- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Italiani & Social Media, un binomio vincente

leggi l’articolo completo... [2]

Quanto tempi gli italiani dedicano ai social network? In che misura Facebook e Instagram incidono sugli acquisti?

Quanta visibilità garantiscono al vostro hotel?

Analizzando i dati raccolti da Hootsuite, WeAreSocial, Agcom, Blogmeter e Facebook IQ, ecco un accurato punto della situazione che potrà rivelarvi alcune preziose informazioni che vi serviranno per orientare la gestione strategica dei vostri social network.

 

Facebook e Instagram, quali abitudini di consumo?

 

Secondo i dati forniti da Agcom [3], sono ben 37,5 i milioni degli utenti italiani attivi su Facebook, mentre 22,3 milioni sono quelli presenti su Instagram. Stando a quanto riportato dal Report Digital 2019, prendendo in considerazione gli utenti connessi ad internet dai 16 ai 34 anni, l’81% utilizza Facebook, mentre il 55% utilizza Instagram. Ai primi due posti, si collocano YouTube e WhatsApp con, rispettivamente, l’87% e il 58% degli utenti.

Secondo il report We are social + Hootsuite 2019 [4], il tempo medio che ciascun italiano dedica ai social network è di 1 ora e 46 minuti al giorno. Il 98% degli utenti social, accede ad una piattaforma su cui è presente tutti i giorni.

Facebook, secondo Blogmeter [5], è il luogo preferito dagli italiani nel quale poter condividere momenti, informarsi e leggere le recensioni, mentre Instagram è la piattaforma per eccellenza per seguire le celebrità, che si attesta subito dietro a Facebook anche per la condivisione delle esperienze da parte degli utenti. Entrambi i social, assieme a YouTube, sono sul podio anche per essere considerati come luogo di svago. Inoltre, quasi il 37% degli italiani, utilizzano questi strumenti per reperire informazioni di aziende e brand e per parlare direttamente con esse.

 

Attivi o passivi: che tipo di consumatori sono gli italiani?

 

Sempre secondo Blogmeter, “solo” il 35% degli italiani dichiara di produrre contenuti originali e di commentare quelli degli altri, mentre la restante parte gioca un ruolo più passivo nella fruizione dei contenuti. Inoltre, 1 italiano su 3 preferisce fruire dei contenuti riportati nelle stories (sia di Facebook che di Instagram).

Secondo Globalwebindex [6], il 42% degli italiani dichiara di utilizzare Facebook e Instagram per rimanere aggiornato su novità ed eventi, il 36% per seguire i brand che gli piacciono e il 18% per andare alla ricerca di nuovi marchi.

 

E-commerce e social media, un connubio ben riuscito

 

Quali contenuti gli italiani vorrebbero poter vedere dalle aziende che seguono sui social network? Secondo i dati raccolti dallo stesso Facebook in una ricerca di fine 2018, i contenuti autentici da parte delle aziende sarebbero i più desiderati (da un buon 46%), ma anche la creatività (44%) e l’informazione circa i prodotti e/o servizi di cui l’azienda si occupa (42%), giocano un ruolo molto importante. In altre parole, il trend sopra indicato è sintetizzabile in una sola parola: rilevanza. Questo è ciò che gli italiani chiedono alle aziende presenti sui social, cioè che i contenuti da loro prodotti siano capaci di catturare l’attenzione di chi ne fruisce. In un nostro recente articolo [7], abbiamo parlato dei trend più attuali da seguire gestire al meglio la propria presenza sui social network.

Il social che attualmente sta fornendo maggiori garanzie circa la vendita online è però Instagram. Infatti, da una survey Ipsos in collaborazione con Facebook, è emerso come sia proprio questo social media ad aiutare gli italiani nella scoperta di nuovi prodotti, ma anche nella ricerca attiva di prodotti (e servizi) già conosciuti e nella fase conclusiva, ossia quella della decisione di acquisto.

Perché non investire quindi nella vendita online dei servizi che offre la vostra struttura? Il St.Mauritius Hotel [8] ha implementato la prenotazione delle proprie camere tramite Facebook, con ottimi risultati.

 

I dati offrono un quadro senza dubbio interessante al riguardo. Ricordatevi che la vendita dei propri servizi tramite i social network è subordinata ad una presenza sugli stessi canali che sia curata nel dettaglio: in un altro nostro articolo [9], troverete alcuni spunti interessanti per dotare il vostro albergo di un appeal social attraente.