- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Prenotazione viaggi online: uno studio rivela abitudini e preferenze

leggi l’articolo completo... [2]Nel prenotare online, i viaggiatori scartano le offerte last-minute. Inoltre, preferiscono la modalità desktop a quella mobile.

Lo rivela uno studio di ContentSquare, piattaforma di analisi e ottimizzazione della user experience.

Dallo studio emerge anche che i siti web delle OTA ricevono un maggior numero di prenotazioni la domenica, giorno in cui il tasso di conversione aumenta in media del 5%.

L’analisi [3] di 75 milioni di sessioni registrate nel 2016 su 12 piattaforme online di ricerca e prenotazione viaggi rivela che gli utenti cominciano a cercare le potenziali destinazioni delle proprie vacanze estive a gennaio, mentre in settembre iniziano a interessarsi di dove andranno per le vacanze di Natale.

Cattive notizie per i siti specializzati in offerte e pacchetti last-minute: dall’analisi di ContentSquare emerge che questo tipo di soluzioni hanno perso popolarità e che gli utenti preferiscono prenotare i propri viaggi in anticipo.

Il traffico da mobile è in crescita, ma il desktop rimane comunque la modalità preferita dalla maggior parte dei viaggiatori che completano le proprie prenotazioni.

Jonathan Cherki, AD di ContentSquare, argomenta così:

in termini di trend di prenotazione il desktop è ancora la modalità di gran lunga più utilizzata per la ricerca e la prenotazione dei viaggi, ma il traffico da mobile è in rapida crescita. Sarà interessante vedere come i brand del turismo e dell’ospitalità adatteranno le proprie piattaforme online a quest’ultima modalità. Comunque, è importante tenere presente che sebbene sempre più persone navighino da mobile, il tasso di conversione generato in tale modalità è ancora nettamente più basso di quello generato da desktop.”

in termini di trend di prenotazione il desktop è ancora la modalità di gran lunga più utilizzata per la ricerca e la prenotazione dei viaggi, ma il traffico da mobile è in rapida crescita. Sarà interessante vedere come i brand del turismo e dell’ospitalità adatteranno le proprie piattaforme online a quest’ultima modalità. Comunque, è importante tenere presente che sebbene sempre più persone navighino da mobile, il tasso di conversione generato in tale modalità è ancora nettamente più basso di quello generato da desktop.”

Un altro risultato di rilievo è che i viaggiatori statunitensi navigano più velocemente dei francesi e che, in generale, la prenotazione dei viaggi è un’attività online cui viene dedicato molto tempo: gli utenti preferiscono pianificare senza alcuna fretta e trascorrono in media otto e mezza a cercare possibili soluzioni di viaggio da desktop. Questa è un’altra cosa che i brand del turismo devono tenere a mente quando studiano nuove promozioni.

Per distinguervi dalla concorrenza, anche voi albergatori dovrete spianare la strada della ricerca viaggi online agli utenti del vostro sito web. La competitività delle OTA sta principalmente nella semplicità del processo di prenotazione e in questo c’è solo da imparare. Bisogna semplificare laddove le troppe opzioni sono un deterrente per il potenziale cliente che vorrebbe prenotare. Per far sì che questo completi la prenotazione sul vostro sito, dovrete rendere la sua esperienza di navigazione quanto più lineare ed efficace possibile.