- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Facebook Trip Consideration: intercetta nuovi viaggiatori

Facebook Trip Consideration: intercetta nuovi viaggiatori [2]Nonostante ancora c’è chi faccia fatica ad accettarlo, Facebook è ormai una piattaforma matura per la promozione alberghiera.

L’ultima soluzione verticale offerta dalla creatura di Zuckerberg per chi lavora nel settore travel è la cosiddetta “Trip Consideration”, un tool che sfrutta l’intenzione di viaggio per servire le giuste pubblicità al giusto target.

La Trip Consideration aiuta gli inserzionisti travel a promuoversi verso un target che sta pensando a un viaggio ma che non ha ancora deciso una destinazione specifica.

Si tratta di un’opzione molto semplice da usare e che si integra bene nel proprio marketing mix senza bisogno di stravolgere alcunché, oltre a funzionare bene specialmente quando si vuol far conoscere il proprio brand o comunicare direttamente con utenti che hanno mostrato serio interesse per un viaggio.

 

Cosa rende la Trip Consideration unica?

 

 

Qual è la differenza fra Trip Consideration e un Pubblico Espanso?

 

Quando si compara Trip Consideration con le caratteristiche di un pubblico espanso, ci sono almeno due considerazioni da fare:

 

Come usare la Trip Consideration

 

La Trip Consideration ha bisogno solo di un pixel installato sul sito ufficiale dell’hotel (possibilmente con tutti i giusti eventi settati, come per esempio Search, InitiateCheckout e Purchase) e non ha bisogno di un catalogo, anche perché supporta come obiettivo di campagna solo la Conversione.

Durante la creazione della campagna, basta andare nella sezione “Ottimizzazione per la pubblicazione dell’inserzione” del gruppo di inserzioni e accendere il secondo interruttore presente sotto al menù a tendina.

Trip Consideration funziona bene in congiunzione con alcune tipologie di pubblico, specialmente quelle per cui si è ragionevolmente sicuri rispondano positivamente alle inserzioni, come il pubblico simile a chi ha prenotato sul booking engine oppure agli ospiti ricorrenti.

Nell’ultimo anno Facebook ha speso molte risorse nel potenziamento dei propri strumenti pubblicitari legati al settore travel, tanto che ormai è possibile costruire una strategia Facebook veramente full-funnel.

Provate una campagna Trip Consideration e fateci sapere che risultati ha!