Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
lunedì 26 settembre 2016

Ma che foto hai?! Come salvare la faccia dell’hotel su Google

leggi l’articolo completo...La prima impressione è quella che conta. Questo non vale soltanto per le persone, ma anche per gli hotel. E la prima impressione del vostro hotel di solito è rappresentata dalle foto che compaiono sui portali, sui siti di recensioni, ma soprattutto su Google.

Vi siete mai soffermati a controllare come Google ritragga il vostro hotel? Se non lo avete ancora fatto, vi consiglio di non perdere tempo, perché potrebbe aspettarvi una brutta sorpresa.

leggi l’articolo completo…

Google Places vs Google+ Local: cosa è cambiato per gli hotel?

leggi l’articolo completo...A un paio di mesi dall’avvento di Google+ Local e dalla conseguente scomparsa di Google Places come tutti lo conoscevamo, ci viene spontaneo interrogarsi su quali reali cambiamenti abbia portato questa modifica nella vita degli utenti e degli albergatori.

Quanto pesa l’integrazione dentro il social network di Google? Avrà migliorato l’esperienza dell’utente o lo avrà soltanto confuso? Online spuntano i primi commenti, e non sempre positivi.

leggi l’articolo completo…

Hotel geo-local: addio Google Places, benvenuto Google + Local

Tutti si aspettavano che accadesse, ma non così all’improvviso. Cercate la pagina del vostro hotel su Google Places, e – sorpresa delle sorprese – scoprirete che questa è stata completamente rimpiazzata da una pagina integrata nel nuovo Social Network di Google, Google Plus.

leggi l’articolo completo…

7 Modi per rendere il sito dell’hotel Google Places-friendly

leggi l’articolo completo...Che le Mappe abbiano assunto un peso notevole all’interno dei risultati di ricerca, non è sfuggito certamente a nessuno di voi. Qualsiasi cosa cerchiate, specie quando si parla di hotel e strutture ricettive, i primi a comparire dopo le pubblicità a pagamento sono i risultati dalle mappe, e solo in fondo troveremo i risultati organici veri e propri.

Meglio quindi per l’hotel farsene una ragione: la presenza sulle mappe è fondamentale, dal momento che i motori di ricerca hanno praticamente sostituito le pagine gialle. I dati lo confermano: alcune agenzie dichiarano che il traffico referrer da Places per alcuni clienti può arrivare a toccare addirittura il 40%.  Da parte nostra, abbiamo osservato che, se in media le percentuali non sono così  alte, il numero di visitatori veicolato è decisamente importante.

leggi l’articolo completo…

Esperimenti di eye-tracking sulle SERP: vincono i risultati delle Mappe

leggi l’articolo completo...Se vi siete mai chiesti dove punta lo sguardo di un utente, dove si sofferma, come si muove di fronte ai risultati e alle immagini di una comune pagina di ricerche su Google, rimarreste sorpresi almeno quanto me nell’apprendere che la risposta non è così scontata come potrebbe sembrare.

Certo tutti sanno che i primi tre risultati sono quelli che contano, che gli Ads a pagamento a colori distolgono l’attenzione dai risultati organici, ecc. ecc…. certo in queste affermazioni un po’ di vero c’è, ma a quanto pare lo scenario sta cambiando e non sempre questi restano assiomi insindacabili.

leggi l’articolo completo…

Google Hotel Finder: Big G torna a lanciarsi nel settore dell’ospitalità

leggi l’articolo completo...Una settimana ricca di novità questa: dopo la rimozione delle recensioni da Google Places e i test di ottimizzazione di TripAdvisor, oggi è stato lanciato “Google Hotel Finder”, il metamotore di ricerca hotel di Google, che con questa nuova mossa entra prepotentemente nel settore dell’Ospitalità, aprendo nuovi e imprevedibili scenari di cambiamento per il turismo internazionale.

Se con l’acquisto di ITA Software il colosso di Mountain View ha suscitato polemiche a non finire tra i portali che temevano un monopolio della ricerca di voli on-line e una limitazione alla libera concorrenza che ha fatto drizzare le orecchie anche all’Antitrust statunitense, tanti saranno i dubbi e timori suscitati negli operatori del turismo con la nascita del nuovo motore di ricerca per hotel. Come vedremo più avanti, ci si chiede come Google monetizzerà  l’Hotel Finder e  come reagiranno i comparatori di hotel alla sua mossa.

leggi l’articolo completo…

Google Places rimuove tutte le recensioni: cosa cambia per l’hotel?

leggi l’articolo completo...E’ di alcuni giorni fa la notizia che Google ha rinnovato le pagine delle attività su Places. Tra i cambiamenti il più vistoso è senza dubbio la “scomparsa” delle recensioni tratte da siti terzi. Google Places era infatti diventato una sorta di aggregatore di recensioni, mentre oggi riporta solo i commenti pubblicati dagli utenti su Google Hotpot.

