- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Mobile & Travel: Google svela come il mobile generi conversioni

leggi l’articolo completo... [2]Che il mobile sia il canale di vendita da tenere d’occhio quest’anno più che mai lo abbiamo capito tutti. Ma più di tutti lo ha capito Google, che ultimamente sembra sempre più interessato a quello che accade sugli schermi di smartphone e tablet.

Mobile Search Moments: capire come il mobile genera conversioni” è l’ultimo studio sul Mobile condotto da Google Think Insights in collaborazione con l’azienda di ricerca internazionale Nielsen, allo scopo di indagare con più attenzione come le persone utilizzino i loro telefonini.

Lo studio si è svolto in 3 step con l’aiuto di sondaggi online e inviati per e-mail e sono state analizzate 6000 ricerche su Mobile, “tracciando connessioni precise e misurabili tra le ricerche su mobile e le conversioni online e offline che queste generano.”

È chiaro che anche questo studio sia da leggere con il dovuto occhio critico, dal momento che il campione preso in esame è limitato e Google ha tutti gli interessi a destare attenzione su un canale grazie al quale, a suo dire [3], nel 2012 ha raggiunto il picco senza precedenti di 50 miliardi di dollari di revenue.

Tutte le ricerche su mobile generano un’azione

Che cosa cerca la gente su mobile? Il mobile genera conversioni o altri comportamenti? La tabella riassuntiva di seguito mostra chiaramente che il mobile non è più qualcosa da usare solo “on-the-go”, ma addirittura viene preferito al pc per le ricerche online da casa o a lavoro.

Interessante il fatto che le ricerche solitamente siano molto contestualizzate al luogo in cui ci si trova (come un negozio).

3 ricerche su 4 non proiducono altre azioni, come telefonate, acquisti online o offline e più della metà delle conversioni avvengono nell’arco di un’ora dalla ricerca.

Le ricerche travel solo il 2%?

Stranamente, tra le ricerche più popolari su mobile non compare il Travel, in coda alla lista con solo il 2% delle ricerche effettuate dal campione.

Questo risultato sembra quantomeno sorprendere perché moltissimi studi confermano il largo utilizzo del mobile per ricerche travel (vedi: Think Travel Mobile One-Sheet [4] e Today’s Traveler [5]).

Dove portano le ricerche online?

Come vediamo dal seguente schema, il 73% delle ricerche su Mobile ha prodotto risultati di valore: ricerche di approfondimento, visite al sito ufficiale, condivisioni di informazioni, acquisti online o offline o telefonate. Il 28% delle ricerche, quindi quasi un terzo del totale, ha prodotto conversioni.

Per quanto riguarda il travel bisogna riconoscere che, anche se non risulta uno degli argomenti più popolari, sembra produrre un numero di azioni sopra la media in termini di telefonate o ulteriori ricerche. Solo il settore auto e quello bellezza hanno prodotto un più alto numero di azioni.

Secondo lo studio chi fa ricerca su mobile è in buona parte orientato all’acquisto e quindi vicino alla conversione. Anche noi negli ultimi anni abbiamo visto un aumento costante delle visite e delle prenotazioni da mobile per la maggior parte dei nostri hotel clienti (vedi Hotel Mobile: 4 case History di sucesso [6]).

I risultati Travel in dettaglio

Purtroppo i risultati del settore Travel sono condizionati da un campione decisamente troppo basso per risultare rappresentativo (solo 107 ricerche), ma ci teniamo comunque a condividere i risultati con voi. Sicuramente il dato più rilevante è che:

  1. Il 68% delle ricerche ha come scopo il reperimento di informazioni necessarie a compiere un’azione nell’immediato futuro o un acquisto (numero di telefono, pressi, ecc.)
  2. Il 34% è atterrato sul sito ufficiale di un’attività e il 12% ha effettuato direttamente l’acquisto

Di seguito i risultati specifici:

Che cosa pensate di questi risultati? Quanto conta il mobile ad oggi nella vostra strategia di vendita?

Scarica il report completo sul sito di Google Think Insights [7]