Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
Tuesday 27 October 2020

Vine per Hotel: 4 esempi su come usarlo – 1 su come NON usarlo

leggi l’articolo completo...Gli hotel sono stati sempre un po’ restii all’utilizzo dei video per fare marketing. L’esigenza di creare prodotti che rispecchiassero un alto standard qualitativo ha sempre spinto la maggioranza a evitare l’uso dei video amatoriali.

Ma Vine, la nuova applicazione di Twitter per realizzare mini video di sei secondi, ha cambiato non poco le carte in tavola. A qualche mese dal suo rilascio, ci sono già hotel che si sono lanciati in audaci esperimenti e non si sono risparmiati qualche scivolone.

leggi l’articolo completo…

Video Marketing per Hotel: nasce Vine – per creare video lunghi quanto un tweet

leggi l’articolo completo...Che i video avessero assunto un peso sempre più rilevante nelle strategie di marketing, anche a livello turistico, lo avevamo capito da tempo. Google ha puntato moltissimo sull’indicizzazione dei video nella Universal Search e nel tempo sono divenuti strumenti per comunicare, promuovere, emozionare, tanto quanto i testi e le immagini.

Applicazioni per renderli più semplici da realizzare, da editare e da condividere, si sono moltiplicati, ma fino ad ora nessuno sembra avere le potenzialità di Vine, la nuova applicazione mobile creata da Twitter per la produzione e la condivisione di video.

leggi l’articolo completo…

Conquista gli ospiti con le fotografie del tuo hotel

leggi l’articolo completo...“Le immagini valgono più di mille parole” è un’espressione proverbiale che sentiamo spesso ripetere nei più disparati casi, eppure per gli hotel si potrebbe dire che si approssima molto alla realtà dei fatti.

Una foto può valere davvero come mille parole, visto che secondo Trivago i profili degli hotel con le foto migliori hanno il 96% totale dei clic, mentre gli hotel con una galleria di foto di alta qualità ricevono il 63% in più di clic rispetto agli altri.

leggi l’articolo completo…

Guida essenziale allo spionaggio degli hotel competitor sui Social Media

leggi l’articolo completo...Siccome l’erba del vicino è sempre più verde, qualche volta è bene buttare un occhio nel giardino della casa accanto, tanto per capire com’è che quell’erba cresce tanto bene.

Ovviamente stiamo parlando di social: quando si guarda quello che fanno gli hotel competitor è facile lasciarsi andare alle prime impressioni, magari infondate. Se volete confrontare in modo matematico la vostra strategia sociale con quella altrui, meglio farlo bene e, a ragion veduta, capire se e dove state sbagliando e come recuperare terreno.

leggi l’articolo completo…

Scrivere contenuti per l’hotel: 6 dritte dal Convegno C-Come

Senza categoria

leggi l’articolo completo...Il Content Marketing sarà uno dei temi caldi dell’ospitalità 2015, potete scommetterci. La produzione di contenuti di qualità per il web è di vitale importanza. Perché impatta sulla SEO, fidelizza i clienti e soprattutto li convince a scegliere voi piuttosto che qualcun altro.

Per tenerci aggiornati sugli ultimi trend del settore sabato scorso siamo stati al C-Come, Convegno Nazionale di Copywriting, Creatività e Content Marketing. Non si trattava di un evento verticalizzato sul turismo, ma abbiamo messo in valigia anche spunti utili per l’hotel da condividere con voi.

leggi l’articolo completo…

Edizione straordinaria: 7 novità social che cambiano la vita dell’Hotel (e non)

leggi l’articolo completo...I Social Network non vanno in vacanza e in questi ultimi giorni d’estate ci hanno regalato delle novità che non possono lasciare indifferente il mondo degli hotel. Specie perché alcune potranno fare la differenza nelle vostre strategie di web marketing!

Facebook impone il divieto di click-baiting e di like-gating; Google torna sui suoi passi ed elimina l’authorship eInstagram lancia una nuova funzionalità video. Curiosi di sapere il resto?

leggi l’articolo completo…

Aspettando BTO: cosa bolle in pentola?

leggi l’articolo completo...Manca ormai meno di un mese alla nuova edizione della BTO – Buy Tourism Online, che si terrà anche quest’anno alla Fortezza da Basso di Firenze il 3 e 4 dicembre.