Come ricorderete, a seguito delle lamentele di Yelp, qualche mese fa anche TripAdvisor aveva richiesto a Google la rimozione delle sue recensioni, forse perché dopo la nascita di Hotpot, che offre la possibilità agli utenti di rilasciare opinioni direttamente su Google, il sito di recensioni ha iniziato a guardare al colosso di Mountain View come possibile competitor.

leggi l’articolo completo…

Google lancia City Pages e nuove descrizioni per le attività: le recensioni degli utenti ancora al centro

leggi l’articolo completo...Nella sua continua corsa al primato on-line, Google torna a rafforzare e dare risalto a Google Places: conversazioni sociali, offerte flash in classico stile Groupon, connessioni mobile, recensioni e promozioni a  pagamento vengono combinati e interconnessi per rendere “Places” una piattaforma multi-funzionale in continuo divenire.

Da poco Places è stato dotato di due nuove feature ancora in versione beta chiaramente tese ad accrescere la preminenza di Google nell’ambito delle ricerche locali – che dovrebbero a detta di Big G, offrire una maggiore visibilità alle attività e una maggiore usabilità agli utenti in cerca di negozi, ristoranti, hotel, ecc. Parliamo di “Google City Pages”, pagine tematizzate per destinazione, e i nuovi testi descrittivi per le attività indicizzate sulle mappe.

leggi l’articolo completo…

5 Buone idee per il Marketing Multicanale dell’hotel

leggi l’articolo completo...Recenti studi dedicati da Google alle preferenze e alle modalità di ricerca degli utenti in campo travel, rivelano dati interessanti: alcuni confermano le tendenze di un anno fa, altri arricchiscono il panorama con nuovi spunti da cogliere per ottimizzare le strategie di web marketing e non solo.

Nel 2010 gli utenti hanno svolto le proprie ricerche travel più frequentemente, per periodi di tempo più lunghi del solito e su vari canali on-line.” I processi di ricerca, sempre più complessi e reiterati, oggi vedono entrare in scena nuovi protagonisti di spessore, come i video e soprattutto, il mobile.

leggi l’articolo completo…

Come sfruttare al meglio Google Places per promuovere l’hotel

leggi l’articolo completo...Oltre il 20% delle ricerche globali su Google è destinata a luoghi ed aziende. Per questo Google, come abbiamo sottolineato in più occasioni, sta sempre più investendo sulla geolocalizzazione e sull’implementazione di Maps e Places. La mappa viene ora visualizzata in alto a destra, mentre Google Places domina i risultati di ricerca, posizionandosi sopra i risultati organici. Come sfruttare la precedenza di Google Places in favore della propria struttura? Non si tratta più soltanto di essere localizzati e farsi trovare, ma di sfruttare Google Places come strumento di marketing.

leggi l’articolo completo…

TripAdvisor blocca le recensioni degli hotel su Google Places

leggi l’articolo completo...Avrete notato che da qualche giorno Google Places non sta mostrando le recensioni di TripAdvisor, o le sta mostrando in maniera molto ridotta. “Stiamo riscontrando un problema tecnico per cui le recensioni di TripAdvisor spesso non appaiono nei risultati di Google Places. Il nostro team sta lavorando per risolvere la questione.” Questa la prima giustificazione da parte di Google. A svelare l’arcano, la mail giunta qualche giorno fa alla redazione di Tnooz. Mittente: TripAdvisor.

Nella comunicazione, la conferma ufficiale del blocco all’utilizzo delle proprie recensioni da parte di Google Places. Preciso il contenuto, vaghe le motivazioni. Secondo le dichiarazioni di TripAdvisor, infatti, le recensioni non sarebbero di aiuto all’utente nella scelta della struttura.

leggi l’articolo completo…

Google Hotpot: recensioni “sociali” più affidabili?

leggi l’articolo completo...Più immediato di Foursquare, più social di Facebook Places, più affidabile di TripAdvisor. È con queste promesse che nasce Hotpot, ultima novità geosocial in casa Google. Si tratta del nuovo servizio di valutazione e recensione di luoghi e attività per web e mobile (per ora solo per Android), integrato con Google Maps e Places. L’obiettivo che si pone è quello di classificare commenti e giudizi degli utenti su luoghi e locali di interesse.
 

leggi l’articolo completo…