Iscriviti subito alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per:
  1. rimanere aggiornato ogni settimana sulle strategie di web marketing indispensabili per promuovere l'hotel su Internet;
  2. non perdere mai le ultime novità del mercato turistico nazionale ed internazionale pubblicate su Booking Blog™;
  3. Accedere ai BONUS esclusivi riservati agli iscritti alla newsletter
...perché aspettare?
L'iscrizione è assolutamente gratuita!
Nota: tuteliamo la tua privacy.
La tua e-mail è sicura, non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico

QNT Hospitality - Soluzioni web per il turismo
 
giovedì 29 settembre 2016

Express Booking e big data: tutti i segreti di Trivago [VIDEO INTERVISTA]

leggi l’articolo completo...Cosa bolle in pentola a casa Trivago? Per scoprirlo abbiamo intervistato in esclusiva Sydney Burdick, Spokesperson & Global Public Affairs di Trivago, bloccandola poco prima che prendesse il suo volo di rientro da BTO 2015.

Sydney ci ha parlato di big data, ci ha svelato alcuni interessanti numeri sul mobile e infine ci ha raccontato dell’Express Booking, la nuova modalità di prenotazione da mobile che stanno testando in Germania.

leggi l’articolo completo…

Ultim’ora: Trivago lancia la Prenotazione Diretta

leggi l’articolo completo...Mi chiedevo quanto tempo sarebbe passato prima che il metamotore di ricerca Trivago seguisse le orme di TripAdvisor e Google. Il momento è arrivato: Trivago, proprietà del gruppo Expedia, ha appena lanciato la funzione Direct Hotel Booking sul sito e l’applicazione in Germania. A breve la funzionalità dovrebbe essere estesa ad altri Paesi di lingua inglese.

Questo significa che, come già sta accadendo con l’Instant Booking di TripAdvisor e di Google HPA, l’utente potrà prenotare direttamente su Trivago, senza bisogno di essere reindirizzato su altri portali o sul sito ufficiale dell’hotel. Molto probabilmente si tratterà di un modello a commissione in stile OTA.

leggi l’articolo completo…

Metasearch Marketing: i 3 pilastri per posizionare l’hotel ai primi posti dei metamotori

leggi l’articolo completo...Esiste un modo per posizionare l’hotel più in alto nelle classifiche dei metamotori di ricerca? O per avere maggiori possibilità di ottenere prenotazioni dirette?

Trivago, uno dei metasearch più utilizzati in Italia, dice di sì e all’ultimo TTG di Rimini ha condiviso con noi come si fa “metasearch marketing per hotel”.

leggi l’articolo completo…

Pubblicità su Google: chi si spartisce la torta del Turismo?

leggi l’articolo completo...Da quando Google ha di nuovo cambiato la fisionomia dei suoi risultati di ricerca, la pubblicità a pagamento su AdWords è sempre più importante e i grandi portali e metamotori di ricerca lo sanno.

Un’azienda statunitense svela come sono cresciuti gli investimenti di pay-per-click dal 2012 ad oggi.

leggi l’articolo completo…

Trivago: 7 cose da sapere per costruire l’hotel ideale

leggi l’articolo completo...Tutti vorremmo sapere com’è l’hotel ideale. Ma l’hotel ideale non esiste… o forse sì?! Tutta questione di preferenze, perché ogni viaggiatore ha il suo hotel ideale.

L’unica cosa che può fare l’albergatore per avvicinarsi all’hotel ideale è aprire occhi e orecchie per sapere come e cosa sceglie l’utente online, in modo da ottimizzare i servizi in base a questi dati. Ecco perché Trivago ha realizzato un ampio studio che svela le preferenze di chi cerca e prenota sul web.

leggi l’articolo completo…

BTO 2014 Live – MegaMetaSearch a confronto

leggi l’articolo completo...Philip Wolf intervista i principali protagonisti del nuovo panorama distributivo dell’hotellerie: TripAdvisor, Trivago, Kayak e Skyscanner.

Un panel complesso quello a cui ci siamo trovati di fronte, difficile da sintetizzare ma che soprattutto, più che chiarire le cose, ha sollevato numerose domande.

leggi l’articolo completo…

Recensioni hotel: se la reputazione è migliore il 76% dei viaggiatori spende di più

leggi l’articolo completo...La brand reputation di un hotel rende il viaggiatore meno sensibile al prezzo nel momento dell’acquisto.

Un nuovo studio conferma che gli hotel che godono di un’ottima brand reputation possono permettersi di vendere a tariffe più alte della concorrenza.

leggi l’articolo completo…

A Priceline Kayak, a Expedia Trivago: le OTA si spartiscono l’Europa

leggi l’articolo completo...Anche in tempi di festa il mercato del turismo non si ferma e a pochi giorni da Capodanno  Expedia annuncia che nella prima metà del 2013 formalizzerà la sua acquisizione del 61,6% di Trivago, sito di recensioni e motore di ricerca hotel tra più conosciuti d’Europa.