Per preparaci alla due giorni del turismo più importante d’Italia, pubblicheremo su Booking Blog una serie di interviste in pillole di alcuni dei personaggi di spicco dell’evento. A partire da Giancarlo Carniani, ideatore di BTO, che ci racconta le novità di questa edizione.

leggi l’articolo completo…

Social Media Marketing: gli Hotel e la Filosofia della Condivisione

leggi l’articolo completo...Dalla scorsa settimana Instagram ha reso disponibile agli utenti una nuova funzionalità, che permettere di includere foto e video sul proprio sito o blog.

Chi ha un canale ufficiale per l’hotel, potrà così rendere fruibile sul proprio sito ufficiale e sul proprio blog non solo il suo materiale multimediale da Instagram ma, quando possibile, anche l’immenso database di UGC prodotti ogni giorno dalla community sull’hotel e sulla destinazione, abbracciando sempre più stretta la Filosofia della Condivisione.

leggi l’articolo completo…

Google acquista Waze: Mappe e Geolocal nodi cruciali anche per l’hotel

leggi l’articolo completo...Vi starete senz’altro chiedendo chi o cosa sia Waze. Waze, l’ultimo acquisto di Mountain View, è l’unica applicazione mobile GPS di navigazione sociale, che fornisce indicazioni e informazioni su viabilità e traffico in tempo reale grazie ai contributi della community.

Pare che già Apple e Facebook avessero tentato l’abbordaggio ma, come spesso accade, tra i due litiganti il terzo gode, e così Big G si è aggiudicata Waze per la modica cifra di 1,3 miliardi di dollari, confermando il suo primato sul terreno delle Mappe e della Geolocalizzazione. Un motivo in più per non perdere di vista quella che rimane una delle maggiori fonti di traffico qualificato al sito ufficiale dell’hotel.

leggi l’articolo completo…

E’ online la Top Ten dei buoni propositi di Internet Marketing per albergatori 2012

leggi l’articolo completo...Mobile, geo-localizzazione, social media, marketing multicanale sono stati i protagonisti del 2011… e continueranno a esserlo anche nel 2012. A sostenere il primato di questi strumenti di web marketing è l’esperto Max Starkov, che ha da poco pubblicato online il suo prezioso decalogo di buoni propositi digitali dedicato agli albergatori (Smart Hotelier’s 2012 Top Ten Digital Marketing Resolutions).

Starkov non usa mezzi termini: ribadisce il suo secco NO ai siti di coupon e di vendite flash, sostiene con forza la necessità di investire di più nelle attività online abbandonando gradualmente l’off-line e, come ogni anno, celebra la disintermediazione e l’uso programmatico degli strumenti di web analytics per definire con più sicurezza il ROI di ogni iniziativa.

leggi l’articolo completo…

Abbassare i prezzi oppure no? Il dilemma di ogni albergatore

 Questa è da sempre una delle domande più ricorrenti che circolano nelle menti degli albergatori. Vediamo cosa ne pensano al riguardo i colleghi di oltre manica, soprattutto adesso con la situazione economica globale.

Durante la conferenza “Hotelier of the Year” tenutasi all’Hyatt Churchill hotel di Londra, il direttore generale del gruppo Robert Cook, ha spiegato ai delegati che le tariffe dei suoi hotel erano flessibili a seconda della domanda.

leggi l’articolo completo…

La storia di Expedia – Dalla crisi del 2005 al vostro giudizio nel 2008

Le agenzie di viaggio online che hanno formato Expedia avevano una pessima relazione con gli hotel fornitori. Il modo in cui Expedia è riuscita, almeno parzialmente, a risolvere la situazione è molto istruttivo. Se la situazione è completamente risolta o no, ce lo dovrete dire voi commentando questo articolo!

Ma vediamo come si è evoluta la storia di Expedia negli ultimi anni. Con il crollo del mercato dei viaggi in seguito all'11 settembre, gli hotel stavano cercando un modo di vendere l’eccesso di camere vuote a basso prezzo. In questo momento storico, determinante per l’industria alberghiera, il presidente dell'InterActive Corp, Barry Diller, ha acquistato Expedia.com insieme a Hotels.com e Hotwire.

leggi l’articolo completo…

I viaggiatori preferiscono prenotare direttamente sul sito degli Hotel

scatola_prodotto_pic.jpgDa un po' di tempo, molti alberghi hanno cominciato a garantire prezzi competitivi ai viaggiatori che prenotano direttamente dal loro sito; in questo modo, le agenzie di viaggio online come Expedia, Orbitz e Travelocity non riescono sempre a imporre i loro costi di intermediazione come succedeva prima. In risposta, queste agenzie sono state forzate a pensare ad altri modi per mantenere e attrarre i clienti.
 
leggi l’articolo completo…