- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Hotel sui Social: in arrivo 2 ottime novità da Facebook e Twitter

leggi l’articolo completo... [2]Le vacanze di Natale non hanno impedito a Facebook e Twitter di aprire il 2016 con due interessanti novità, sia per gli inserzionisti, sia per chi fa solo engagement.

Facebook sta testando un nuova modalità per personalizzare le informazioni in bacheca, mentre Twitter ha messo a disposizione un formato pubblicitario che promette di amplificare al massimo l’immagine dell’hotel online.

Facebook pianifica la personalizzazione del feed

Presto gli utenti mobile di Facebook avranno accesso a una bacheca dedicata solo ai viaggi. E non solo. Facebook infatti sta testando un aggiornamento della sua applicazione per smartphone dove renderà visibile una serie di bacheche specifiche per singole tematiche in base ai propri interessi.
In questo modo il social network potrebbe finalmente portare un po’ d’ordine nel suo newsfeed, che oggi è un mix poco bilanciato di notizie, post di amici, contenuti divertenti e annunci pubblicitari.

Il primo a vedere la novità di Facebook è stato Jason Stein, proprietario di una agenzia di social media marketing statunitense. Secondo Stein i feed tematizzati messi a disposizione da Facebook sarebbero 13 (tra cui quella Travel), ma l’utente può personalizzare i feed scegliendo tra sottocategorie specifiche. Stein ha ricondiviso la novità su Twitter con tanto di screenshot dal suo telefono personale, commentando:

“Facebook sta aggiungendo dei feed personalizzabili in base ai propri interessi. Come fosse un quotidiano fatto di tutti i quotidiani del mondo.”

Facebook conferma. Il 29 dicembre un portavoce ha dichiarato su AdvertisingAge [3]:

“La gente ci ha detto che avrebbe apprezzato vedere e avere più conversazioni sulle tematiche preferite. Così testiamo dei feed per vedere informazioni e pagine basate su tematiche specifiche. Puoi accedere a questi feed dai Bookmark, sotto ai Preferiti, o attraverso una barra di navigazione sotto la ricerca.”

Per gli albergatori la nuova bacheca risolverebbe molti grattacapi. Infatti le notizie degli hotel verrebbero mostrate in uno spazio dedicato e non si perderebbero più in una fiumana di altri contenuti, attirando così visite di maggior qualità.

Non è escluso che la novità sia accompagnata da nuovi formati pubblicitari. D’altronde la filosofia di Facebook è quella di fornire agli inserzionisti possibilità a pagamento sempre più vicine ai gusti degli utenti.

Attualmente l’interfaccia è visibile solo a una selezione di utenti, ma se il test avrà successo Facebook lo condividerà presto a livello globale.

 

Twitter lancia i Conversational Ads

I conversational ads [4] annunciati da Twitter il 5 dicembre sono pensati per aumentare sia l’engagement che la visibilità dell’hotel.
Questa tipologia di nuovi annunci infatti combina contenuti (video o foto) con hashtag specifici. L’annuncio vero e proprio è seguito da una o più call-to-action che invitano l’utente a ritwittarlo con l’hashtag preferito. Quando l’utente clicca sul pulsante si apre un tweet precompilato con l’intero annuncio pubblicitario e la possibilità di personalizzare il testo introduttivo. In seguito l’utente riceve un tweet di ringraziamento dal brand.

Una trovata ingegnosa per chi fa pubblicità su Twitter. In questo modo infatti gli annunci potrebbero diffondersi in modo naturale, senza costi aggiuntivi. Come riporta il blog di Twitter:

“Ogni tweet ricondiviso diventa potente, perché porta maggiore visibilità naturale senza costi aggiuntivi, e di conseguenza un ROI più alto.”

L’idea è innovativa ma potrebbe richiedere uno sforzo extra da parte degli inserzionisti nell’ideazione della creatività. Se volete coinvolgere l’utente usando questo tipo di annuncio per il vostro hotel è necessario creare un contenuto che assomigli a un post qualunque più che a una pubblicità o nessuno sarà interessato a ricondividerlo. Inoltre bisogna ricordare che in un ambiente web così affollato come quello di Twitter, per l’utente medio ricevere un ringraziamento potrebbe sembrare cortese ma forse un po’ invadente.

Per il momento il nuovo formato è disponibile solo in versione beta per alcuni inserzionisti selezionati in ogni mercato, ma presto dovrebbe diventare pubblico, offrendo maggiori possibilità di farsi notare anche alle strutture alberghiere.