- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Social Media Marketing per hotel: 3 buoni motivi per tenere d’occhio Instagram

leggi l’articolo completo... [2]Utilizzare Instagram per promuovere l’hotel funziona? A giudicare dai numeri che sta riscuotendo la piattaforma di condivisione immagini, sembrerebbe proprio di sì.

La crescita di Instagram parla chiaro: non si tratta di una moda passeggera, né di un social media solo per pochi. I suoi utenti aumentano a vista d’occhio e i responsabili marketing a livello mondiale fanno a gara per investire nella sua pubblicità.

Per saperne di più siamo andati a scovare gli ultimi report pubblicati online, che confermano l’escalation di popolarità di questo social e le sue ottime potenzialità anche per il marketing dell’hotel.

1 – Instagram cresce persino più di Facebook

Instagram non ha ancora raggiunto il punto di saturazione: eMarketer [3] ha pubblicato un previsionale secondo il quale nel 2016, solo in USA, Instagram si aggiudicherà la fedeltà di più di un terzo della popolazione mobile.

“Quest’anno, 89,4 milioni di Americani effettueranno l’accesso a Instagram almeno una volta al mese. Ciò rappresenta il 34,1% degli utenti mobile.”

L’applicazione mobile non spopola soltanto in America: durante la settimana della moda di Milano l’amministratore delegato Kevin Systrom [4] ha dichiarato che in Italia Instagram ha superato i 9 milioni di utenti mensili.

Quello che stupisce di più è che Instagram è il social network con i margini di crescita maggiori previsti per i prossimi anni: solo nel 2016 la sua percentuale di crescita sarà del 15,1%, molto più alta della crescita media di tutto il settore, che si attesta intorno al 3,1%. Entro il 2020 Instagram conquisterà altri 26,9 milioni di utenti solo negli Stati Uniti, quasi il doppio di quelli che si iscriveranno a Twitter e a tutti gli altri social network.

 

2 – Instagram spopola tra i millennial

Instagram ha scatenato sia nei ragazzi sia negli adulti la voglia irrefrenabile di fotografare, ma non c’è dubbio che ad amarlo siano soprattutto i giovanissimi: eMarketer ha calcolato che entro il 2019 circa due terzi di tutti i millennial con un telefonino alla mano useranno il social network.

Facebook conferma che il 69% dei suoi utenti millennial guarda Instagram da casa: il 39% quando va a dormire e il 35% quando si sveglia. Come a dire che per i ragazzi Instagram è importante in tutti i momenti della giornata, dall’inizio alla fine.

Conferma questo trend anche l’azienda di social media management Iconosquare [5], secondo cui il 73% degli utenti Instagram ha un’età compresa tra i 15 e i 35 anni.

 

3 – L’advertising che funziona

Da pochi giorni Instagram ha dichiarato di aver raggiunto 200.000 inserzionisti. Non male per un’applicazione che solo pochi anni fa era considerata un semplice passatempo per ragazzini.

Ecco perché, come abbiamo già scritto qualche settimana fa, fare pubblicità su Instagram [6] è una buona opportunità per tutti, hotel compresi. Forse rispetto a Facebook non permette di raggiungere gli stessi numeri di utenti, ma per la nostra esperienza diretta può generare ottimi risultati in termini di conversioni ed engagement. Questo ovviamente se le campagne sono bene ideate, monitorate e ottimizzate.

Abbiamo infatti avuto modo di sperimentare le campagne a pagamento su Instagram ottenendo un elevato livello di engagement a costi molto più bassi di quelli che ci aspettavamo.

Luca Colombo, country manager Italia di Instagram, conferma che la piattaforma di annunci a pagamento promette molto bene:

“Abbiamo visto risultati promettenti da quando, a settembre, abbiamo aperto alle aziende la possibilità di pianificare ADS In Italia, i risultati confermano una performance di 3,5 volte superiore rispetto alla media Nielsen per l’advertising online.”

Instagram stesso ha condotto un sondaggio per conoscere meglio l’opinione dei suoi utenti in merito alla pubblicità: i risultati dicono che il 60% degli iscritti ricava dai post informazioni utili su prodotti o servizi e che il 75% viene spinto dai post a fare nuove azioni, come visitare un sito o ricercare un brand.

Insomma: Instagram è qui per restare e forse anche per voi è il momento di aprire un account per il vostro hotel. In fondo a volte un’immagine può dire molto di più delle semplici parole.