- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Mobile per Hotel: gli Italiani che navigano su smartphone stracciano quelli che usano il PC

leggi l’articolo completo... [2]Gli Italiani sono sempre stati un popolo di appassionati del telefonino. Lo confermano le ultime statistiche, che vedono crescere non tanto il numero di device mobile acquistati (ormai saremo infatti alla saturazione del mercato), quanto più il loro utilizzo.

Recenti stime dicono che in Italia si naviga molto più sul telefono che sul computer e che ormai si acquista con lo smartphone senza problemi. Una questione che riguarda da vicino soprattutto il turismo, uno dei settori di maggior peso per l’e-commerce nostrano.

Lo dicono eMarketer [3] e l’Osservatorio Mobile Economy del Politecnico di Milano [4], che ha appena pubblicato una ricerca sullo stato delle cose.

 

Crescita inferiore alle attese

Contrariamente a quanto si possa credere, il numero di device mobile in Italia nel 2014 non è aumentato di molto, solo del 3% rispetto al 2013, segno che la diffusione di questi strumenti è già da tempo molto radicata sul territorio.

Se nel 2014 c’erano 35 milioni di smartphone in uso in Italia e 9,5 milioni di tablet, alla fine del 2015 ci si aspetta che non supereranno rispettivamente i 40 milioni e i 10 milioni di unità vendute.

In generale nel 2014 ci si sarebbe aspettata una crescita più netta della mobile economy, ma a causa di un crollo dei servizi tradizionali della telefonia mobile (-18%), l’aumento si è attestato al 4%. Un dato che c’era da aspettarsi dal momento che i telefoni tradizionali sono sempre meno utilizzati.

Per il resto la Mobile Economy ha registrato un forte incremento del 23%, ma anche in questo caso secondo l’Osservatorio si tratta di un dato inferiore alle attese.

 

Il 30% degli Italiani va online da mobile tutti i giorni

Il dato a mio parere più significativo che dimostra il peso crescente della mobile economy in Italia è il fatto che nel 2014 si sono raggiunti i 17 milioni di utenti mobile giornalieri da smartphone e tablet (se la nostra popolazione è di circa 60 milioni si tratta quasi del 30%), mentre quelli da PC si sono attestati sui 13 milioni.

Anche eMarketer conferma questa crescita: secondo il sito statunitense nel 2014 circa 25,6 milioni di persone hanno usato uno smartphone per andare su internet almeno una volta al mese e nel 2015 questo numero dovrebbe raggiungere i 30,1 milioni.

 

Entro il 2017 un business da 37 miliardi di euro

Il settore della mobile economy come abbiamo detto è cresciuto del 23% nel 2014, tanto da valere 25,7 miliardi di euro (1,65% del PIL), ma secondo i ricercatori del Politecnico di Milano si tratta di un indice destinato a crescere stabilmente del 14% ogni anno fino al 2017. Dunque entro tre anni la mobile economy dovrebbe valere più di 37 miliardi di euro (il 2,3% del PIL).

Notevole dunque l’impatto che potrebbe avere nel nostro Paese, che mentre continua a perdere colpi dal punto delle infrastrutture e dei servizi digitali rispetto ad altri paesi, trova nel mobile un settore di forte crescita.

Tra i dati più significativi ci sono infatti un aumento del 55% del mobile commerce nel 2014 e del 500% dei mobile payment.

D’altronde gli Italiani sembrano già avvezzi agli acquisti da mobile e con il mobile: entro il 2017 i Mobile Payment potrebbero raggiungere i 6 miliardi di euro e già nel 2014 quasi un quinto del mercato eCommerce in Italia è passato da smartphone e tablet.

Un settore questo che riguarda da vicino anche il turismo: secondo comScore [5] già nel 2013 circa il 18% degli utenti acquistava viaggi da smartphone in Italia.

 

Applicazioni sulla cresta dell’onda

A dimostrazione dell’apprezzamento da parte degli Italiani del mondo mobile ci sono i dati relativi agli acquisti di contenuti digitali: giochi, video, musica, news e altro, che hanno raggiunto 1 miliardo di euro solo nel 2014 (+18%). Difatti gli acquisti sugli App store sono cresciuti del 40%.

Non stupisce che l’Ofcom inglese [6] a gennaio avesse registrato che tra i maggiori Paesi Europei l’Italia è quello dove si è registrato un maggior utilizzo di smartphone e tablet per guardare video.

Il 68% dei possessori di smartphone in Italia sono soliti vedere video su telefonino mentre il 73% lo fa da tablet.

Una infografica dell’Osservatorio riassume questi dati: