- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Come sfruttare le potenzialità dell’email marketing

leggi l’articolo completo... [2]

Coinvolgere, informare, stimolare all’azione: le motivazioni per le quali implementare una strategia di email marketing sono tutte molto importanti [3]. Dal momento che questo strumento è sempre più utilizzato, appare sempre più difficile creare un contenuto di valore in grado di catturare l’attenzione del destinatario. Come si può rendere accattivante la presentazione del messaggio per promuovere il vostro hotel e differenziarsi dagli altri competitor? 

Scopriamo insieme alcuni utili accorgimenti partendo da un articolo di Influencer Marketing Hub [4].

 

Il messaggio, ovvero il cuore della vostra newsletter

 

Per quanto possa sembrare banale, vale la pena ricordare che ogni newsletter dovrebbe avere un argomento chiaro e ben definito. Con un preciso obiettivo in mente, avrete la possibilità di costruire e sviluppare un messaggio adeguato rispetto a ciò che volete comunicare. Ben vengano quindi le newsletter quando avete delle offerte imperdibili da promuovere e quando dovete comunicare delle novità riguardanti il vostro hotel, ma pensate anche ad altri contenuti che portino a nutrire il rapporto con gli iscritti anche quando potrebbe non esserci, apparentemente, una motivazione valida per generare un contenuto. Se avete un blog [5], perché non inviate i postblog anche alla vostra mailing list?  Inoltre, in un periodo così complicato, perché non dare aggiornamenti circa lo stato di operatività della vostra struttura? Sfruttare anche questo canale per informare se il vostro hotel è chiuso o aperto e, in quest’ultimo caso, quali accorgimenti ha preso per rispettare il protocollo di sicurezza in vigore, potrebbe essere un’ottima soluzione per produrre un contenuto di valore. Il vostro hotel si è per caso reinventato, divenendo un covid hotel [6] o abbracciando la prospettiva di offrire un posto per lo smart working [7]? Una newsletter dal carattere informativo è un metodo efficace per veicolare anche questo tipo di informazione. Qualsiasi esso sia, ricordatevi di esplicitare il messaggio a partire dal titolo [8]: se quest’ultimo sarà in grado di suscitare curiosità nei vostri lettori, maggiori saranno i tassi di apertura della mail e le conseguenti visualizzazioni del contenuto. 

 

Come rendere accattivante il contenuto grazie al design

 

Come confezionare il vostro messaggio per farlo esaltare agli occhi dei vostri lettori? Innanzitutto, è molto importante che lo stile sia congruo al tone of voice della vostra struttura. Cercate quindi di utilizzare gli stessi colori che caratterizzano la vostra comunicazione e il vostro logo per mantenere coerente il vostro stile. Una volta deciso il layout cercate di non cambiarlo, in modo tale da favorirne la memorizzazione e la riconoscibilità. Cercate, inoltre, di mettere in evidenza i punti salienti della vostra newsletter. Se il vostro hotel propone un soggiorno imperdibile a prezzo scontato, valorizzate l’informazione partendo dall’oggetto e riverberatelo nel contenuto in modo tale da farlo risaltare subito all’occhio, magari predisponendo degli appositi spazi all’interno del layout grafico nei quali porre maggior enfasi sulle parti del testo più rilevanti. Se il template che decidete di adottare non prevede alcun tipo di grafica, potreste pensare di dare risalto agli aspetti prominenti utilizzando il grassetto. 

 

Ottimizzazione, call to action e personalizzazione

 

Il 91% degli iscritti ha più probabilità di aprire una newsletter se il contenuto è pertinente rispetto ai propri interessi. Se il vostro hotel ha un ristorante aperto anche a coloro che non soggiornano nell’hotel, perché non creare una newsletter apposita per coloro che sono stati solo nel vostro ristorante? Personalizzare il messaggio conferirà maggior appeal alla vostra comunicazione. In chiave ottimizzazione, ricordatevi di prestare la massima attenzione alla visualizzazione da mobile. Infine, se il messaggio la richiede, ricordatevi di predisporre almeno una call to action per veicolare il traffico nella direzione desiderata e spingere così l’utente a fare l’azione voluta. Nel caso di un’offerta appena implementata nel vostro booking engine, potreste predisporre una call to action all’interno della mail –chiara e ben visibile- che porti gli utenti direttamente alla prenotazione del soggiorno indicato. 

 

Avete già integrato la newsletter nel vostro piano marketing? Se sì, qual è la vostra opinione al riguardo? Scrivetelo nei commenti.