- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Live from BTO ’09: “Reviews analysis through different models” – Tripadvisor, Zoover, Oyster

leggi l’articolo completo... [2]

BTO – ORE 10.15
Tre diversi modelli di siti legati alle recensioni a confronto: TripAdvisor, Oyster Hotel reviws e Zoover.

Robert Frua, per TripAdvisor, presenta il Customer Satisfaction Index e l’importanza dei contributi sia della gente che degli albergatori. “E’ un ambiente fortemente affidabile, l’affidabilità è fondamentale per la nostra attività. C’è una grande comunità che non aspetta altro che di condividere le proprie esperienze, belle o brutte, e sulla base di queste portare avanti le proprie scelte“.

Oyster è un diverso sistema, basato su recensioni realizzate da uno staff di professionisti inviati nelle varie strutture per scrivere reviews più obiettive possibili: “Si distingue da Tripadvisor perchè in questo caso sono dei giornalisti con esperienza a riportare oltre 100 recensioni di hotel. Su Tripadvisor sono oltre 100 gli utenti che possno scrivere su uno stesso hotel

Michele Aggiato di Zoover conferma che è importante che i contenuti siano affidabili, ma la gente ha sempre a disposizione milioni di fonti a cui attingere e da mettere a confronto per farsi un’idea più precisa.

Si discute anche dell’importanza per l’albergatore di intervenire rispondendo alle recensioni: “E’ difficile imparare e conoscere, monitorare, controllare ogni fonte, e non tutti gli albergatori riescono a farlo“.Frua dichiara che è fondamentale dialogare con i propri clienti, essere on-line, partecipare, avere un buon booking engine e un buon sito, perchè ormai il turismo è un biusiness on-line.

Viene affrontato brevemente anche il problema delle recensioni false, a mio parere non abbastanza approfonditamente, ma Frua rilascia le stesse dichiarazioni già più volte diffuse attraverso i media: “Vogliamo essere affidabili nei nostri contenuti. Riceviamo milioni di recensioni, il nostro sistema è molto complesso, e cerchiamo di migliorarlo e farlo crescere il più possibile.”