- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Recensioni-ritorsioni: come segnalarle a TripAdvisor

leggi l’articolo completo... [2]Solo pochi giorni fa tentavo invano di mettermi in contatto con qualcuno di TripAdvisor per aiutare un cliente in difficoltà che non riusciva a rivendicare la propria pagina, e oggi vengo a sapere che lo stesso TripAdvisor ha istituito un apposito servizio per segnalare le recensioni ritorsioni.

Sono rimasta molto sorpresa, perché questo può significare solo una cosa: che il fenomeno fosse in netto aumento, lo avevamo già segnalato l’anno scorso, ma se persino TripAdvisor si è mosso in modo così plateale, è chiaro che deve aver raggiunto dimensioni ragguardevoli.

Lo scorso ottobre, gli esperti Sergio Farinelli di QNT, Francesco Tapinassi di Fondazione Regione Toscana e Daniel Edward Craig, consulente internazionale, ci hanno dato la loro opinione su come far fronte al fenomeno senza cedere ai ricatti e reagendo in modo proattivo (vedi Come difendere l’hotel dalle recensioni-ritorsioni? La parola agli esperti [3]).

Adesso però, TripAdvisor ha istituito un vero e proprio iter ufficiale per segnalare le ritorsioni per iscritto. Il che è già qualcosa, perché significa che l’azienda ha preso atto di questo problema e ha stabilito una strategia per risolverlo.

Finalmente si potranno fare nomi e cognomi

Quello che senz’altro mi sorprende di più dell’iniziativa lanciata da TripAdvisor è che finalmente si potranno fare nome e cognome del potenziale “estorsore”.

In barba all’anonimato che TripAdvisor non ha intenzione di abbandonare, in questo caso è TripAdvisor stesso che si prende in carico l’impegno di verificare l’identità del recensore e capire se la segnalazione fatta abbia un reale fondamento.

Intelligentemente, il sistema consente di fare segnalazioni non solo a posteriori, ma anche immediatamente, prima che si verifichi la potenziale pubblicazione della recensione negativa, presumibilmente in modo da mettere in moto un’azione preventiva.

Se dopo la segnalazione, arrivasse davvero una recensione particolarmente negativa dall’individuo indicato e magari discordante con le altre ricevute dall’hotel, TripAdvisor potrebbe contattare l’autore o, come più spesso accade, non pubblicare la recensione o rimuoverla senza alcuna spiegazione.

Comunque non è detto che il soggetto in questione non riesca a cavarsela: c’è da considerare che non è detto che il nome e cognome rilasciato dalla persona al momento dell’iscrizione siano quelli reali. Oppure la recensione potrebbe essere pubblicata tramite il profilo di qualcun altro, come un amico o un compagno.

Come segnalare le recensioni ritorsioni a TripAdvisor

La segnalazione sembra abbastanza semplice. Se la recensione minacciata NON è ancora stata postata:

  1. Accedete al vostro profilo
  2. Cliccate su “Gestite le vostre recensioni”
  3. Nelle istruzioni ufficiali diffuse da TripAdvisor è indicato di cliccare su “Contestate una recensione”, ma il link suddetto non esiste, dunque utilizzate “Segnalate la pubblicità fraudolenta”
  4. Nel modulo che si aprirà, nel campo “Descriva il problema”, selezionate dal menù a tendina “segnalate un’estorsione” e compilate gli altri campi
  5. Riportate nei commenti tutto l’accaduto con più dettagli possibili
  6. Tenete da parte qualsiasi prova (e-mail, registrazioni, ecc.) che possa servire a provare la veridicità dell’accaduto

TripAdvisor sottolinea nella pagina di istruzioni [4] che: “È importante notare come la funzionalità avanzata funzioni solo per recensioni che non sono ancora state postate. Sarà efficace solo se le informazioni presenti nella recensione corrispondano a quanto avete riportato nella vostra segnalazione.”

Se dunque pensate che la recensione di cui vi avevano fatto minaccia sia arrivata a destinazione, secondo TripAdvisor si devono seguire queste indicazioni:

  1. Cliccate su “Gestite le vostre recensioni”
  2. Cliccate su “Segnalate la pubblicità fraudolenta”
  3. Nel modulo Assistenza Rappresentanti Aziendali selezionate sul menu a tendina “segnala il tuo problema con le recensioni”
  4. Selezionate “Recensione Sospetta”
  5. Nella sezione motivazione: “Altro”
  6. Nello spazio che segue, presentate le informazioni che dimostrino che la recensione è frutto di un’estorsione.

Penali per chi abusa del servizio

Ovvio che, come sempre, lo strumento potrebbe essere sfruttato da qualche “furbetto” per segnalare recensioni semplicemente negative, ma TripAdvisor mette in guardia da questo comportamento a lettere cubitali:

I gestori delle strutture che abusano di questo nuovo strumento saranno soggetti a penali.”

Che ne pensate di questo nuovo servizio? Credete che possa aiutare a risolvere il problema delle recensioni-ritorsioni?

Qui potete scaricare le Istruzioni di TripAdvisor [5]

Fonte: Blog ufficiale di TripAdvsisor [6]