- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Super App nel travel – Strategie di Google

leggi l’articolo completo... [2] Le mire di Google volte a sviluppare una Super App nel settore travel non si arrestano. Anzi. Mese dopo mese, sempre più tasselli vengono aggiunti a Google Maps e Google Travel, tali da prevedere presto la rapida realizzazione di una piattaforma omnicomprensiva. Prenotazioni di hotel e voli, metasearch, review di esperienze, post social. E tanto altro ancora. Tutto in un’unica super applicazione.

 

Rete di esperti locali

 

Quali sono le basi sulle quali il colosso di Mountain View sta costruendo l’audience per questa Super App? Ha adottato un piano che incentiva la costruzione di una vasta rete di guide locali, con l’obiettivo di condividere contenuti (come post con foto e video), di recensire luoghi, strutture alberghiere, eventi ed esperienze.

In questa ottica, per celebrare le migliori 200 guide locali, Google ha recentemente ospitato in California la conferenza Connect Live 2019 [3]. Questo evento è passato piuttosto inosservato nel settore dei viaggi ma in realtà, costruire una rete di esperti locali, è un punto fondamentale della strategia di Google.

 

Un trend in crescita

 

Grazie alle crescenti funzionalità social dell’app, il gigante della ricerca online sta diventando sempre di più la porta di accesso verso le attrazioni turistiche e hotel.  Qualche numero? Come evidenziato in un articolo di PhocusWire [4], Google Maps ha ultimamente raggiunto oltre un miliardo di utenti giornalieri e le guide locali sono passate da cinque milioni di partecipanti del 2016 a 120 milioni di quest’anno.

Non solo. Un studio attuale [5] conferma inoltre che Google ha il doppio delle recensioni locali di Facebook e 10 volte più di quelle di Yelp. Cifre da capogiro.

Nuovi mercati

 

Oltre aver integrato negli ultimi anni le prenotazioni dei voli e delle strutture alberghiere, adesso Google sta espandendo il modulo delle prenotazioni a nuovi mercati. Curiosi di sapere quali sono le nuove integrazioni? In questo link [6] troverete la lista dei partner attualmente integrati (come ad esempio il recente The Fork per la prenotazione dei ristoranti), e quella delle prossime integrazioni. Tra quest’ultime menzioniamo i famosi brand legati alla prenotazione delle attrazioni come FareHarbor, GetYourGuide, Klook, Peek, Rezy and Tiqets [7].

 

Verso la Super App

 

Abbiamo già visto modelli di Super App provenienti dal continente asiatico. Un’ icona di successo è sicuramente WeChat che risolve diverse necessità quotidiane. Google andrà probabilmente oltre.

La continua digitalizzazione del processo di acquisto consentirà progressivamente a Google Maps di offrire ai suoi utenti la possibilità di prenotare ogni servizio collegato al viaggio. Incluso servizi di trasporto e parcheggio. Un turista interessato ad un soggiorno in una struttura alberghiera, potrà prenotare contestualmente il servizio di trasporto, un ristorante nelle vicinanze e molto altro ancora. Il tutto in un’unica transazione.

Nel frattempo. altre società come Uber, hanno annunciato dei piani per lo sviluppo di un sistema operativo integrato che gestisca le esigenze di ogni giorno, integrando la corsa in auto, la consegna di cibo e altri servizi di trasporto in un’unica applicazione.

Anche Booking Holdings non ha voluto rinunciare ad una sfida tanto impegnativa quanto accattivante. L’OTA sta infatti iniziando ad affiancare i suoi viaggi al trasporto mobile urbano, attraverso la partnership con Grab nel sud-est asiatico, pubblicizzata come la sua nuova offerta di viaggio connesso.

 

Ma per raggiungere lo stato di Super App, è necessario disporre di una vasta base di dati con un forte coinvolgimento dell’utente. Ed è proprio questo l’ingrediente chiave che Google sta pianificando di inserire nella ricetta della sua super applicazione, attraverso la creazione delle Local Guides [8].