- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Le 8 cose che può fare l’hotel per aiutare la sua agenzia web a dare il massimo

[2]Far funzionare il web marketing turistico è un po’ come far funzionare una buona amicizia. Non è qualcosa che procede a senso unico, è qualcosa che deve essere fatto insieme: voi, lo staff e la web agency che avete scelto.

Perché i grandi progetti di web marketing nascono e crescono grazie alla fusione della vostra esperienza in hotel e di quella della vostra agenzia in Rete.

Io lavoro in un’agenzia web da più di sette anni e di clienti ne ho visti a centinaia, ma sapete quali mi hanno permesso di ottenere i risultati migliori? Quelli con cui ho un dialogo costante, che mi telefonano o mi scrivono almeno una volta al mese se non sono io a chiamarli per prima. Mi chiamano per dirmi come vanno come va l’occupazione, condividono con me le recensioni oppure mi raccontano come mettere in pratica le idee che hanno avuto. Questo dà lo stimolo a tutto il team di web marketing per fare nuove attività.

Ecco perché vale la pena contribuire attivamente alle iniziative che l’agenzia ha studiato per voi. Per farlo è importante condividere:

1 – L’ANDAMENTO DELL’OCCUPAZIONE

L’agenzia sfortunatamente non si trova all’interno dell’albergo. Tutto quello che vede sono le recensioni lasciate online dai clienti, le prenotazioni e le visite sul sito. Ma questo non basta per avere la piena percezione di quello che sta accadendo nella vostra struttura. Tenete aggiornata la vostra agenzia sull’andamento dell’occupazione, sugli eventi e i fatti salienti che vi riguardano. Voi avete il polso della situazione e dovete metterne al corrente l’agenzia per calibrare le azioni di marketing a seconda delle situazioni. Specie quando avete l’impressione che le cose non vadano così bene come vi aspettavate.

2 – LE NOVITÀ DEL MERCATO

“L’anno scorso era pieno di Olandesi, ora però si sono dileguati e sono comparsi i Tedeschi. Vedo che le famiglie vengono sempre più spesso col cane. Le coppie adesso passano più tempo col laptop al bar che in camera.” Se notate dei cambiamenti nel vostro mercato o nei vostri ospiti, condivideteli con l’agenzia. Potrete creare delle offerte più accattivanti e delle strategie di marketing più adatte ai potenziali clienti.

3 – LE NOVITÀ DELL’HOTEL

“Siccome ci sono un sacco di giovani abbiamo inaugurato l’happy hour. Quest’anno devolviamo ai terremotati 1 euro a prenotazione. Nelle suite abbiamo messo la Macchina Nespresso e capsule gratis per tutti.” Anche queste sono novità che dovete condividere con l’agenzia, in modo che possa valorizzarle sul sito e sui canali marketing. Non lasciate che vanga a saperlo dai commenti dei clienti su TripAdvisor, perché potrebbe essere troppo tardi per promuoverli.

4 – I GROSSI CAMBI DI PREZZO E LE OFFERTE SPECIALI

È l’hotel che stabilisce le offerte, gli sconti e i pacchetti. Ma perché prima di pubblicarli non ne parlate con l’agenzia? Concordate insieme un nome, magari un po’ SEO-friendly. Stabilite una comunicazione efficace. Coordinatevi perché tutte le offerte che sono presenti sul booking engine vengano messe anche sul sito e poi promosse su Facebook o su Adwords.

5 – LE DECISIONI DISTRIBUTIVE

Avete deciso di lanciare una campagna con Groupon? Avete attivato (o ancora meglio disattivato) le offerte Genius su Booking? Volete inviare una newsletter con uno sconto? Ricordatevi di condividere sempre con l’agenzia le attività che gestite in modo autonomo, perché queste potrebbero impattare sulle altre attività di marketing, come le campagne a pagamento su Adwords o Facebook. Oppure potrebbero essere amplificate attraverso altre azioni di marketing.

6 – IL MATERIALE SOCIAL

Solo voi avete l’opportunità di raccogliere quel meraviglioso e inestimabile materiale – realizzato da voi o dai clienti – che fa tanto bene all’hotel per promuoversi: scatti fatti al volo con gli ospiti, video di un tramonto, piatti ben riusciti. Nessuna web agency può scattare foto o girare video al posto vostro, perché non è lì con voi. Diventate consapevoli delle opportunità che avete, fate incetta di questo materiale e condividetelo con il vostro social media manager. State pur certi che loro troveranno il modo di farne tesoro.

7 – LE STORIE E GLI ANEDDOTI

Avete assistito a una dichiarazione di matrimonio nel vostro ristorante? Avete organizzato una partita a calcetto con i vostri collaboratori? Se la web agency sapesse tutto questo, avrebbe di che scriverne per settimane sul blog o sui canali social dell’hotel. Non toglietele questa soddisfazione!

8 – GLI EVENTI DELLA LOCALITÀ

All’inizio non sapevo che nell’area intorno a Milano, più che l’8 dicembre si festeggiasse Sant’Ambrogio. Poi ho imparato a sfruttare questo ponte per offerte geolocalizzate sull’area di Milano. Questo non sarebbe stato possibile se i clienti non mi avessero sensibilizzato su questo aspetto. Magari anche da voi c’è qualche occasione locale che sfugge al calendario nazionale… ok, la vostra agenzia è avanti anni luce, ma non date per scontato che sappia proprio tutto di tutta Italia!

 

Ciascuno ha il suo compito, è vero. Ma hotel e agenzia non possono lavorare a compartimenti stagni: senza le vostre informazioni, i vostri feedback, le vostre storie, l’agenzia web e il vostro sito saranno solo una bella macchina senza benzina e senza anima.

Vi lancio una sfida per il prossimi mesi: non chiedetevi solo cosa può fare la vostra agenzia per voi, ma chiedetevi che cosa potete fare voi per fare in modo che la vostra agenzia dia il massimo e cosa potete costruire insieme!