Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
mercoledì 28 settembre 2016

SEO per hotel: come valutare se le vostre azioni sono efficaci?

leggi l’articolo completo...Dalle pagine di Booking Blog vi abbiamo parlato varie volte dell’acceso dibattito intorno alla SEO. È la chiave di volta, è moribondo, si sta riprendendo, ma no, muore di nuovo, di nuovo è la chiave di volta.

La SEO, vale la pena ricordarlo, è l’acronimo di Search Engine optimization, ma l’estensione del suo raggio di azione rende questa definizione ormai inadatta a rappresentarne i confini. Le cose stanno cambiando rapidamente ed è difficile per l’hotel stare al passo con le novità: vediamo insieme che cosa sta succedendo.

leggi l’articolo completo…

L’hotel ha ancora bisogno di un SEO in un mondo senza keyword?

leggi l’articolo completo...È notizia di pochi giorni fa che Google voglia dirigere tutto il traffico delle ricerche Search sul protocollo https, ovvero il sistema utilizzato per garantire trasferimenti riservati di dati nel web.

In realtà la protezione dei dati è già attiva dal 2012 per le ricerche di utenti loggati tramite account di Google. Adesso la vedremo estendere a qualunque tipo di ricerca.

leggi l’articolo completo…

SEO: quanto conta per l’hotel?

leggi l’articolo completo...Qualche tempo fa un hotel ci ha contattati per avere un consiglio: era disperato perché il suo sito riceve pochissime visite e di conseguenza pochissime prenotazioni dirette. L’hotel ha da poco realizzato un nuovo sito web, ha investito in un nuovo booking engine, ma di risultati apprezzabili per adesso neanche l’ombra.

Eppure l’hotel ha un’ottima reputazione sia su TripAdvisor che su Booking.com, il sito ufficiale non sembra male e le tariffe sono abbastanza competitive nella zona. Ma allora qual è il problema?

Semplicemente, dopo una minima analisi, ci siamo accorti che per le parole chiave più attinenti alla struttura, questa non si posizionava mai nelle prime pagine di Google e che quindi era come invisibile nella sua location. Persino col brand name c’erano dei problemi.

Racconto questo aneddoto per farvi capire che mai ci si deve dimenticare del posizionamento sui motori, al pari di PPC, Social Media e tutte la altre strategie di Web Marketing progettate per il sito.

leggi l’articolo completo…

Hotel SEO & Social Network: le condivisioni correlate ai link in entrata

leggi l’articolo completo...Che correlazione c’è tra posizionamento sui motori di ricerca e attività sui social network? Difficile dare una risposta certa e dettagliata alla domanda più in voga tra i SEO in questo 2012. L’unica cosa certa è che una correlazione c’è.

Condivisioni Facebook e Twitter, commenti e like hanno un peso. D’altronde Google predica già da mesi che Google Plus e il bottone +1 diventeranno fattori chiave importanti per essere visibili e cliccati. A questo proposito, Dan Zarrella – esperto di Social Media a livello internazionale – ha pubblicato uno studio dai risultati molto rilevanti che dimostra con chiarezza la forte connessione tra condivisioni sociali e aumento di link in entrata. Un motivo in più anche per l’albergatore di tenere d’occhio cosa succede sulle piattaforme sociali.

leggi l’articolo completo…

SEO vs. Social Media: chi porta più traffico

leggi l’articolo completo...
Può il Social Media Marketing in quanto fonte di visite e traffico ad un sito, sostituire l’attività di ottimizzazione sui motori di ricerca? Recentemente in Rete si discute anche di questa tematica (ad esempio Problogger).

Per quanto ad una prima occhiata il quesito mi sia sembrato assurdo, poiché si tratta di due attività completamente diverse, di fatto molti blogger e responsabili marketing – soprattutto in USA – hanno incrementato il budget dedicato a questo nuovo settore, spesso a scapito delle attività di web marketing più tradizionali, tra cui anche il SEO.

leggi l’articolo completo…