- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Mastering Internet Marketing in 2010: i risultati del sondaggio HeBS sul settore alberghiero

leggi l’articolo completo... [2]Cautela negli investimenti e intraprendenza nelle iniziative. Sembrano due atteggiamenti opposti, in realtà sono le due facce dominanti del mercato alberghiero per quest’anno: budget limitato ma altamente focalizzato sulle nuove frontiere dell’on-line, del Mobile e dei Social Network.

Questo il risultato della nuova indagineHotel Internet Budget Planning and Best Practices”, la quarta consecutiva condotta dalla HeBS, che ha coinvolto general manager, direttori marketing, responsabili e-commerce e revenue manager a livello internazionale, principalmente Americani e centro Europei, legati a catene alberghiere o hotel indipendenti di tutte le categorie.
 

Le principali tendenze 2010

I risultati della ricerca non fanno che confermare tendenze già preannunciate, principalmente espressione dell’attuale condizione economica, in cui si alternano momenti di debole ripresa a previsioni negative che ancora non permettono il definirsi di un panorama del tutto chiaro:

La situazione in generale non sembra però essersi modificata di molto rispetto al 2009: il 70% degli intervistati, rispetto all’81,6% dello scorso anno, conferma che i propri investimenti sono stati condizionati dalla situazione economica e, sempre similmente all’anno precedente, gli investimenti rivolti ad Internet si attestano tra l’11-20% e il 21-49% del budget totale.
 

Il più alto ROI? Da social network e mobile

Gli unici settori su cui vengono allocate risorse per un importo decisamente maggiore rispetto agli scorsi anni sono il mobile-marketing e le funzionalità web 2.0: al primo viene destinato il 4% del budget (rispetto al 2% del 2009); al secondo l’8% rispetto all’1% del 2006.
Mentre infatti nel 2009 gli albergatori dichiararono che pensavano di ottenere un maggior ROI dal restyling e l’ottimizzazione del sito e dalla SEO, oggi non è più così, come mostra la tabella seguente:

Secondo eMarketer infatti social media, blog aziendali e SEO sono attualmente le attività più efficaci in relazione al loro costo e Hubspot mostra che più dei 2/5 di coloro che fanno uso di social media, hanno acquisito direttamente almeno un nuovo cliente.
 

Come si sono evolute le iniziative Web 2.0

Rispetto agli anni passati crescono gli albergatori che hanno deciso di avviare un blog aziendale, inserire un feed RSS sul sito ufficiale, creare un profilo sui social network come Facecbook e Twitter, lanciare video su Youtube. Assai pochi sono coloro non intenzionati ad investire in questo settore:

Per quanto riguarda il mobile marketing in particolare, anche se ancora in molti non stanno pianificando attività, è significativo che già una buona percentuale preveda iniziative di una certa portata come la realizzazione di un sito mobile corredato da booking engine o addirittura la creazione di applicazioni per iPhone:


 

I limiti per chi fa parte di catene alberghiere

Le suddette iniziative, sembrano poter essere fortemente limitate dalla gestione superiore imposta dall’appartenenza ad una catena: mentre negli anni passati questa pressione sembrava andare diminuendo, oggi invece è tornata a livelli critici. In particolare le restrizioni riguardano proprio l’attività sui social network (i profili sono vietati).
Se dunque è vero che chi possiede un albergo indipendente ha meno risorse da investire delle grandi catene, è anche vero che ha maggiore libertà di iniziativa per ottenere maggiore visibilità on-line.

Alla luce di questi dati, quale di queste iniziative pensate di avviare nel 2010? Anche voi pianificate di investire maggiormente nel mobile-marketing e nei social network o avete intenzione di dedicarvi ancora sopratutto alla cura del vostro sito? Fateci conoscere le vostre opinioni!

Fonti: HeBS [3]