- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Metasearch Travel Trends 2017: identikit di un Italiano alle prese con un metamotore di ricerca

Travel Trends 2017: il rapporto tra Italiani e metamotori di ricerca secondo Trivago [2]Sempre più viaggiatori utilizzano i metamotori di ricerca per scegliere l’hotel, anche in Italia.

All’ultima Borsa del Turismo di Milano, Trivago ha condiviso i risultati della sua ultima ricerca in merito: lo studio Metasearch Travel Trends 2017 mette a confronto il comportamento degli Italiani con quello di altri viaggiatori europei e rivela molti dati utili all’albergatore.

Secondo le stime, un Italiano su due adopera un metamotore per pianificare le vacanze: che cosa cerca? Qual è la sua capacità di spesa? Sono tutte domande importanti per capire come investire tempo e risorse nel marketing alberghiero, sia sui metamotori che non.

 

L’identikit del viaggiatore italiano su Trivago

1 – La ricerca dell’hotel comincia con 5 settimane di anticipo

Se è vero che la finestra di prenotazione si è ridotta sensibilmente, è anche vero che la ricerca delle vacanze comincia abbastanza presto: 1 mese prima circa per un hotel con una permanenza media di 2 giorni, 2 mesi per una casa o un appartamento con un soggiorno medi di 4 giorni.
Un tempo di ricerca nettamente inferiore a quello di altri Paesi europei come Germania, Scandinavia, Uk e Irlanda, dove il tempo di programmazione sale a quasi 2 mesi.

Travel-trends-2017
(passa il mouse sopra l’immagine per ingrandirla)

 

2 – Il 50% viaggia in estate e spende non più di 142 € a notte

Come era prevedibile, le ricerche e le prenotazioni degli Italiani si intensificano tra luglio e agosto: si calcola che un Italiano su due parta durante il periodo estivo. La spesa media per una camera doppia a notte oscilla tra le di 142 € in luglio e le 111 € in febbraio.

Il picco delle ricerche degli Italiani si verifica tra giugno e settembre, ma questa tendenza va di pari passo con quella di altri viaggiatori europei: come gli Spagnoli, che si muovono soprattutto tra maggio e ottobre, gli Scandinavi che prediligono il luglio e i Francesi, che come noi si spostano soprattutto tra luglio e settembre.

Travel-trends-2017

3 – Il 69% sceglie un hotel – soprattutto 4 stelle

Il 69% delle ricerche degli Italiani su Trivago mira alla scelta di un hotel. Solo il13% delle persone cerca un b&b e l’11% una casa o un appartamento. Le disponibilità finanziarie dei viaggiatori a quanto pare sono buone, perché oltre l’80% delle scelte ricade su alberghi 3 stelle e soprattutto 4 stelle.

Travel-trends-2017

 

4 – Oltre il 70% resta in Italia – Roma e Firenze sono le mete preferite

L’Italiano di oggi si sposta poco rispetto ad altri viaggiatori europei. Su Trivago infatti il 71% degli Italiani cerca un viaggio nella Penisola. Insieme agli Spagnoli, noi siamo i viaggiatori che restano più a casa. Sono invece molto più disposti a viaggiare all’estero gli Inglesi, i Tedeschi, gli Irlandesi e gli Scandinavi.

La nostra top 10 di mete preferite è dedicata quasi interamente alle città d’arte: Roma, Firenze e Milano sono in cima alla classifica. Rimini (5° posto) e Riccione (10°) sono le uniche mete di mare nella top ten.

Ma anche se ci piace la cultura, non disdegniamo il relax: infatti, tra i servizi aggiuntivi più cercati spopolano Wi-Fi e Spa.

Travel-trends-2017

Travel-trends-2017

Per saperne di più sulle abitudini di prenotazione hotel degli Italiani e degli Europei, potete consultare la ricerca Metasearch Travel Trends 2017 di Trivago [3].