- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Ricerca Google: ecco come spingere all’acquisto il viaggiatore indeciso

leggi l’articolo completo... [2]Ai viaggiatori non piacciono le brutte sorprese, ecco perché di solito impiegano tanto tempo per decidere se, come e dove prenotare. Prima di partire, cercano conferme e rassicurazioni.

Anche l’hotel può e deve diventare un punto di riferimento per gli utenti, perché sciogliere i dubbi può essere cruciale per guadagnare prenotazioni in più.

Perché le persone vogliono “sapere prima di andare”

Le persone oggi si preparano per ogni esperienza della loro vita, grande o piccola che sia – dicono gli esperti di Google. – Che partano per una vacanza in giro per il mondo o vadano a cena in un caffè nelle vicinanze, hanno una bassa tolleranza delle sorprese.”

Google ha analizzato le query più in voga e ha intervistato gli utenti per capire le motivazioni che li spingono a fare determinate ricerche online prima di un acquisto, in modo da capire come intercettare gli utenti nei vari stadi della ricerca e, nel caso dell’hotel, soddisfare le loro esigenze per condurli più facilmente alla prenotazione.

 

3 Consigli per sciogliere i dubbi e spingere alla prenotazione

 

  1. Incuriosite i viaggiatori e fateli sognare

All’inizio della ricerca, il viaggiatore vuole sapere come potrebbe essere una vacanza nella vostra destinazione, che cosa lo aspetta, cosa c’è da vedere o da fare. Questa sorta di anteprima porta eccitazione e desiderio: è il momento giusto per far sognare l’utente e per fargli vivere in anteprima un soggiorno nel vostro hotel, dando tutte le informazioni necessarie.

Alcuni vogliono conoscere i trattamenti della spa, tanto per pregustare fin da subito un bel massaggio agli oli essenziali. Oppure sapere come si mangia da voi: non per niente Google dice che negli ultimi due anni le ricerche per “menu” sono aumentate del 55%.

Fate in modo che le vostre campagne di marketing facciano brillare le attrattive dell’hotel, dalle suite con jacuzzi al menu del ristorante e magari sfruttate il vostro sito per dare subito informazioni utili agli utenti su dove mangiare, gli eventi in programma, le informazioni di viaggio.

Ecco le ricerche in ascesa intercettate da Google:

 

  1. Prendetevi cura dei dettagli

Nessuno vuole sentirsi spaesato quando è lontano da casa. Ecco perché tutti vogliono sapere in dettaglio orari, tempi di attesa, come arrivare da voi.

Qui il vostro sito gioca un ruolo fondamentale, soprattutto per i clienti stranieri. Una pagina “come raggiungerci” ben fatta, tutte le informazioni su orari di check-in e check-out, i costi di un taxi, le mappe della metropolitana, sono elementi che il cliente apprezza molto.

In base alle richieste più frequenti dei vostri ospiti, create anche una pagina FAQ bene strutturata che risponda in modo veloce a ogni possibile domanda.

 

  1. Siate chiari sui costi

Le spese sono un tasto dolente nei viaggi. Arrivare a destinazione e scoprire che ci sono costi non previsti, è il modo migliore per cominciare un rapporto col piede sbagliato. Allo stesso modo, far percepire al cliente di aver fatto un affare, è la chiave giusta per portarlo a prenotare.

Ecco perché ai nostri clienti consigliamo sempre la massima chiarezza sui costi aggiuntivi (tassa di soggiorno, parcheggio, spa, piatti del ristorante), così l’utente si sente rassicurato. Ma è anche il momento di sfoderare le carte vincenti: sconti per la prenotazione diretta, pacchetti speciali, servizi gratis che gli altri hotel non danno.

Guardate che cosa cerca la gente prima di concludere un acquisto:

Trovate la ricerca completa su Think with Google [3].