Costo dell’operazione, 632 milioni di dollari in denaro e azioni. Il tutto – neanche a dirlo – a pochi mesi di distanza dall’annuncio di acquisto da parte di Priceline di Kayak, metamotore di ricerca voli e hotel che va forte soprattutto in USA, alla cifra di 1,8 miliardi di dollari.

leggi l’articolo completo…

Disparity: risparmio per i consumatori o cattiva gestione tariffaria degli albergatori?

leggi l’articolo completo...In occasione della recente Borsa Internazionale del Turismo tenutasi a Milano, Trivago ha presentato il suo ultimo report sull’analisi del Disparity Rate, definendolo come “il tasso di risparmio online” per gli utenti derivante dalla comparazione delle tariffe alberghiere.

Una comparazione dei prezzi alberghieri sui vari canali si è sempre potuta fare grazie a siti di comparazione o meta search (come ad esempio Kayak o Trivago stesso), ma Trivago è il primo sito che ha cercato di calcolare l’oscillazione del prezzo che può avere una stessa camera su più canali diversi. Ovvio che quello che diventa una fonte di risparmio per gli utenti, per gli albergatori si traduce nella tanto dolorosa questione del rispetto della Rate Parity.

leggi l’articolo completo…

BTO 2011: Trivago e il “Customer Mystery Guest”- Intervista a Giulia Eremita [VIDEO]

leggi l’articolo completo...Avete mai considerato l’idea di incaricare i vostri stessi ospiti di farvi da Mystery Guest per testare in modo più obiettivo i servizi dell’hotel? Ci ha pensato Trivago Italia, che ha da poco lanciato il nuovo servizio Hotel Mystery Guest.

In poche parole, piuttosto che affidarsi a un’agenzia esterna, l’hotel offre uno sconto ai suoi ospiti in cambio di un’approfondita valutazione della struttura. Di Mystery Guest e di brand reputation abbiamo parlato proprio con Giulia Eremita, Country Manager di Trivago Italia, in una esclusiva intervista rilasciata al BTO 2011.

leggi l’articolo completo…

BTO 2010 Live: “Building a reputation strategy. Review sites are going social”.

leggi l’articolo completo...È il turno di uno degli argomenti più caldi del turismo: la brand reputation sui siti di recensioni turistici.

Sono presenti TripAdvisor, Trivago, Zoover, Holidaycheck, Reviewpro e BTO Educational.

Stanno cambiando i siti di recensioni: stanno diventando più sociali. Abbiamo già notato questo trend su diversi siti, specie su TripAdvisor. E cambierà la situazione relativamente all’anonimato degli autori delle recensioni?
Trivago spiega che le persone devono essere libere di dire chi sono o meno, ma come può difendersi l’albergatore?

leggi l’articolo completo…

Disparity Rate: danni all’immagine e ai profitti

leggi l’articolo completo...Sono quasi 8.000 gli hotel italiani presi in analisi da Trivago che per la maggior parte non mantengono la Parity Rate, cioè non mostrano ai clienti tariffe univoche su tutti i canali di vendita, (sia on-line che off-line), per la stessa camera e per le stesse date di prenotazione.

Secondo il recente tHDPI (trivago Hotel Disparity Price Index), condotto dal comparatore di prezzi del sito di recensioni relativamente al periodo Settembre-ottobre 2010, ci sarebbe in media un’oscillazione di prezzo del 13% nelle tariffe nazionali, percentuale che va aumentando nelle città meta dei maggiori flussi turistici, ad esempio Pisa (33%) e Milano (32%). Gli hotel a 4 e 5 stelle detengono il primato della “disparity rate” (dal 13% al 21%).

leggi l’articolo completo…

Sondaggio Trivago: i viaggiatori scelgono in base a prezzo e recensioni. Ma non solo…

leggi l’articolo completo...Il sondaggio condotto dal sito di recensioni turistiche Trivago.it su un campione di 4.112 viaggiatori europei relativamente alle scelte di viaggio operate nella scorsa estate, ha messo in luce quelli che oggi più che mai, si delineano come fattori determinanti nel processo decisionale che conduce l’utente a prenotare.
Con alcuni risultati inaspettati.

Accanto al prezzo e alle recensioni, sembra infatti che in alcuni Paesi europei gli utenti siano ancora fortemente condizionati dalle informazioni divulgate dalle guide turistiche, i cataloghi e le pubblicità.
 

leggi l’articolo completo…

Come controllano le recensioni false i social network?

leggi l’articolo completo...Dopo le recenti polemiche su TripAdvisor e la sua gestione delle recensioni false, sorge spontaneo chiedersi che cosa effettivamente facciano sia TripAdvisor che gli altri social network di recensioni turistiche per controllare i commenti.

I sistemi sono vari e più o meno efficienti. Mentre alcuni siti, pur essendo meno conosciuti e frequentati, hanno dimostrato di sforzarsi per rendere il sistema attendibile, il controllo di TripAdvisor sulle recensioni false risulta a mio avviso non essersi ancora adeguato agli standard degli altri competitor.

Di seguito le strategie dichiarate dai vari social media e portali:

leggi l’articolo completo…