- Booking Blog™ – Il blog del Web Marketing Turistico - http://www.bookingblog.com -

Google Flight Search e Zagat: tutte le novità Travel in casa Google

leggi l’articolo completo... [2]Google sembra essersi dato alle “spese pazze” in ambito travel e crowdsourcing: dopo l’acquisizione di Motorola per il mobile, Big G ha inglobato Zagat, storica guida turistica che dal 1979 offre consigli sulla ristorazione in oltre 100 città sparse per il mondo basandosi sugli “user-generated-content”, cioè i consigli dei clienti.

In più, Google ha finalmente svelato il tanto chiacchierato strumento di ricerca voli “Google Flight Search”, già annunciato mesi fa a conclusione della diatriba legale sull’accorpamento di ITA Software. Il tool, simile a quello di Bing e attualmente in fase di test, permette all’utente di individuare per una certa tratta aerea i voli più convenienti offerti dalle compagnie aeree.

Zagat e il potenziamento dei servizi local-based

Google ci aveva già provato con Yelp (uno dei maggiori competitor di Zagat), che aveva a lungo corteggiato con offerte da 500 milioni di dollari, ma Yelp non ha ceduto e Google ha evidentemente spostato le sue mire su Zagat, un servizio molto amato dagli utenti ma economicamente in crisi, tanto che l’azienda era già stata messa in vendita da tempo.

Nato come hobby di una coppia di laureati in legge, Zagat divenne conosciuto negli anni 80 per le sue sottili guide color vinaccia (considerate vere e proprie “bibbie gastronomiche”) con consigli stringati e d’effetto su ristoranti e caffè, scritti direttamente dalla gente comune.

Tim e Nina Zagat, molto prima dell’avvento di Internet, sono stati in qualche modo precursori di quel sistema di rating “popolare” che ha poi costituito la forza del web 2.0 e dei siti di recensioni.

Come hanno detto alcuni con un tocco di malignità, con questa mossa “Google ha acquistato Yelp in versione economica” (l’acquisizione sarebbe costata 125 milioni di dollari secondo The Wall Street Journal), ma questo poco importa: di fatto Zagat è l’ideale per realizzare l’intento di Google, ovvero potenziare i servizi “local” e coinvolgere maggiormente gli utenti.

In un post ufficiale la vice presidente dell’area Local di Google Marissa Mayer, ha confermato che “Zagat sarà una pietra angolare della nostra offerta localdeliziando gli utenti con la sua incredibile offerta di recensioni, ranking e approfondimenti, permettendo a chiunque, dovunque si trovi, di scovare esperienze straordinarie (e ordinarie), proprio dietro l’angolo o in giro per il mondo”.

Costretto a togliere dai propri risultati di ricerca local le recensioni di altri siti come TripAdvisor e Yelp (vedi articolo Google Places rimuove tutte le recensioni [3]), Google sta cercando, tramite acquisizioni come Zagat e la propria piattaforma di recensioni Hotpot, di spingere un sempre maggior numero di utenti a lasciare recensioni direttamente sui suoi canali.

D’altra parte questa scelta non potrà che far infiammare nuove polemiche sulla presunta mancanza di “search neutrality” con cui Google potrebbe favorire il posizionamento e la visibilità di contenuti di sua proprietà.

Google Flight Search: lo strumento per la ricerca voli di Google

Il Flight Search di Big G ha preso il volo mantenendo un certo “low profile”: la sezione Flight è comparsa infatti improvvisamente sul menu laterale di Google.com martedì senza alcun annuncio eclatante (consultate la pagina http://www.google.com/flights/ [4]).

Lo strumento è ancora in fase di test e per adesso offre ricerche solo interne agli USA. In diretta competizione con Bing e Kayak, storico motore di ricerca e comparazione voli, a prima vista non sembra avere caratteristiche particolarmente distintive, se non che è molto più veloce nel download dei dati rispetto a Bing e che presenta alcuni filtri interessanti.

Come dichiara Google sul blog ufficiale di Google Inside Search, con il Flight search sarà possibile:

Ecco il video di presentazione dello strumento:

In conclusione, l’acquisto di Zagat e il Flight Search, sembrano rientrare in un più ampio piano di sviluppo di Google in ambito Travel e local: Google mira evidentemente a diventare un punto di riferimento in ogni aspetto dell’esperienza di viaggio, dalla scelta dell’hotel (Google Hotel Finder), a quella del volo, alla consultazione delle opinioni degli altri utenti.

Fonte: Hotelmarketing.com [5], Google Inside Search [6]