- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

SEO Mobile: come portare traffico di qualità

[2]Il SEO mobile è ogni anno più importante per gli hotel, perché banalmente il traffico da dispostivi portatili è in costante crescita (e con loro le tante agognate prenotazioni dirette).

Il 44% del traffico globale via web proviene da cellulari, con una crescita del 6.185% in sette anni. Le persone ormai usano i propri cellulari per fare tutto, compresa la ricerca su Google; già dal 2015 [3] per il colosso americano il volume di traffico su mobile è superiore rispetto a quello desktop.

Anche i webmaster non sono rimasti con le mani in mano, visto che l’85% dei contenuti indicizzati [4] sono adesso mobile friendly.

Cosa significa per un albergo? Oltre alla necessità di un sito che funzioni e sia perfettamente usabile su cellulare, è necessario ottimizzarne la ricerca. La SEO mobile non è più un vezzo da specialisti un po’ pignoli, ma un dovere per ogni hotel che voglia rimanere competitivo nella ricerca organica.

Andiamo a vedere insieme un paio di consigli che possono davvero fare la differenza.

 

Concentrarsi sui principi base e universali del ranking

 

Mobile SEO e SEO tradizionale hanno in comune tutte le regole centrali del ranking come la rilevanzal’utilità e l’autorità della fonte. Per quanto Google premi i contenuti mobile-friendly nelle ricerche mobile, non basta concentrarsi in cosa differiscono i due approcci alla SEO, ma è fondamentale curare ciò che li accomuna.

Se il tuo sito non è indicizzato in maniera intelligente, nessuna ricerca delle parole chiave per mobile ti aiuterà a conquistare più traffico dalle ricerche. Cura la SEO del tuo sito desktop e poi, successivamente, ottimizza per mobile.

 

Correggi gli errori di usabilità Mobile

 

Non importa quale sia la configurazione del tuo sito mobile (responsivo o con url completamente separati); ciò che fa la differenza nella visibilità dei tuoi contenuti è la presenza o meno di errori nell’usabilità mobile.

Spendere energie e tempo per correggere questi errori vale più di una campagna a pagamento; il traffico da smartphone potrebbe salire anche dell’85% semplicemente azzerando gli errori mostrati su Google Search Console.

Aumentare la velocità di caricamento delle pagine aiuta; puoi usare lo strumento gratuito di Google [5] per controllare qual è il tuo punteggio e lavorare sulle criticità segnalate.

 

Ricerca parole chiave Mobile e creazione contenuti ad hoc

 

È importante fare attenzione alle queries per le ricerche più usate su mobile (se non addirittura esclusive alla piattaforma) e poi ottimizzare i contenuti sfruttando le giuste parole chiave, intercettando poi il giusto user intent.

La rilevanza del contenuto, infatti, sta diventando sempre più legata all’intenzione della query di ricerca. Se qualcuno cerca un “hotel vicino a me”, probabilmente ha intenzione di procedere con un walk in, e i nostri contenuti devono essere pronti a rispondere a questa domanda in maniera esaustiva.

Vuoi scoprire quali sono le queries più importanti per mobile? Basta confrontare i dati su Search Console nella tab “Analisi Ricerche” tra i due dispositivi. Se una ricerca ha più click da mobile, probabilmente è il momento di sfruttarla per la SEO mobile.

Hotel Marinetta [6] ha una ricerca da cellulare che è poco più della metà delle query da desktop: si tratta di un risultato già buono, su cui si può lavorare intercettando le keyword più performanti.

 

Conclusione

 

La SEO mobile è importante, ma iniziamo a considerarla semplicemente SEO: una strategia universale di posizionamento e indicizzazione dei contenuti che non consideri gli smartphone non è, di fatto, universale.