- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Rivoluzione Google Adwords: 4 novità che cambieranno per sempre la pubblicità dell’hotel su Google

[2]Ve li immaginate gli annunci Adwords del vostro hotel con 2 titoli e 1 descrizione? Questa è solo una delle importanti novità che Google ha annunciato il 24 maggio al suo Google Performance Summit, di fronte ai suoi maggiori inserzionisti, tra cui Expedia e Agoda.

Quello che Google ha spiegato a chiare lettere, è che da oggi in avanti il mobile sarà la sua assoluta priorità, su ogni fronte. Tutto quello che Big G farà sarà pensato “mobile-first”. A partire dal nuovo aspetto delle campagne e degli annunci Adwords.

Più del 50% del traffico viene da tablet e smartphone

“Il passaggio verso mobile non è più un cambiamento all’orizzonte. È già qui.” Così ha esordito Sridhar Ramaswamy, Senior Vice President, Ads and Commerce nel suo lunghissimo post ufficiale [3] scritto a seguito del Summit per annunciare le novità di Adwords. “Ogni anno ci sono trilioni di ricerche su Google e più di metà avvengono su mobile, più di metà delle visite vengono da smartphone e tablet.”

Le ultime novità annunciate da Google sono tutte relative alla piattaforma mobile: abbiamo già visto Google Trips [4], la nuova applicazione travel annunciata da Google, e abbiamo visto l’arrivo di Google Destinations [5], il nuovo strumento per la pianificazione mobile dei viaggi. Da poco Google ha anche lanciato le Universal App Campaigns, un nuovo sistema per promuovere le applicazioni mobile.

Ecco perché Google ha pensato bene di “ridisegnare Adwords da cima a fondo”.

 

1 – I nuovi annunci testuali

“Il mobile ha rivoluzionato la struttura in cui vivono gli annunci pubblicitari. Nel corso di quest’anno abbiamo rimosso gli annunci sul lato destro [6] per migliorare l’esperienza di ricerca e renderla più coerente su tutti i device. Questo ha gettato le basi per introdurre i più grandi cambiamenti negli annunci testuali dalla nascita di Adwords, avvenuta 15 anni fa.”

I nuovi annunci “a testo espanso” cambieranno così:

Google non fa mistero che questa visualizzazione è stata pensata soprattutto per aiutare gli utenti on-the-go e per essere più usabile sugli schermi dei telefonini più utilizzati. Secondo i primi test questi annunci hanno ottenuto un incremento del 20% del CTR.

 

2 – I nuovi annunci display responsivi

Anche gli annunci illustrati per la rete display saranno rinnovati in toto per essere più fruibili dagli smartphone. Una novità che renderà la creazione di questi annunci molto più semplice e più snella.

D’ora in avanti infatti non sarà più necessario creare diversi formati di annunci: un processo – siamo sinceri – lungo e spesso con risultati disastrosi dal punto di vista estetico. Basterà fornire un titolo, una descrizione, un’immagine e un URL e Google farà tutto da solo, creando annunci responsivi e persino “nativi” che si adatteranno in automatico a qualsiasi schermo e a qualsiasi sito o applicazione in cui dovranno comparire.

 

3 – Le nuove offerte flessibili per desktop, mobile e tablet

Da quando nel 2013 Google lanciò le nuove Campagne potenziate [7], non fu più possibile suddividere le campagne Adwords per device, ossia per smartphone, tablet e pc, e l’unico fattore modificabile rimase l’offerta per mobile.

Ora si potrà stabilire un’offerta diversa per ciascun device: mobile, desktop e tablet. In questo modo, a seconda della rilevanza del device, si potrà diminuire o aumentare l’offerta fino al +900%. Poniamo il caso ad esempio che vogliate promuovere una offerta speciale riservata solo a chi prenota per lo stesso giorno: aumentando il bidding su mobile e su tablet avrete più possibilità di essere visti dai clienti in viaggio che utilizzano device diversi dal pc fisso o dal portatile.

Peccato che non sia stata introdotta invece la possibilità di fare delle campagne solo e soltanto per smartphone.

 

4 – I nuovi annunci locali per la ricerca e le mappe

Google ha stimato che il 30% delle ricerche è legato alla location dove ci si trova (ad esempio: un negozio vicino, un ristorante vicino). Per non parlare di tutti quegli utenti che conducono ricerche direttamente sulle mappe.

Ecco perché Google ha intenzione di lanciare dei nuovi annunci di ricerca local che verranno mostrati sia su Google.com che su Google Maps. Così chi utilizzerà l’estensione di località potrà evidenziare la propria posizione quando i consumatori nelle vicinanze cercheranno parole inerenti all’attività gestita.
È chiaro che questi tipi di annunci favoriranno soprattutto i negozi, ma potrebbero aiutare anche gli hotel: se l’utente – come accade sempre più spesso – si trova già nella destinazione e cerca un hotel per la notte nelle vicinanze, potrà vedere il vostro annuncio in evidenza.

“Anche le pagine local business avranno un look tutto nuovo per incoraggiare gli utenti a visitare l’attività prima di arrivare, vedere offerte speciali e scorrere l’inventario dei prodotti.”

Google sta lanciano un segnale molto importante e attraverso questi cambiamenti ci sta mostrando la strada verso cui tutti, volenti o nolenti, stiamo andando. Ed è una strada tutta mobile!

Qui di seguito il video ufficiale del Google Performance Summit del 24 maggio: