- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Meta-motori di Ricerca – L’agenzia di viaggio on-line senza commissioni

crtDa 6 a 8 miliardi – secondo Yen Lee, ex manager di Yahoo! ed attuale presidente di Kango.com, questo è il numero di ricerche di viaggio effettuate ogni anno in Nord America. Alcune ricerche, senza dubbio, avranno portato ad un comodo acquisto on-line della vacanza; altre, ad esperienze da incubo.

Un aiuto nella pianificazione dei viaggi può essere trovato in siti di meta-ricerca come Kayak.com e Mobissimo.com; creati originariamente come semplici strumenti per confrontare prezzi, oggi questi siti permettono agli utenti di filtrare e perfezionare le ricerche ed ottenere solo le informazioni pertinenti ai desideri personali del singolo viaggiatore.

Sempre più viaggiatori si rivolgeranno ai meta-motori?

Secondo Henry Harteveldt della Forrester Research, i siti di meta-ricerca costituiscono circa il 12% del mercato turistico online, ed è attesa una crescita nei prossimi anni perché i meta-motori non prendono commissioni sulla prenotazione. Nella maggior parte dei casi, gli utenti prenotano direttamente attraverso il sito dell'hotel, della compagnia aerea e del noleggio auto che hanno scelto.

Gli analisti si aspettano un ulteriore impulso alla crescita dei meta-motori ora che i due principali protagonisti, Kayak.com e SideStep.com, hanno unito le forze. La società, fuse nel Dicembre del 2007, hanno gestito in Gennaio 34 milioni di ricerche, un numero che rende la coppia l'ottavo principale attore nel settore del turismo on-line.

Le 2 società potranno beneficiare dei rispettivi settori di competenza. SideStep possiede TravelPost.com, un sito che offre notizie, offerte e recensioni di viaggio. Kayak, nel frattempo, ha rinnovato il suo servizio di Fare Alert che permette agli utenti di monitorare le tariffe online attraverso una varietà di parametri, tra cui periodo dell’anno, numero di viaggiatori e destinazione.

Allo stesso tempo, secondo Drew Patterson, vice presidente di Kayak, la fusione eleverà il profilo della meta-ricerca in generale, che, a sua volta, attirerà più viaggiatori di massa: "Questo è l'anno in cui la meta-ricerca comincerà ad avere una presenza forte e non sarà più confinata ai viaggiatori “geek” super-esperti di Internet”.
 
 

Contenuti, contesto e personalizzazione

Altri siti di meta-ricerca hanno migliorato la loro offerta recentemente. Farecast.com, per esempio, ha aggiunto i voli internazionali al suo servizio di previsione-tariffe, mentre VibeAgent.com consente agli utenti di ridurre la loro ricerca di hotel solo a specifici quartieri di una città.

Nel frattempo, Mobissimo.com ha annunciato che presto i suoi utenti potranno personalizzare i contenuti che vedono durante la ricerca. Gli utenti possono attivare singoli moduli (cambio valuta, previsioni del tempo, ecc.) che vengono aggiornati automaticamente in base alla destinazione ricercata. L'idea, dice la direttrice Beatrice Tarka, è quella di "offrire contenuti che tengano conto del contesto, di lasciare che gli utenti decidano che cosa è più importante per loro".
 
 

Il giusto viaggio al giusto prezzo

Infine consideriamo Kango.com, che dovrebbe a tutti gli effetti essere considerato un sito di meta-ricerca. Attualmente in beta, Kango è stato creato sull’assunto che trovare il viaggio giusto è importante quanto trovare il prezzo più basso.

A tal fine, il sito aggrega più di 20 milioni di opinioni di viaggiatori (da articoli, blog, recensioni, ecc.) da un database si più di 1.000 siti web, quindi li analizza affinché gli utenti possano filtrare le informazioni in base alle loro preferenze personali. "Stiamo raccogliendo il mondo delle informazioni di viaggio," dice Lee, "e lo personalizziamo in base alle necessità del singolo utente"
 
 

Un passo importante dal prezzo al valore

Ricordate quando abbiamo detto [2] che, nella lotta fra siti web ufficiali degli hotel ed agenzie di viaggio, “proprio la percezione dei consumatori “Intermediari = il sito dove trovo il prezzo più basso” può essere per gli hotel un vero e proprio vantaggio competitivo”? Il mercato della meta-ricerca potrebbe presto rivelarsi un prezioso alleato per gli hotel. L’utente cerca l’esperienza desiderata (invece che il prezzo più basso), quindi prenota direttamente sul sito dell’hotel.
  
Ora che le recensioni superano il prezzo nelle decisioni di viaggio [3] gli hotel che lasciano un buon ricordo agli ospiti ed attuano strategie efficaci per promuovere il sito web ufficiale possono, anche grazie ai meta-motori, incentivare sempre più il canale diretto ed allentare il legame dagli intermediari e dalle relative commissioni.

Fonti:
 Msnbc [4]