- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

InstaHotel: come far diventare Instagram una finestra sull’hotel e sulla destinazione

leggi l’articolo completo... [2]Qualcuno una volta mi ha detto che ora, grazie a Instagram, siamo tutti fotografi. E aveva ragione: qualsiasi immagine, anche la più scialba e senza apparente valore, grazie ai magici filtri di Instagram assume un’allure fascinosa e creativa, talvolta un po’ bohémien, altre volte super-urbana.

Che si tratti di una panchina solitaria, di graffiti in un sottopassaggio, o di un ricordo sbiadito della vacanza al mare, ogni immagine riesce a guadagnarsi i suoi bravi apprezzamenti e ricondivisioni. E dal momento che fare marketing con le immagini è un ottimo modo per promuovere l’hotel e la sua destinazione, come non attingere alle enormi potenzialità di Instagram anche da dietro il front desk?

Che poi decidiate di farlo o meno, sappiate che su Instagram, quasi sicuramente ci siete già. Chissà quanti dei vostri clienti hanno già messo in rete le vostre camere, i vostri bagni, la vista del vostro hotel e persino i cornetti della colazione tramite Instagram, che a sua volta è sapientemente collegato a Facebook, Twitter o Foursquare.

Ricordate che Instagram è una delle applicazioni mobile più scaricate di tutti i tempi: attualmente i download hanno superato i 50 milioni (secondo Mashable in aumento di 5 milioni alla settimana), e forse è per questo che Facebook l’ha acquistata per ben 1 miliardo di dollari.

Sarebbe un peccato non sfruttare tutto questo UGC- User Generated Content e tutti questi utenti collegati per creare nuove forme di engagement e nuovi rapporti.

Se state pensando di avviare un canale ufficiale dell’hotel su Instagram – oppure se lo avete già fatto – è importante tenere a mente alcune indicazioni di base:

  1. Instagram è un social network: offre la possibilità di creare un profilo per l’hotel e avere dei follower, dialogare con loro, creare un rapporto reale. Al pari degli altri social network quindi, non deve essere fine a se stesso per la mera pubblicazione delle foto. È importante seguire ed essere seguiti, regalare dei like e dei commenti a chi ve ne regala. Ringraziare chi ha scritto di voi e soprattutto ascoltare. Perché le immagini di solito sono accompagnate da un commento che potrebbe essere benissimo una recensione.
  2. Stabilite un piano editoriale: proprio perché Instagram non è diverso da Facebook o Twitter, predisponete un calendario editoriale adeguato. Individuate chi vi segue, decidete che cosa postare e quando postarlo, mantenendo una certa regolarità.
  3. Fatevi trovare: comunicate ai vostri ospiti che ci siete. Fatelo inserendo un’icona sul vostro sito ufficiale, al front desk, nelle vostre e-mail e nelle vostre brochure. Se il vostro canale riscuote un buon successo e siete in grado di fornire una quantità adeguata di foto per il vostro hotel, perché non creare un’apposita pagina sul sito dove inserire le foto di Instagram, in modo da arricchirlo di contenuti sempre nuovi e aggiornati. Guardate come The Standard di New York ha integrato le immagini di Instagram sulla sua Galleria [3], continuamente arricchita dagli scatti dei clienti, che vengono invitati a condividerli con l’hotel:
    (passa il mouse sull’immagne per ingrandirla)
  4. Create un Hashtag ufficiale: pensate a un hashtag per il vostro hotel (es: #hotelexcelsiorroma), che inserirete in tutti i commenti alle vostre foto e che potrete chiedere ai vostri clienti di utilizzare quando condividono foto della vostra struttura. In questo modo potrete raggruppare e monitorare più facilmente il materiale fotografico messo in rete attraverso questo canale.

Chi può/deve scattare le foto del mio hotel?

Uno degli ostacoli che solitamente incontra l’hotel nell’avvio di una strategia di promozione sui social network legata alle foto  è: chi deve o può scattare le foto che verranno distribuite sui canali ufficiali dell’hotel?

Riguardo a questo punto mi sento decisamente di dire di non essere troppo fiscali: in fondo le foto condivise sui social network non devono essere necessariamente scatti d’autore. Sì, meglio se sono belle o piacevoli, ma soprattutto dovrebbero trasmettere un senso di immediatezza e freschezza, non di formalità.

In questo senso Instagram verrà di sicuro in vostro aiuto, perché permette nel modo più semplice di scattare foto e renderle attraenti anche senza essere professionali o utilizzare sofisticati programmi di fotoritocco.

Basterà mettere a disposizione del vostro staff uno smartphone o un iPad con cui scattare almeno un paio di volte la settimana delle foto del dietro le quinte dell’hotel: in cucina, alla reception, ai piani, in giardino.

Oppure, durante le riunioni settimanali, permettete ai vostri collaboratori di condividere con voi le foto scattate in città con Instagram. Qualcuna potrebbe fare al caso vostro per essere pubblicata sulla pagina ufficiale di Facebook. Questo darà a voi nuovi contenuti freschi da offrire e soddisfazione ai vostri dipendenti.

Usate Instagram per raccontare una storia

Instagram è lo strumento ideale per raccontare storie ai vostri ospiti: storie del vostro hotel, di quello che accade dietro ai fornelli o al front desk.

Fate diventare anche i vostri clienti parte della vostra storia. Con il loro permesso perché non scattare foto da condividere su Instagram e Facebook, così che poi possano essere loro stessi a scaricarle e ricondividerle coi propri amici come ricordo del viaggio.

Oppure potete rubare qualche scatto in occasione di matrimoni, meeting ed eventi ospitati nella vostra struttura. .

L’importante è ricordare che Instagram è un flusso condiviso di immagini che devono raccontare di voi, del vostro staff, della vostra location: fatele parlare!

Volete qualche esempio di buona pratica su Instagram? In uno dei prossimi pezzi, vi mostreremo alcune case history interessanti e condivideremo con voi delle buone pratiche da seguire. Intanto vogliamo sapere come utilizzate VOI Instagram per promuovere il vostro hotel.