sono contenute tutte le linee guida per organizzare un concorso, che comprendono:

  1. Preventiva comunicazione di svolgimento entro 15 giorni dall’inizio del concorso
  2. Predisposizione di un regolamento con tutte le limitazioni del caso
  3. Versamento di una cauzione pari al 100% del valore del premio messo in palio (i premi non assegnati, dovranno per altro essere devoluti a un ente benefico)

Di recente, offrendo una consulenza a un hotel nostro cliente, abbiamo curato gli aspetti organizzativi di un contest su Facebook e possiamo confermarvi che ci sono non pochi punti “oscuri” sulla questione. Nel caso si abbia necessità di informazioni più specifiche, c’è però la possibilità di fare riferimento alla lista di numeri di telefono [10] del Ministero, dove troverete il personale per l’assistenza diretta.

Molti per sbrigare le cose, nella speranza di non incorrere in una denuncia, non tengono conto di questo iter ma è importante sapere che le sanzioni [11] per concorsi vietati possono raggiungere addirittura i 50.000,00 euro.

Chi di voi ha già organizzato un concorso su Facebook per il proprio hotel? Come avete gestito l’aspetto legale? Condividete con noi i vostri risultati.

Nei prossimi post, dedicheremo spazio anche alle best practice e ai casi reali di concorsi su FB, quindi non perdiamoci di vista!