- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Recensioni di hotel su Google: un nuovo primato

leggi l’articolo completo... [2]

 

Come già evidenziato in un nostro precedente articolo [3], le recensioni di Google sono state valutate come la misura online di qualità più importante per gli hotel.

Analizziamo insieme la strategia adottata da Google per raggiungere questo risultato.

È evidente che negli ultimi anni, Google ha rinnovato progressivamente il suo meccanismo di recensione. Questo ha portato ad un aumento esponenziale del volume delle recensioni e ha di conseguenza reso le sue valutazioni più rilevanti nelle ricerche, nelle mappe e negli elenchi degli hotel.

 

La ricerca che porta alle recensioni

 

Google ha sicuramente il monopolio nella ricerca sul Web e questo rende la vita difficile ad ogni concorrente. Infatti, sempre più spesso, i risultati di ricerca Google portano a prodotti Google, anche quando magari risultano non essere l’opzione migliore.

 

Gli hotel con recensioni migliori hanno maggiore visibilità

 

Non solo i risultati di ricerca evidenziano le recensioni Google, ma anche la qualità delle recensioni influenza a sua volta la visibilità degli Hotel nei risultati di ricerca. Come?

Con l’obiettivo di migliorare l’esperienza dell’utente, Google avvantaggia le strutture di alto livello in vari modi. Innanzitutto, nelle classifiche di ricerca, Google conferma che il volume e il punteggio delle recensioni di Google vengono presi in considerazione nella classifica dei risultati di ricerca locale: più recensioni e valutazioni positive probabilmente miglioreranno la posizione sui risultati di ricerca locali della vostra struttura alberghiera.

Ma non finisce qui. Google ha introdotto un nuovo pulsante “Preferiti” che mette in evidenza gli Hotel Preferiti dai viaggiatori. Come ci si accede? Basta effettuare una ricerca di un hotel in una destinazione e l’interfaccia di Google Hotels mostrerà questo pulsante addirittura prima dei risultati organici.

 

Facendo clic sul pulsante si verrà indirizzati ad un elenco di hotel con recensioni superiori a 4.

 

Lo stesso avviene se cerchiamo ad esempio su Google “i migliori hotel” di una determinata città: i risultati porteranno allo stesso elenco filtrato. Interessante vero?

 

Sollecito delle recensioni

 

Ancora più sorprendente è il recente aumento del volume di recensioni. Qual’ è la tecnica utilizzata da Google per ottenere questo successo? Oltre a richiederle attraverso il suo motore di ricerca e sulle mappe, Google utilizza i dati sulla posizione per sollecitare gli utenti a recensire la loro esperienza dopo aver visitato una struttura alberghiera.

Il meccanismo di revisione incentiva inoltre i viaggiatori a fornire non solo una valutazione in termini di stelle assegnate, ma anche di valutazione delle camere, del servizio e della posizione, specificando la natura del viaggio e richiedendo di includere foto o video.

Immaginate quali sono stati i risultati? Un’analisi ReviewPro ha rilevato che le recensioni di Google sono aumentate del 309% nel 2017 e di un ulteriore 114% nel 2018. In totale, Google ha rappresentato il 37% della quota di mercato delle recensioni nel 2018. A seguire nella classifica ci sono: Booking.com al 31%, TripAdvisor al 12% (in calo del 10% rispetto all’anno precedente) ed Expedia solo al 3%.

 

Maggiore attenzione alle recensioni di Google

 

Visti i recenti sviluppi, è consigliabile per gli hotel prestare maggiore attenzione alle recensioni di Google. Ma in che modo è possibile agire? È consigliabile impostare le notifiche tramite Google My Business e sforzarsi di rispondere alle review. Monitorando i contenuti delle recensioni è possibile contrassegnare i contenuti falsi e utilizzare i feedback dei viaggiatori per indirizzare i miglioramenti.