- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Identikit del sito web a prova di 2019

leggi l’articolo completo... [2]

Quando pensi ad attività di rinnovamento nel tuo hotel, immagini di svecchiare eventuali arredi datati o eliminare la moquette, introduci innovativi piatti nella carta del ristorante o nuovi servizi in struttura. Tutte ottime strategie, ma fondamentale è comunicarle al meglio.

Ecco perché il sito web del tuo hotel può essere il primo ad aver bisogno di un restyling, per apparire più appetibile possibile ai tuoi prossimi ospiti, a scapito di OTA e competitor.  Il viaggiatore di oggi è sempre più informato, esigente e smart: non è affatto facile catturare la sua attenzione e condurlo, mano nella mano, a prenotare il suo soggiorno direttamente.

Eppure vi sono alcune linee guida, come quelle tracciate da Triptease [3], che potete seguire, tra cui l’aspetto responsive e la velocità di fruizione (i siti con pagine a caricamento lento scoraggiano fortemente la prenotazione diretta!)

Navigate sul vostro sito con occhio critico e il nostro articolo sotto mano e controllate se siete pronti per gli ospiti del 2019.

 

1. Responsive è un imperativo categorico

 

Se ancora non l’avete fatto, rimediate quanto prima: avere un sito web responsive è fondamentale per il vostro hotel. Secondo un’analisi di Newzoo [4], infatti, il numero di utenti di smartphone dovrebbe crescere da 3 miliardi nel 2018 a 3,8 miliardi nel 2021.

Inoltre, l’anno scorso è stata registrata una percentuale del 58% di accessi a internet da dispositivi mobili (fonte PhocusWire) e quasi il 21% delle prenotazioni è avvenuto da mobile, secondo dati di HEBS Digital. Simili numeri parlano da soli e non lasciano spazio a compromessi: offrire un’esperienza mobile fluida e ottimizzata su tutti i device è la base per ogni struttura ricettiva.

Il vostro sito web deve risultare facilmente consultabile da smartphone e, ancora più importante, facilmente prenotabile, anche in mobilità. Entra qui in gioco, accanto al sito web, il booking engine scelto: assicuratevi che sia responsive e perfettamente funzionante su tutti i dispositivi.

Considerate anche l’omnicanalità dell’attuale customer journey, con l’85% di utenti che fruisce di contenuti su più dispositivi contemporaneamente [5]. Ecco che il carattere responsive, con pagine e immagini che si adattino a qualsiasi dimensione di schermo, è la chiave per una buona dose di prenotazioni dirette.

 

2. Contenuti aggiornati e accattivanti

 

Concentratevi adesso sui contenuti del sito web: le immagini mostrano camere e spazi del vostro hotel senza nessuno dentro? Se la risposta è sì, intervenite con un nuovo servizio fotografico: il tasso di coinvolgimento dell’utente dipende moltissimo dalle emozioni ritratte nelle immagini.

Se, navigando sul vostro sito, ci imbatteremo in persone rilassate che assaporano un drink in piscina, in una coppia che si scambia occhiate languide durante una cena a lume di candela o in bambini che saltano nell’area kids, starete veicolando determinati messaggi. Messaggi destinati a target diversi – le cosiddette personas – che possono identificarsi negli ospiti ideali del vostro hotel.

Un altro aspetto da prendere in considerazione è ciò che potete offrire in più rispetto ai siti delle OTA: un tour a 360 gradi della struttura, compreso di giardino, piscina ed eventuali altri spazi, aumenta molto il grado di coinvolgimento dell’utente medio. Maggior tempo sul sito web – considerando i 15 secondi in media [6] spesi su una pagina web – corrisponde a maggiori possibilità di prenotazioni dirette.

Ricapitolando, ricordate: immagini coinvolgenti, testi chiari e informativi, inserimento di video e contenuti multimediali che raccontino l’identità dell’hotel. Una piccola percentuale di utenti si soffermerà sul copy del vostro sito, la maggior parte apprezzerà piuttosto un video con lo stesso contenuto…pensateci.

 

3. La voce ai vostri ospiti

 

I viaggiatori si fidano soprattutto di altri viaggiatori: le recensioni sono il maggior strumento di riprova sociale prima dell’acquisto di un viaggio. Ne abbiamo parlato recentemente a proposito dello stress da prenotazione dei Millennials [7].

Il 91% dei viaggiatori controlla le recensioni della vostra struttura sui vari portali prima di prenotare un soggiorno da voi. Facilitate loro il compito, riportando le recensioni più belle dei vostri ospiti sul sito ufficiale dell’hotel.

Vi consigliamo di inserire review (vere, mai inventate) nelle diverse pagine del sito web, raccontando, con le parole di chi c’è stato, i punti di forza della vostra struttura, come ha fatto l’Hotel Le Fontanelle [8]:

 

Strettamente legato a meccanismi di riprova sociale, è la presenza sui social network. Studiate il vostro target, definite età, modelli di comportamento e interessi, poi presidiate i maggiori canali social con il vostro hotel. Condividete contenuti coinvolgenti, di valore e adatti al target di riferimento, incoraggiandone l’azione (e la prenotazione) con call to action apposite.

Un’altra strategia valida è quella di valorizzare i contenuti prodotti dagli utenti (UGC): ripostate sul profilo Instagram dell’hotel una foto particolarmente suggestiva (con alto grado di coinvolgimento) scattata da un vostro ospite e attirerete visite qualificate. Ed eventuali prenotazioni dirette.

Un esempio tratto dal nostro cliente Hotel Le Agavi [9] di Positano:

 

4. Il racconto della destinazione

 

I viaggiatori vanno sempre più spesso in cerca di esperienze [10], dunque il sito web del vostro  hotel dovrebbe fornire informazioni utili, dettagli e curiosità su cosa accade nei dintorni.

Lo scopo si può raggiungere in svariati modi: dalla creazione di una pagina che racconti la destinazione in cui vi trovate e i punti di interesse nelle vicinanze, a una dedicata agli eventi più caratteristici nel corso dell’anno. In questo caso, ricordate di aggiornare sempre la pagina Eventi, inserendo i principali anche alcune settimane prima (una vacanza si prenota con un certo anticipo), come l’Hotel Athena di Siena [11].

Fornire informazioni rilevanti sulla destinazione sul sito web del vostro hotel può catturare l’attenzione del viaggiatore al punto di coinvolgerlo e portarlo a prenotare un soggiorno in quella destinazione, probabilmente in modo diretto (trovandosi già sul vostro sito ufficiale).

 

Avete fatto un’attenta analisi del vostro sito web con la nostra to-do list sott’occhio? Ottimo, adesso avrete davvero un sito al passo con i tempi. Se così non fosse, rimediate quanto prima.